Ottobre 22, 2020

SERIE D: ecco i Calendari della stagione 2020-21

Il Dipartimento Interregionale ha pubblicato i calendari della stagione 2020/21 che prenderà il via il prossimo 27 settembre per concludersi il 16 maggio. Un viaggio appassionante da nord a sud della penisola che come ogni anno metterà a confronto sul palcoscenico nazionale le aspirazioni di grandi città e piccoli borghi.  Il girone di andata terminerà il 10 gennaio. Un solo turno infrasettimanale per tutti i gironi fissato per il 2 dicembre, l’11^ giornata, la 13^ per i Gironi A e C. Per quest’ultimi due campionati a venti squadre sono previsti altri quattro turni infrasettimanali, due nel 2020 e altrettanti nel 2021, l’andata e ritorno della 3^ e dell’8^ giornata: il 7 ottobre, il 4 novembre, il 27 gennaio e il 24 febbraio.

Per le festività natalizie la 15^ giornata (la 17^ per i gironi A e C) è anticipata dal 27 al 23 dicembre mentre la 16^ (18^ per A e C) è posticipata dal 3 al 6 gennaio. Stesso discorso per la domenica di Pasqua, l’11^ di ritorno (la 13^ per A e C) è anticipata da domenica 4 a giovedì 1 aprile. Il 14 marzo tutto il campionato osserverà un turno di riposo per la partecipazione della Rappresentativa D alla Viareggio Cup. Fino al 24 ottobre le gare inizieranno alle 15.00, dal 25 ottobre al 27 marzo prenderanno il via alle 14.30, dal 28 marzo all’8 maggio alle 15.00, dal 9 maggio fino alla fine della stagione il calcio d’inizio è fissato alle 16.00.

 

 pdfSerie D 2020-2021 / Calendari (formato grafico PDF) (8.61 MB)

 spreadsheetSerie D 2020-2021 / Calendari (excel) (402 KB)

 

HIGHLIGHTS CALENDARI

Girone A: Otto piemontesi daranno vita a derby appassionanti così come le sei lombarde comprese le varesine e quella dell’Altomilanese più le cinque prestigiose piazze liguri con la curiosità della valdostana. La 1ª giornata segna il ritorno in D del Varese in casa del Sestri Levante, mentre alla 3ª spicca il big match Legnano-Gozzano. Derby di Alessandria Casale-Derthona all'8ª, alla 13ª ecco Sanremese-Folgore Caratese (semifinale di Coppa Italia della scorsa stagione).14ª giornata ricca di sfide: il super derby Imperia-Sanremese (che manca in gare ufficiali da quattro anni), Saronnese-Legnano e Varese-Gozzano. Alla 12^ e alla 31^ c’è la classica Imperia-VadoVarese-Derthona all’ultimo turno promette fuochi d’artificio. Il Gozzano entrerà subito nel clima D affrontando Casale, Vado, Legnano e Sanremese nelle prime quattro giornate.  

Girone B: Tutte lombarde, pioggia di derby con sfide a kilometro zero tranne per la veronese Sona. Si comincia forte con Seregno-Scanzorosciate alla 1ª, poi alla 5ª riecco il derby Seregno-Vis Nova Giussano in D sessantanni dopo (era la stagione 1957/58 nell'allora Campionato Interregionale). Alla 6ª giornata in programma il derby di Lecco Nibionnoggiono-Casatese e una sfida interessante come Fanfulla-Desenzano Calvina. Il Crema allenato dall’ex calciatore di A Andrea Dossena avrà una prima parte di Campionato sulla carta non troppo complicata con il coefficiente di difficoltà che si alzerà notevolmente con il passare delle giornate. Tritium-Fanfulla all’ultima giornata è da non perdere.

Girone C: si parla veneto ma attenzione alle rappresentanti del Trentino Alto Adige e del Friuli VG. La 4ª giornata offre il big match Trento-Arzignano, poi tantissimi i derby in programma: Campodarsego-Luparense alla 5ª, derby di Udine Manzanese-Cjarlins Muzane alla 6ª, Mestre-Clodiense Chioggia alla 10ª, Delta Porto Tolle-Adriese all'11ª, Virtus Bolzano-Trento alla 14ª. La squadra di Carmine Parlato nel girone d’andata capirà il proprio destino facendo visita all’Este, alla Clodiense, al Mestre e al Campodarsego. Tanta curiosità per il Chions di Fabio Rossitto che avrà le sfide più importanti ad inizio e fine di ogni girone.

Girone D: dodici i derby emiliano romagnoli, 13 squadre sono le stesse della scorsa stagione, ci sarà spazio per le rivincite. 1ª giornata Prato-Fiorenzuola, alla 2ª ecco il derby romagnolo Rimini-Forlì e quello di Reggio Emilia tra Correggese e Lentigione. All'11ª occhi puntati su Prato-Rimini, alla 16ª il derby molto sentito tra Prato e Aglianese, palcoscenici ideali per il bomber del club pratese Ciccio Tavano. Promette scintille anche Rimini-Sammaurese il 6 dicembre e l’11 aprile. Alla 12^ e alla 29^ il derby versiliese Forte Querceta-Seravezza. Le agguerrite Fiorenzuola e Lentigione dovranno aspettare la 15^ giornata per affrontarsi.

Girone E: con dieci toscane i fuochi d’artificio sono assicurati, da non sottovalutare le quattro umbre e altrettante laziali. Inizio col botto con Siena-Ostia Mare, subito un esame per la squadra allenata da Alberto Gilardino. Alla 3ª c'è il derby tra i quartieri romani Trastevere e Montespaccato, il club allenato dall’esperto Sergio Pirozzi contro l’agguerrita matricola. Da seguire le sfide che vedranno impegnato il Follonica Gavorrano contro il San Donato Tavarnelle del navigato Paolo Indiani (4ª) e la Pianese (7ª). Nella 16ª giornata occhio al derby del Valdarno Aquila Montevarchi-Sangiovannese. Da cerchiare in rosso Siena-Pianese che cade all’ultima d’andata e al termine del campionato oltre a San Donato Tavarnelle-Siena (6/12 e 11/4). Grande entusiasmo intorno a un Foligno (già oltre 1.500 abbonati) che avrà tutti i big match nella seconda metà del girone d’andata. Ostiamare-Trastevere, abituate a quote alte in D, incrociano i tacchetti alla 15^ e alla 32^ giornata.

Girone F: molto interessanti sia i derby regionali sia gli incroci tra le quattro formazioni laziali, le tre molisane, le cinque marchigiane, altrettante abruzzesi e l’unica campana Matese. Un raggruppamento che va dal Tirreno all’Adriatico attraversando ben cinque regioni. La prima giornata offre sfide importanti come Aprilia-Campobasso e Rieti-Vastese. I lupi molisani giocheranno entrambi i derby in casa nel girone d’andata e affronteranno la Vastese alla 10^ e il Rieti alla 15^ giornata. Le squadre di Vasto e Giulianova s’incontreranno il 4 ottobre e il 24 gennaio. Ogni giornata regalerà almeno un derby marchigiano con Tolentino e Recanatese di fronte il 4 ottobre e il 24 gennaio. Aprilia e Rieti incroceranno i tacchetti il 2 dicembre e il 1 aprile.

Girone G si annuncia equilibrato con sei club per Regione: Lazio, Campania e Sardegna. La notizia è il ritorno dopo vent’anni dello storico derby tra Savoia e Nocerina, andata a Torre Annunziata il 4 ottobre, ritorno il 24 gennaio a Nocera Inferiore.  Gli oplontini allenati dall’ex calciatore del Napoli Salvatore Aronica si sposteranno poco più di 30 km per affrontare in trasferta GiuglianoAfragolese e Nola rispettivamente il 29 novembre, il 7 febbraio e il 9 maggio. Latina-Nocerina (6/1, 9/5) e Latina-Savoia (8/11, 28/2) rimandano a ricordi di professionismo piuttosto recenti. La Torres nelle ultime cinque giornate dovrà giocare tre derby sardi con il Latte Dolce, il Lanusei e il Muravera. Inizio soft per il Team Nuova Florida che affronterà solo una big nelle prime otto giornate. Percorso più lineare quello del Monterosi che avrà i match più impegnativi, almeno sulla carta, divisi quasi equamente in casa e fuori in entrambi i gironi.

Girone H: la Puglia fa la voce grossa con ben undici squadre che daranno pepe al campionato con almeno un derby in ogni giornata. Completano il girone tre squadre lucane e quattro campane. Il Taranto nel girone d’andata giocherà in casa i derby più sentiti con BitontoBrindisiFasano e Andria. Per gli ionici subito una trasferta insidiosa a Casarano il 25 ottobre e un finale da brividi con la sfida all’Audace Cerignola il 9 maggio. Per il Brindisi sette derby nelle prime otto giornate con GravinaNardò, Fasano, Andria, Taranto, Molfetta e Altamura. Inizio duro anche per il Bitonto in casa con l’Andria e a Taranto. Il Cerignola probabile che si giocherà tanto a maggio nelle ultime tre giornate, due in casa con Fasano e Nardò, la terza in trasferta a Taranto. Puteolana-Portici si giocherà il 13 dicembre e il 18 aprile. Esperienza nuova per la Real Aversa che avrò poco tempo per ambientarsi con trasferte in piazze importanti già nel girone d’andata. Il Sorrento invece ha già saggiato il raggruppamento pugliese nella scorsa stagione ed è andata bene. I rossoneri potranno giocarsi in casa le sfide importanti nel girone di ritorno con Taranto, Audace Cerignola, Picerno, Brindisi e Casarano. I potentini del Picerno vivranno un inizio shock in casa con il Taranto e a Nardò poi il calendario inizierà ad armonizzarsi distribuendo i big match con cadenza regolare.

Girone I: saranno protagoniste dieci squadre siciliane, tutte e cinque le calabresi, due salernitane e una lucana. Da segnare in rosso le date dei match Messina-Acireale (18/10 e 7/2), Messina-Licata (23/12 e 2/5) e Acireale-Licata (8/11 e 28/2). Interessanti i derby calabresi tra il San Luca di Ciccio Cozza e il Castrovillari (18/10 e 7/2), il Rende (22/11 e 21/3) e il Roccella (11/10 e 31/1). I lupi del Pollino che nel 2021 festeggeranno il centenario giocheranno il derby cosentino con il Rende il 25 ottobre in casa e il 14 febbraio in trasferta. Le uniche due salernitane Gelbison e S. Maria Cilento si fronteggeranno subito alla 1^ giornata mentre il Città S. Agata accoglierà all’ultimo turno davanti ai propri tifosi la squadra del suo capoluogo di provincia Messina.

 pdfSerie D 2020-2021 / Calendari (formato grafico PDF) (8.61 MB)

 spreadsheetSerie D 2020-2021 / Calendari (excel) (402 KB)

Rate this item
(0 votes)
Alessandro Grandoni

Direttore Responsabile ed Editoriale di CalcioNazionale.it, fondato nel 2013. Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione con indirizzo Giornalismo presso l'Università "La Sapienza" di Roma, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti del Lazio dal 2005, ha collaborato con varie testate ed emittenti tra cui Radio Incontro, Italia Sera, Infopress, Corriere dello Sport, Gold Tv. 

www.calcionazionale.it
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok