Settembre 26, 2018
Giovani Talenti

Giovani Talenti (5)

Dall'ormai lontano Memorial Ielasi di tre stagioni fà, alle ultime Final Eight Allievi Nazionali Serie A e B. Ne abbiamo di materiale, per raccontare le gesta di Davide Merola attaccante dell'Inter che a suon di gol e di magie, sta continuando anno dopo anno a far parlare di se.

DAGLI ESORDI ALLO SCUDETTO GIOVANISSIMI: Si parte allora dal Gennaio 2014, per proseguire con la Nike Premier Cup 2015 vinta dal Genoa, ma dove lo stesso Merola si è reso protagonista con la sua Inter Giovanissimi Nazionali. Stagione quella scorsa, conclusasi con lo Scudetto vinto ai supplementari contro il Parma, per 4-3. Per lui, ben 3 reti totali nell'intera manifestazione, partendo dal gol nel derby contro il Milan, fino a quello in Semifinale al Napoli e nella Finale, per il momentaneo 2-0 contro i gialloblu emiliani.

TRA UNDER 16 E 17: Arriviamo allora alla stagione da poco trascorsa, 6 sono i gol totali messi a segno dall'attaccante nerazzurro con i "suoi" classe '2000. Impegnato sempre di più con gli Allievi Nazionali A e B di Gianmario Corti, ha infatti sfornato durante la stagione regolare ben 8 reti con i classe '99, che fanno 14 reti in totale. Infine, consacrazione se cosi si può dire che è arrivata alle ultime Final Eight di Cesena. E' stato Davide Merola, l'uomo in più dei nerazzurri. Impiegato a fianco di Andrea Pinamonti è stato lui ha siglare il gol del 2-3 finale contro il Napoli, sub-entrando dalla panchina cosi come in Semifinale, nell'1-2 decisivo contro la Roma di Toti.

PALLONE D'ORO ALLE FINAL EIGHT UNDER 17 A-B: Per chiudere, sua è stata la magia che stava per consegnare lo Scudetto all'Inter di Corti. Pallonetto e tocco soft, per il momentaneo vantaggio nerazzurro. La storia poi ha raccontato altro, con Bastoni e Melegoni ha rimontare e a dare il tricolore Allievi alla Dea Atalanta. La sostanza però non cambia e queste ultime, sono state le Final Eight Under 17 di Davide Merola.

DAVIDE MEROLA, FC INTER (CLASSE '2000): SKILLS & GOALS - VIDEO

Oliver Urso: centrocampista classe '99, bravo anche come tre-quartista dietro le punte o a esterno d'attacco, è dotato di un sinistro letale, utile anche su punizione. Cresciuto nel settore giovanile della Roma, passato alla N. Tor Tre Teste e poi al Cesena, Urso è ora alla quinta stagione in bianconero dove è il capitano e perno insostituibile del centrocampo. Dotato di doppio passaporto, il calciatore italo-danese fa ora parte della formazione Primavera del Cesena, inserita nel Girone A.

Ecco il video con le sue migliori giocate del Girone di Andata, stagione 2017-18.

OLIVER URSO, CENTROCAMPISTA '99, CESENA - VIDEO

 

Un anno in meno e non sentirlo. Classe 2002, eppure ormai abituato a fare la differenza sotto età, Mory Bamba è un altro dei gioielli più preziosi custoditi nello scrigno di Trigoria.

Messosi in luce la scorsa stagione con la Vigor Perconti, in soli quattro mesi in blaugrana l'esterno di origini ivoriane ha fatto sì che il suo nome venisse appuntato su i taccuini di tutti o quasi gli addetti ai lavori.

Ha fatto prima la Roma, che lo ha prelevato a dicembre, rendendolo uno dei magnifici tre di quel tridente completato da Cangiano e Barbarossa.

Esterno destro puro, dedito non solo alla velocità in campo aperto ma anche nel puntare il proprio avversario, Bamba è sicuramente uno dei ragazzi più interessanti ad essersi messo in luce sotto la gestione Valerio D'Andrea.

Velocità, tecnica e una freddezza in zona gol che con gli anni sta sempre di più affinandosi.

Parliamo di Emmanuel Latte Lath, il numero 7 di un'Atalanta che nella stagione appena passata  ha raccolto quanto seminato nella classe '99.

Fattosi apprezzare già due anni, ai tempi dei Giovanissimi, nel corso dell'ultimo bienni l'esterno offensivo è ulteriormente cresciuto, limando anche un senso del gol ora decisamente migliore, che unito alla sua esplosività lo rende uno dei prospetti più interessanti sfornati a Bergamo.

Dopo il Napoli, anche l'Avellino. La Roma di Falsini continua la marcia verso la vetta e tiene il passo dei partenopei, grazie ad un largo 4-1. Tutto facile per i giallorossi che chiudono il primo tempo in vantaggio di due gol. Al 33' e al 38' sono Tueto Fotso e Astrologo a firmare i gol che valgono il 2-0. Ad inizio ripresa gli ospiti rispondo e al 4' Calvanico accorcia le distanze. I capitolini non hanno intenzione di riaccendere le speranze dei campani e così all'8' Morichelli sigla il 3-1. Prima del triplice fischio è il subentrato Ciervo a calare il poker del definitivo 4-1.

 

ROMA - AVELLINO   4-1

ROMA: Rossi, Tomassini (31'st Muteba), Morichelli, Buttaro, Suffer, Astrologo (21'st Zalewski), Tripi (35'st Bove), Silvestri (31'st Milanese), Travaglini (35'st Cancellieri), Antenori, Tueto Fotso (21'st Ciervo). A disp.: Trovato, Ciucci, Della Valle. All.: Falsini.

AVELLINO: Bellarosa, Viscovo, Vertola, Battimelli, Lupoli, Greco (12'st Minchella), Maiello (12'st Palomba), Maresca (27'st Vecchione), Conte (27'st Bardetti), Calvanico (23'st Senese), Gambino (23'st Fortunato). All.: Omobono.

Marcatori: 33'pt Tueto Fotso (RO), 38'pt Astrologo (RO), 4'st Calvanico (AV), 8'st Morichelli (RO), 35'st Ciervo (RO).

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera2 #LNPB https://t.co/wMNOHItGTC
#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/FebKZDj3yU
#PrimaveraTIMCup #CoppaItaliaPrimavera #LegaSerieATIM #LNPB Calcio Padova - Hellas Verona FC 0-2... https://t.co/0Op144EL2w
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok