Settembre 28, 2020

Alessandro Grandoni

Prosegue senza sosta la marcia di avvicinamento dell’Unipomezia al primo impegno ufficiale della stagione, domenica prossima al Comunale contro l’Ottavia in Coppa Italia.

I ragazzi di mister Claudio Solimina si amalgamo sempre più giorno dopo giorno, ed anche le gambe iniziano a girare dopo i primi carichi della preparazione. Fiducioso in vista del debutto stagionale dei rossoblù, il direttore generale Marco Ridolfi fa il punto della situazione. “I ragazzi stanno dimostrando tantissimo impegno e si respira un clima sereno e molto positivo. Negli ultimi test che abbiamo disputato si sono notati netti miglioramenti, sia dal punto di vista atletico, sia a livello tattico. Adesso iniziamo a vedere qualcosa di buono. Ci stiamo preparando al meglio per la prima partita della stagione, in Coppa, dove sarà fondamentale partire subito forte essendo gara secca. Anche la Coppa è un nostro obiettivo e punteremo ad arrivare in fondo. Così come in campionato, siamo consapevoli aver costruito una squadra che possa primeggiare ma starà a noi dimostrarlo partita dopo partita”.

Dal 31 agosto hanno iniziato a sudare sul campo tutte le categorie giovanili dell’Unipomezia. Anche in quest’ottica i primi segnali sono molto incoraggianti: “Si stanno formando ottimi gruppi - prosegue Ridolfi -. Un buon mix tra giocatori che sono rimasti e i nuovi arrivati con il mercato. Anche per le giovanili si respira molta positività, e in questi primi giorni di preparazione sto vedendo tanta dedizione da parte dei ragazzi e soprattutto educazione. Siamo una società che punta molto su questi valori e per adesso siamo molto soddisfatti. Le premesse sono buone, contiamo in una stagione positiva anche con il nostro settore giovanile”.


Ufficio Stampa Unipomezia

 

Continua l’opera di rafforzamento della Cynthialbalonga. Dopo l’ufficialità di Alex Gagliardini, la squadra del presidente Bruno Camerini ha annunciato un altro colpo per il reparto difensivo: si tratta di Daniele Rosania, centrale classe 1991 nativo di Terracina che qualche anno fa giocò diverse partite in serie B con la maglia del Lanciano e poi ha accumulato numerose esperienze anche in serie C (con Pordenone e Paganese oltre che con lo stesso Lanciano) e in piazze importanti di serie D come Grosseto, Taranto e recentemente Cerignola, di cui era uno dei punti di forza.

“Non è stato affatto facile portare Rosania da noi – dice il direttore sportivo Giorgio Tomei – Si tratta di un giocatore esperto e che ha vestito maglie blasonate, decisamente un ottimo rinforzo dopo quello di Gagliardini che aveva pure qualche sirena dalla serie C essendo più giovane. Nel reparto arretrato siamo a posto, considerando l’altro neo arrivato Mazzei e il giovane Santoni che l’anno scorso ha fatto benissimo nel primo anno di serie D. Con una abbondanza di questo tipo nel ruolo di centrale difensivo, mister Venturi può anche optare per una difesa a tre ed avere una importante variabile tattica”. Il mercato della Cynthialbalonga, comunque, potrebbe non essere ancora terminato: “A livello numerico forse ci manca ancora qualcosa in mezzo al campo, dove già abbiamo giocatori di ottimo livello qualitativo – spiega Tomei – Senza avere fretta, se capiterà l’occasione giusta la società si farà trovare pronta: il club ha fatto sforzi molto importanti in estate e siamo convinti di aver allestito un organico competitivo per il prossimo campionato di serie D”. Il ds, in questo particolare calciomercato, ha “pescato” diversi giocatori da fuori regione:

“Alcuni nuovi arrivi si dovranno adattare magari ad un tipo di girone diverso dal solito, ma sono tutti giocatori di qualità ed esperienza e siamo sicuri che non ci saranno problemi in questo senso”. Nelle prossime ore la formazione castellana dovrebbe finalmente conoscere il girone di competenza: “Mai come quest’anno non so veramente dove potremmo finire: a mio modo di vedere le laziali saranno “spalmate” su tre gironi – pronostica Tomei - Oltre al tradizione gruppo G con le sarde e magari qualche campana, non è da escludere che ci rimettano nel girone tosco-umbro della scorsa stagione o anche in quello marchigiano-abruzzese. Vediamo cosa accadrà”.

--

Area comunicazione

 

Il Bologna Primavera batte il Parma per 4-1 in amichevole. In attesa di capire se il campionato partirà o meno in questo fine settimana, la formazione di Luciano Zauri ha rifilato un poker al Parma, grazie alle reti messe a segno da Ruffo Luci, Pagliuca, Farinelli e Di Dio, di Artistico il momentaneo gol che ha accorciato le distanze per il Parma. Di seguito il tabellino del match: 

 

BOLOGNA-PARMA 4-1

BOLOGNA: Molla (46’ Prisco), Cavina (46’ Arnofoli, Montebugnoli (60’ Acampora), Cudini, Farinelli (77’ Marenco), Khailoti (77’ Motolese), Pietrelli R. (60’ Lirussi), Ruffo Luci (80’ Pietrelli A.), Pagliuca (60’ Cossalter), Fabretti (46’ Di Dio), Rocchi (60’ Roma). All. Zauri

PARMA: Rinaldi, Vazquez (58’ Lasagni), Ruggeri (69’ Luscietti), Bane, Ferrari (69’ Schifano), Farucci, Bocchialini (69’ Bevilacqua), Ankrah, Artistico (69’ Lopes Silva), Bassoli, Luscietti (53’ El Ghazzouli). All. Veronese

Arbitro: Cortese di Bologna

Marcatori: 10’ Ruffo Luci, 40’ Pagliuca, 41’ Artistico, 53’ Farinelli (R), 58’ Di Dio (R)

Il Campionato Primavera 1 potrebbe slittare. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport, infatti, nove società delle sedici partecipanti hanno chiesto lo slittamento dell'inizio del campionato. La ripartenza era fissata per questo weekend con gli anticipi del venerdì, ma 9 società hanno presentato una lettere alla Lega di Serie A. Atalanta, Ascoli, Bologna, Cagliari, Fiorentina, Genoa, Sampdoria, Sassuolo e Torino hanno chiesto il rinvio, l'Inter è pronta ad adeguarsi, Empoli e Spal si sono astenute mentre le uniche contrarie ad uno slittamento sono Juventus, Roma, Lazio e Milan. 

Il motivo della richiesta è dettato dalle norme e dai protocolli anti Covid, dagli impianti non ancora pronti a rispettare le misure di sicurezza ai trasporti per le trasferte. Oggi se ne dovrebbe sapere qualcosa in più, visto che, in teoria, venerdì 18 sono in programma le prime due partite della prima giornata. 

 

Colpo in entrata per la Primavera del Torino. La società granata si è infatti assicurata le prestazioni di Samuele Vianni, attaccante classe 2001 proveniente dal Napoli. Nella scorsa stagione Vianni è sceso in campo in 24 occasioni tra Campionato, Coppa Italia e Youth League, mettendo a segno 3 reti e due assist. 

E' l'Urbetevere di Valerio Cicchetti a vincere l'edizione 2020 del Torneo "The Finals", riservato alla categoria Under 14 ed organizzato dal Giardinetti. Contro la Vigor Perconti vittoria per tre a zero dei gialloblù grazie alle reti di Turella (doppietta) e Ciardi. L'Urbetevere succede nell'albo d'oro della manifestazione al Grifone Monteverde, che aveva vinto nella scorsa stagione. 

Sono i padroni di casa del Tor di Quinto ad aggiudicarsi l'edizione 2020 del Memorial Paolo Testa. La società di via del Baiardo ha infatti sconfitto ai calci di rigore la Vigor Perconti, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sullo zero a zero. Decisivi gli errori dal dischetto dei giocatori blaugrana, con Marcucci, estremo difensore del Tor di Quinto, decisivo con due parate prima del penalty calciato fuori da Finucci

Sconfitta in amichevole per il Monza Primavera contro la prima squadra del Como. Nel test match di ieri la squadra di Allegretti ha perso per 4-0 contro il Como, due gol per tempo con le reti di Bansal-McNulty e Walker nel primo tempo e di Bansal e Toninelli nel secondo tempo. 

Di seguito il tabellino della gara riportato da Monza News

 

COMO PRIMA SQUADRA-MONZA PRIMAVERA 4-0 (2-0)

Marcatori: 22’ Bansal-McNulty (C) 43’ Walker (C) 63’ Bansal (C) 87’ Toninelli (C)

COMO: Zanotti, Soldi (75′ Toninelli), De Nuzzo (75′ Iovine), Bovolon (75′ Crescenzi), Celeghin (75′ Dkidak), Sbardella (70′ Solini), Bansal (75′ Arrigoni), H’Maidat, Walker (60′ Magrini), Cicconi (45′ Kuadio), Marano (75′ Bellemo) All. Banchini (Bolchini, Raggio Garibaldi, Ferrazzo, Gabrielloni, Gatto)

MONZA: Rubbi, Falzoni, Savino (45′ Moracchioli), Lombardi, Amato (80′ Saio), Khojdheli, Calabrò (45′ Salducco), Robbiati (45′ Pucci), Caccavo, Colferai, De Paoli All. Allegretti (Ravarelli, Battistelli, Sacchini, Pioloco, Folla, Castaldo, Caronni, Dalmiglio)

Max Moras, allenatore della primavera dell'Udinese, ha rilasciato delle dichiarazioni dopo la sconfitta in amichevole con il Chions, ai microfono di Udinese Tv.

Ecco le sue parole: 

 

"Non salvo niente. Nel percorso di crescita queste partite servono, i ragazzi devono capire che stanno entrando in un’altra tipologia di calcio. Dalle difficoltà si costruisce qualcosa di positivo.

Bastone e carota, oggi un po’ più bastone.

No, oggi solo bastone. La carota la lasciamo per il primo tempo giocato ad Ampezzo, poi ci sono stati tre tempi dove non è mai esistita la squadra. Però non dobbiamo disperarci e non dobbiamo fare allarmismi. Siamo all’inizio di un percorso che va costruito, con tutti gli intoppi del caso. L’importante è che i ragazzi si facciano un esame di coscienza; anche io devo farmi un esame di coscienza. 

Quali sono i prossimi appuntamenti?

Per quanto riguarda gli allenamenti ne faremo 5 a settimana, dal lunedì al venerdì. Mercoledì avremo una partita infrasettimanale contro la Manzanese e sabato contro il Cjarlins Muzane, due test con squadre costruite per primeggiare in un campionato di Serie D. 

Enzo Adeagbo è ufficialmente un giocatore della Lazio Primavera. Il giocatore, classe 2002, viene dal Servette ed è un centrale difensivo molto prestante fisicamente (1,90 m). E' stato lo stesso giocatore, sul suo profilo Instagram, ad annunciare l'approdo alla Lazio: "Felice di annunciare la firma del mio primo contratto da professionista con la Lazio. Ringrazio mia madre che mi ha sempre sostenuto, la mia famiglia e i miei agenti, senza dimenticare gli allenatori e i club che mi hanno formato”.

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok