Luglio 07, 2020

Un altro calcio. Ovviamente anche un altro mondo. Quando per assegnare il campionato Primavera serviva ancora una doppia Finale, nella vecchia accezione di andata e ritorno. Parliamo dei tornei 1990/19911991/1992, quelli che per intenderci vennero vinti dal Torino allenato prima da Sergio Vatta, una vita nel Settore Giovanile granata, con 2 Scudetti, 4 Tornei di Viareggio e 6 Coppe Italia, sfornando nel frattempo calciatori come Mandorlini, Venturin, Lentini, Fuser e Dino Baggio, oltre ai protagonisti di questa affascinante e vincente storia. Vatta nel '91 passa nei quadri federali, ed assumerà l'incarico di allenatore sia per l'Italia Under 16, che per l'Italia Under 17, prima di chiudere la sua carriera con l'Italia Femminile e soprattutto nel Settore Giovanile della Lazio, l'altro protagonista è invece Rosario Rampanti, da calciatore una Coppa Italia in granata, da tecnico un passato anche tra Pisa, Benevento, Lodigiani e Arezzo. E' il Torino di Cois, Pancaro, Andrea Sottil e ovviamente Christian Vieri, il terzo vero protagonista di questa storia.


        

Torino Primavera - il biennio tricolore, la squadra

Gestro e Toccafondi tra i pali nella rosa 90/91, reparto difensivo composto da Atzori, attuale allenatore, Donà, Roberto Marchisio, Delli Carri (una lunga carriera in granata), Manni, Mezzanotti e Giuseppe Pancaro (che alla Lazio e al Milan, ha in seguito vinto tutto ciò che c'era da vincere o quasi). Centrocampo con Carlone, Giovine, Casati, Sandro Cois (in seguito una carriera alla Fiorentina). Davanti Brunetti, Perziano, Albino e un Vieri appena approdato al Toro via Prato. L'anno successivo, quello della doppia Finale contro la Reggina, vide i classe '71 lasciare, per l'arrivo di Giulio Falcone, Andrea Sottil (papà di Riccardo Sottil) e Ivano Della Morte, quest'ultimo in seguito allenatore nelle giovanili della Juventus. Più nella rosa 91/92 troviamo un giovane Samuel Kuffour (che avrebbe fatto le fortune del Bayern Monaco)

Torino Primavera - il biennio tricolore - il 7° titolo

Granata che vinsero all'epoca il loro Girone Nord con 39 punti, 6 più di Empoli e Juventus, con i toscani qualificati alla fase successiva. Ben 3 furono le marcature di Vieri nella prima fase, con Albino e Cois mattatori. Torino che si qualificò quindi alla Poule Scudetto e nel Girone 1 battè per due volte l'Empoli (3-1 con gol di Albino, Mezzanotti e Carlone e 0-1 in Toscana con Pancaro decisivo), pareggio e vittoria con la Cremonese e successo esterno sul Monza. La doppia Finale con la Roma allenata all'epoca da Luciano Spinosi, che aveva appena vinto il Torneo di Viareggio superando il Napoli in Finale (3-1 con doppietta di Muzzi e gol di Scarchilli) ed era Campione d'Italia in carica. Il tricolore venne deciso con un 2-1 a Torino, con Albino e Cois a segno e con lo stesso risultato nella Capitale, Manni e Marchisio i marcatori.

 

Torino Primavera - il biennio tricolore - l'apoteosi con la Reggina

Per raccontare il secondo Scudetto di fila, bisogna sottolineare che i cosiddetti back-to-back sono stati realizzati soltanto in 6 occasioni, nell'intera storia del campionato Primavera (dal Torino del '66-'68 alla Roma del '72-'74, passando al Torino in questione, per finire con Perugia nel biennio '95-'97, Lecce (2002-2004) e infine l'Inter di Stefano Vecchi in queste ultime stagioni, prima dello Scudetto dello scorso anno dell'Atalanta. La Finale nella stagione '91-'92 fù un doppio confronto ricco di gol contro la Reggina di un certo Francesco Cozza. Torino che arrivò all'appuntamento conclusivo superando il suo Girone A, con doppio pareggio sia nel derby con la Juventus che con il Brescia, con decisive le due vittorie sul Milan. La Finale d'andata si disputò a Torino, con 0-0 come risultato finale. Ma è nel ritorno che il match s'infiammò. Vantaggio Reggina con Belmonte al 3', pari di Vieri all'8' e 1-2 sempre di Bobo al 10'. Della Morte chiuse virtualmente il discorso al 44', con tripletta di Vieri ad inizio di ripresa. Risultato definito da Belmonte prima e Campolo poi. Di seguito entrambi i tabellini dei match dell'epoca.

 

FINALE CAMPIONATO PRIMAVERA 91-92 - ANDATA

TORINO - REGGINA 0-0

TORINO: Pastine, Falcone, Lanzara, Nesta, Sottil, Cois, Minghelli, Della Morte, Bertelli (21'st Colasante), Vieri, Donà, Di Maggio.

REGGINA: De Clò, Montesanto, Borriello, Granzotto, Di Sole, P. Campolo, Filippone (45'st Criaco), S. Campolo (18'st Cozza), Spader. Tosti, Belmonte.

 

FINALE CAMPIONATO PRIMAVERA 91-92 - RITORNO

REGGINA - TORINO 3-4

REGGINA: De Clò, Montesanto, Borriello, Granzotto, Di Sole, P. Campolo, Filippone, S. Campolo (11'st Cozza), Spader, Tosti, Belmonte (20'st Chiera).

TORINO: Pastine, Falcone, Lanzara, Sottil, Cois, Minghelli, Della Morte, Bertelli (44'st Colasante), Vieri, Donà, Manni (29'st Di Maggio).

MARCATORI: 3'pt Belmonte (Re), 8'pt Vieri (To), 10'pt Vieri (To), 44'pt Della Morte (To), 5'st Vieri (To), 18'st Belmonte (Re), 33'st P. Campolo (Re)

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       Fabrizio Consalvi

E' on-line il video con la vittoria del Napoli per due a uno sul campo del Torino nel Campionato Primavera. Buona visione.

 

 

 

 

Termina con la vittoria della Fiorentina per 2 a 0 sul Torino l'andata della finale di Coppa Italia Primavera.

La settimana prossima la gara di ritorno che si giocherà al Filadelfia di Torino.

Il primo tempo ha visto il Torino molto aggressivo, ma al termine dei 45 minuti è stata la squadra di casa a mettere a segno il gol grazie al rigore trasformato da Vlahovic. Nella ripresa i viola riescono a gestire meglio la gara e a portare a casa la vittoria grazie alla doppietta di Vlahovic firmata al 75'.

 

Fiorentina (4-3-3): Ghidotti; Ferrarini, Antzoulas, Gillekens, Simonti; Lakti, Beloko, Hanuljak (82′ Meli); Montiel, Vlahovic, Maganjic (75′ Koffi). All.: Bigica.

Torino (4-3-3):  Gemello; Gilli, Ferigra, Singo, Ambrogio (87′ Michelotti); De Angelis (80′ Murati), Onisa, Kone; Belkheir (87′ Moreo), Damascan (57′ Petrungaro), Rauti. All.: Coppitelli.

Arbitro: sig. Ivan Robilotta (Sala Consilina)

Marcatori: Vlahovic 45′pt (rig.),Vlahovic 33' st

Ammoniti: Lakti, Gilli, Damascan

Gli Articoli del Momento

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter

Post Gallery

SCHEDA | Flavio Bianchi, attaccante, Genoa, 2000. Analisi Tecnica e Video

FOCUS Italia Under 19: ecco chi sono i giocatori più impiegati da Bollini

Atalanta: tre Primavera convocati da Gasperini per il Napoli

Juventus: dal Basilea arriva Albian Hajdari

Fiorentina Primavera: per la panchina Gilardino a un passo

Under 15: Juventus, arriva Riccardo Nobile dall'Empoli

Juventus: sarà Andrea Pirlo il nuovo tecnico dell'Under 23, Baronio il vice

Juventus: fatta per la cessione di Mavididi e Kaly Sene

L.R. Vicenza: ufficiale, primo contratto da professionista per Semuel Pizzignacco

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok