Settembre 18, 2021

Alessandro Grandoni

Via libera alla diretta delle gare interne dei campionati, organizzati dal Dipartimento Calcio Femminile della LND e dai Comitati Regionali nelle competizioni di Lega regionali e provinciali, trasmesse dai club sui propri canali social ufficiali (Facebook, Twitter, YouTube, MyCujoo, ecc…). È quanto ha stabilito il Consiglio di Presidenza della LND, che ha accolto le richieste provenienti dai propri organismi periferici e dalle Società affiliate. Una necessità, legata ovviamente all’emergenza Covid, per consentire ai club di fidelizzare i tifosi, impossibilitati al momento nel seguire le proprie squadre del cuore, considerate le diverse limitazioni all’accesso del pubblico negli stadi.

L’autorizzazione straordinaria, concessa dalla LND, prevede l’osservanza di una serie di disposizioni da parte dei club interessati. In primo luogo è espressamente esclusa ogni altra modalità di trasmissione diversa da quella autorizzata per i canali social della Società. Le trasmissioni non potranno essere consentite, a nessun titolo, prevedendo interconnessioni con altri operatori della comunicazione. Inoltre è fatto divieto alle Società di cedere a terzi, a qualsiasi titolo, i diritti di diffusione ceduti dalla LND e a non modificare/interrompere i contenuti delle immagini per l’inserimento, in grafica in tempo reale, di pubblicità e/o messaggi promozionali. Infine è fatto divieto alle Società di trasmettere le dirette delle gare che sono oggetto di accordi già sottoscritti dai Comitati con emittenti o broadcaster per la stagione 2020/2021. Le disposizioni, salvo revoca, avranno durata fino al termine della Stagione Sportiva 2020/2021, e saranno sottoposte a ratifica in occasione della prima riunione utile del Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti.

 pdfCircolare n. 23 - trasmissione in diretta delle gare dei Campionati dilettantistici attraverso i canali social ufficiali delle Società associate alla Lega Nazionale Dilettanti (188 KB)

 

FONTE: lnd.it

A circa un mese dall’ultimo raduno tenuto a Tirrenia, Alberto Bollini convoca 27 giocatori per uno stage della Nazionale Under 20 che si svolgerà al CPO dell’Acquacetosa di Roma dal 4 all’11 ottobre.

Sono 17 gli atleti nati nel 2001 e 10 quelli nati nel 2002, un gruppo che rappresenta l’ossatura della squadra che, a meno di un ulteriore rinvio – sarebbe il quarto dopo quelli di marzo, settembre e ottobre - causato dall’emergenza COVID-19, dovrebbe affrontare la seconda fase di qualificazione all’Europeo Under 19 in calendario dall’11 al 17 novembre a Padova.

Avversarie dell’Italia nel gruppo 5 sono Islanda, Norvegia e Slovenia: l’obiettivo sarebbe quello di conquistare l’unico posto disponibile per accedere alla fase finale dell’Europeo di categoria che dovrebbe svolgersi in Irlanda del Nord a marzo. Il torneo continentale che, ricordiamo, si sarebbe dovuto giocare a luglio di quest’anno e che avrebbe coinvolto soprattutto i giocatori nati nel 2001, mette in palio, oltre al titolo di Campione Europeo della categoria, anche 5 posti per il Campionato Mondiale Under 20 in programma a maggio in Indonesia. 

Lista dei convocati

Portieri: Federico Brancolini  (Fiorentina), Alessandro Saiano (Imolese), Stefano Turati (Sassuolo);

Difensori: Nicolò Armini (Lazio), Devid Eugene Bouah (Roma), Riccardo Calafiori (Roma), Christian Dalle Mura (Fiorentina), Davide Ghislandi (Atalanta), Caleb Okoli Memeh (Spal), Lorenzo Pirola (Inter), Fabio Ponsi (Fiorentina), Matteo Ruggeri (Atalanta);

Centrocampisti: Alessandro Cortinovis (Atalanta),  Manu Emmanuel Gyabuaa (Atalanta), Federico Marigosu (Olbia), Gaetano Pio Oristanio (Inter), Daniel Maldini (Milan), Simone Panada (Atalanta), Alessio Riccardi (Pescara), Franco Daryl Tongya Heubang (Juventus), Destiny Udogye (Hellas Verona), Emanuele Zuelli (Chievo);

Attaccanti: Gianmarco Cangiano (Ascoli), Lorenzo Colombo (Milan), Sebastiano Esposito (Spal), Roberto Piccoli (Spezia), Eddie Anthony Salcedo Mora (Hellas Verona).

Staff: Allenatore, Alberto Bollini; Assistente Allenatore, Giovanni Valenti; Segretario,  Aldo Blessich; Preparatore Atletico, Vito Azzone; Preparatore Portieri, Graziano Vinti; Match Analyst, Leonardo Carletti; Medici, Emanuele Fabrizi e Luca Labianca; Nutrizionista, Cristian Petri; Fisioterapisti, Giuseppe Galli e Roberto Cardarelli. 

FONTE: figc.it

Dal 4 al 10 ottobre la Nazionale Under 19 si ritrova nel Centro Sportivo ‘Novarello’ per il primo raduno stagionale. E’ la prima assoluta anche Carmine Nunziata che in questa stagione agonistica guiderà gli Azzurrini alla conquista dell’Europeo. Un doppio salto di categoria per il tecnico Azzurro che per tre anni ha allenato la Nazionale Under 17 raggiungendo due finali europee – due secondi posti, l’Olanda bestia nera ambedue le volte -  e il Brasile, alla fine dello scorso anno, per il Mondiale terminato agli ottavi in virtù dell’eliminazione da parte dei padroni di casa, poi vincitori del trofeo iridato.

Sono 26 i calciatori convocati – venti nati nel 2002 e sei nel 2003 – per questo collegiale, inizio di un percorso che a marzo dell’anno prossimo dovrebbe cominciare con la prima fase di qualificazione agli Europei, stagione agonistica 2020/2021. Un percorso che la Uefa ha dovuto ridimensionare dal punto di vista organizzativo per fronteggiare l’emergenza COVID, con un primo turno eliminatorio costituito da 13 mini-tornei – passano le prime -  ed un secondo fatto di spareggi, eliminando di fatto la fase élite. Le 7 squadre vincitrici  avranno accesso il prossimo anno, a luglio, alla fase finale in Romania, di diritto inserita nella griglia a 8 in qualità di Paese ospitante.

“E’ importante ricominciare e c’è tanta voglia di ritornare sul campo – afferma Nunziata – per formare un gruppo che dovrà affrontare sfide importanti. Siamo  praticamente fermi da febbraio e questo collegiale ci darà la possibilità di vedere giocatori nuovi e sperimentare le nostre capacità di gioco”.

Lista dei convocati

Portieri : Denis Franchi (Paris Saint Germain), Manuel Gasparini (Udinese), Filippo Rinaldi (Parma);

Difensori: Tommaso Barbieri (Juventus), Francesco Lamanna (Novara), Lorenzo Moretti (Inter), Gabriele Mulazzi (Juventus), Andrea Papetti (Brescia), Alessandro Pio Riccio (Juventus), Giorgio Scalvini (Atalanta), Riccardo Turicchia (Juventus), Mattia Viti (Empoli);

Centrocampisti: Vittorio Alberto Agostinelli (Fiorentina), Alessandro Bianco (Fiorentina), Riccardo Boscolo Chio (Inter), Michael Brentan (Sampdoria), Andrea Capone (Milan), Luciano Pisapia (Juventus), Nikola Sekulov (Juventus), Niccolò Squizzato (Inter), Federico Zanchetta (Spal);

Attaccanti: Nicholas Bonfanti (Inter), Francesco Ezequiel Carboni (Inter), Cosimo Marco Da Graca (Juventus), Wilfried Degnand Gnonto (Fussballclub Zurich), Mattia Pagliuca (Bologna).

Staff: Allenatore, Carmine Nunziata; Segretario, Luca Gatto; Assistenti Allenatore, Emanuele Filippini e Massimiliano Favo; Preparatore dei Portieri, Fabrizio Ferron; Preparatore Atletico, Marco Montini; Match Analyst, Marco Mannucci; Medici, Carmelo Papotto e Fabrizio Iorio; Nutrizionista, Maria Luisa Cravana; Fisioterapista, Tommaso Cannata.

 

FONTE: figc.it

 

SEI UN ADDETTO AI LAVORI, UN PROCURATORE O UN OSSERVATORE E VUOI RICEVERE OGNI SETTIMANA I TABELLINI COMPLETI DELLE GARE DEI NAZIONALI?

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RICEVERE ULTERIORI INFO

 

  

E' on line il video della gara di Coppa Italia Primavera tra Napoli e Lazio con la vittoria degli ospiti per tre a uno. Buona visione.

FONTE VIDEO: Canale Youtube I am Naples

 

 

 

E' on line il video della gara di Coppa Italia Primavera tra Hellas Verona e Cittadella, terminata ai calci di rigore. Buona visione.

FONTE VIDEO: Canale Youtube Hellas Verona 

 

 

E' on line il video della gara di Coppa Italia Primavera tra Sampdoria e Torino, terminata ai calci di rigore. Buona visione.

FONTE VIDEO: Canale Youtube Sampdoria 

 

Sono arrivate le decisioni del Giudice Sportivo in merito alla 1° Giornata del Campionato Under 17 A e B. 

La gara tra Cosenza e Salernitana, finita due a zero per i padroni di casa, sarà in realtà archiviata come 3-0 a tavolino, sempre in favore dei locali. Il motivo è una sostituzione di troppo effettuata dagli ospiti negli ultimi minuti, dopo che erano stati già utilizzati i tre blocchi di tempo consentiti dal regolamento. 

Questo il testo integrale del Comunicato del Giudice Sportivo: 

* Gara Cosenza Calcio – U.S. Salernitana 1919 -

Visto il referto della gara Cosenza – Salernitana, terminata con il risultato di 2-0 e il successivo supplemento di referto richiesto all’Arbitro da questo Ufficio;

- rilevato che la società Salernitana, al 43° del secondo tempo, ha effettuato una sostituzione;

- rilevato che tale sostituzione è stata eseguita dopo che erano già state effettuate sostituzioni in tre momenti di gara;

- visto l’art. 11 del Regolamento del Campionato (Comunicato Ufficiale n° 09 del 23/09/2020) che stabilisce che ogni squadra, nelle gare in cui non sono previsti o non vengono effettivamente disputati i tempi supplementari, può effettuare le sostituzioni in tre momenti qualsiasi di gara oltre all’intervallo tra il primo e il secondo tempo e che la violazione di tale norma comporta la punizione sportiva della perdita della gara, fatte salve le ulteriori sanzioni previste dal C.G.S.;

P.Q.M. si infligge alla società Salernitana la punizione sportiva della perdita della gara con il risultato di 0–3

E’ la Sampdoria di Tufano a festeggiare l’approdo al turno successivo di Coppa Italia Primavera. Primo tempo che resta sullo zero a zero, poi al 60’ ci pensa Bellucci, per i doriani, ad aprire le marcature ma dopo appena quattro minuti il Toro trova la rete con il neo acquisto Vianni. Termina uno a uno e si va ai supplementari, la Samp rimane in dieci per l’espulsione di Angileri ed un minuto dopo il Torino trova il gol con Lovaglio che sorprende Zovko per il due a uno. Sembra fatta per i granata, la Samp rimane addirittura in nove per il rosso a Somma ma due minuti più tardi l’arbitro assegna un penalty alla Samp per fallo di mano di Portanova. Dal dischetto va Trimboli che non sbaglia per il due a due. A due minuti dal termine un’espulsione anche per il Torino che resta in dieci per il rosso a Kryeziu e si va ai calci di rigore con la rete decisiva di Krawcik che consegna alla Samp il pass per affrontare, agli ottavi, la Juventus.

 

SAMPDORIA – TORINO 6-4 dcr (2-2 dts)

SAMPDORIA: Zovko, Aquino, Napoli, Brentan, Angileri, Canovi, Somma, Siatounis, Bellucci (98′ Gaggero), Francofonte, Marrale. A disp.: Saio, Doda, Yepes Laut, Pedicillo, Sepe, Paoletti, Krawczyk, Miceli, Trimboli, Ercolano, Montevago. All.: Tufano.

TORINO: Sava, Aceto (90’+3′ Lovaglio), Celesia, Tesio (60′ La Rotonda), Portanova, Greco, Siniega, Kryeziu, Ibrahimi (60′ Cancello), Horvath (60′ Vianni), Favale (107′ Fimognari). A disp.: Pirola, Dellavalle, Juricic, Guerini, Edo. All.: Cottafava.

ARBITRO: Baratta di Rossano. ASSISTENTI: Dicosta di Novara e Zanellati di Seregno.

MARCATORI: 60′ Bellucci (S), 64′ Vianni (T), 100′ Lovaglio (T), 114′ Trimboli (S, rig.).

ESPULSI: Angileri (S), Somma (S), Kryeziu (T).

E’ il Verona a qualificarsi al turno successivo di Coppa Italia Primavera. Ricco di emozioni il match con il Cittadella che si risolve solo ai calci di rigore. Nei tempi regolamentari finisce due a due con le reti di Bertini e Calabrese per i gialloblù e di Borgo e Vranovci per la formazione di Rossi. Ai supplementari botta e risposta con il rigore di Rossi e la rete in extremis di Coppola. Si va ai calci di rigore dove è deciso l’errore, ad oltranza, di Adjei con la parata di Aznar.

 

HELLAS VERONA – CITTADELLA 9-8 dcr (2-2 tempi regolametari, 3-3 dts)

HELLAS VERONA: Aznar, Fornari (10' sts Diaby), Bernardi, Coppola, Squarzoni (32' st Bragantini), Calabrese, Pierobon, Terraciano, Bertini (48' st Martone), Jocic (10' st Zingertas), Cancellieri. A disp.: Scalera, Gresele, Bracelli, Ilie, Agbugui, Marquez, Ferrarese, Patuzzo. All.: Corrent 

CITTADELLA: Petre, Oprean, Ercolani (1' st D. Rossi), Tomasi, Smajlaj, Feltrin, Dona (10' st Adjei), K. Rossi, Borgo (23' st Pontin), Vranovci (45' st Saggionetto), Nwachukwu (10' st Giacomazzo). A disp.: Fortin, Talamonti, Sessi, Zambon. All.: Rossi 

MARCATORI: 2' pt Bertini (H), 28' pt Calabrese (H, rig.), 35' pt Borgo (C), 13' st Vranovci (C),  7’ sts K. Rossi (C, rig.), 14’ sts Coppola (H)

Espulso: K. Rossi (C) per doppia ammonizione all’8’ sts

La Lazio di Menichini batte il Napoli Primavera ed accede al turno successivo di Coppa Italia. Primo tempo equilibrato con la sfida che si chiude sullo zero a zero di partenza, nella ripresa al 17’ ci pensa Bertini a portare in vantaggio i biancocelesti con un gran tiro dai 25 metri. Passano tre minuti ed arriva il raddoppio, Castigliani fa tutto da solo, parte palla al piede, resiste alla difesa del Napoli e batte Pinto per il due a zero. Al 78’ ci prova Acampa a riaprire la contesa con un bel tiro a giro ma ad un minuto dal termine è Nimmermeer a mettere la parola fine sulla gara depositando in rete dopo una grande azione di Raul Moro.

FONTE FOTO: Pagina Facebook S.S.Lazio

 

NAPOLI – LAZIO 1-3

NAPOLI (4-3-3): Pinto; Potenza, Barba, Guarino, Sepe; Umile (67' Vergara), Iaccarino, Ceparano (58' Marrazzo); Ambrosino (76' Altomare), Cioffi (67' D'Agostino), Romano (76' Acampa). A disp.: Baietti, Daniele, Virgilio, Costanzo. All.: Cascione.

LAZIO (4-3-1-2): Furlanetto; Migliorati, Pica, Franco, T. Marino (87' Ndrecka); Castigliani, Bertini (70' A. Marino), Shehu (87' Novella); Marinacci (70' Raul Moro) Tare (39' Nimmermeer), Ferrante. A disp.: Peruzzi, Zappalà, Czyz, Campagna All.:  Menichini.

Arbitro: Gianluca Grasso (sez. di Ariano Irpino

Marcatori: 62' Bertini (L), 65' Castigliani (L), 78' Acampa (N), 89' Nimmermeer (L)

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok