Settembre 22, 2019

Alessandro Grandoni

Un debutto positivo per Alberto Bollini che oggi ad Ajdovscina, in Slovenia, per la prima volta sulla panchina  della Nazionale Under 19, sconfigge i padroni di casa con un perentorio 4-2.

L’Italia si fa subito aggressiva e con l’ariete orobico Roberto Piccoli apre le marcature al 17’ e poi si ripete al 38’ realizzando la sua doppietta personale. Poco prima della conclusione del primo tempo, sono gli sloveni a farsi avanti con Prelec che al 42’ accorcia le distanze e dagli undici metri, 5’ dopo il fischio della ripresa, segna la rete del temporaneo pareggio. Un sussulto d’orgoglio e la squadra Azzurra reagisce segnando al 78’ il nuovo vantaggio con l’attaccante del Chievo Verona Pietro Rovaglia e calando a 2’ dal termine, il poker della vittoria con l’interista Eddy Salcedo. 

Si conclude così il raduno della Nazionale giovanile, primo appuntamento del programma di preparazione che porterà gli Azzurrini a disputare in Italia la prima fase di qualificazione agli Europei dal 13 al 19 novembre prossimi. Gli Azzurrini fanno parte del gruppo 6 insieme a Slovacchia, Cipro e Malta. 

FONTE: figc.it

 

SLOVENIA - ITALIA 2-4 (Fonte Tabellino tuttonazionali.com)

SLOVENIA U19 (4-3-1-2) : Mihelak (73' Stopajnik); Mutavčić (83' Frešer), Matko, Laci (73' Verbič), Jovan (83' Španring); Urbančič, Maher, Lovenjak (46' Kancilija); Repas (46 Markuš); Cipot (83' Koritnik), Prelec. A disp.: Svetlin. All.: Šalja.

ITALIA U19 (4-3-1-2) : Russo (46' Brancolini); Pierozzi E. (46' Ponsi), Okoli (46' Ntube), Gozzi Iweru [C] (62' Greco), Brogni (46' Semeraro); Ricci(46' Ghislandi), Rovella (46' Leone), Fagioli (62' Gyabuaa); Cortinovis (46' Maldini); Petrelli (46' Rovaglia, 78' Cangiano), Piccoli (46' Salcedo). A disp.: Armini. All.: Bollini.

Marcatori: 18' Piccoli (Italia U19), 39' Piccoli (Italia U19), 43' Prelec (Slovenia U19), 51' rig. Prelec (Slovenia U19), 71' Rovaglia (Italia U19), 88' Salcedo (Italia U19).

Si è svolta ieri la presentazione della Primavera del Torino stagione 2019-20. Sono intervenuti il nuovo tecnico Marco Sesia, che ha preso il posto di Federico Coppitelli, ed il Presidente Urbano Cairo. Ecco le parole dei due protagonisti: "È un’emozione particolare per me tornare al Filadelfia - dice Sesia -  adesso come allenatore, dopo aver fatto parte dell’ultima squadra che si era allenata prima della ristrutturazione. I miei ragazzi hanno la fortuna di trovare gente che lavora circa 18 ore al giorno per i loro miglioramenti. Mi rivolgo a tutto il mio staff: sono circondato da professionisti importanti che si sanno dedicare alla causa. Sono consapevole di avere un’eredità importante per quanto riguarda non solo i risultati, ma la crescita dei giovani. Detto ciò sono nel posto giusto per poter fare bene. Abbiamo un’ottima squadra che potrà giocarsela in questa categoria”.

Queste invece le dichiarazioni del patron Urbano Cairo: “È un grande piacere per me poter fare un in bocca al lupo ai nostri ragazzi. Da alcuni anni ormai il nostro settore giovanile ci ha abituati a grandi risultati e importanti vittorie, quindi sono sicuro che questa squadra potrà fare bene. Infine, ringrazio tutta la Valle D’Aosta per la grande ospitalità e faccio un in bocca al lupo anche al tecnico Sesia”.

Due operazioni in entrata per la Sampdoria Primavera. Sono infatti in dirittura d'arrivo, come riporta Sportitalia, gli arrivi del classe 2000 Mohammed Kudus, centrocampista ghanese del Nordsjaelland, e Georgios Antzoulas, difensore centrale dell'Asteras Tripolis, lo scorso anno in prestito alla Fiorentina. 

 

Nuovo arrivo in casa Juventus Primavera. La formazione bianconera si è infatti assicurata le prestazioni di Daniel Leo, proveniente dal Team Ticino e tesserato per l'Fc Lugano con cui ha giocato una parte dell'amichevole contro l'Inter lo scorso Luglio. Leo ha svolto tutta la trafila nel settore giovanile del Team Ticino dall'Under 15 in poi. 

 

E' stato diramato nella mattinata odierna il calendario ufficiale del primo campionato Under 18 A e B organizzato dalla Figc. Si parte il 15 settembre con la prima giornata con il Girone Unico formato da nove partecipanti. Clicca qui sotto per scaricare il Comunicato Ufficiale con il Calendario: 

CALENDARIO UNDER 18 A E B - TUTTE LE GIORNATE

Sono ufficialmente iniziati i ritiri delle formazioni giovanili del Chievo Verona. Under 15, 16 e 17 sono infatti al lavoro in vista della nuova stagione. Per quanto riguarda i tecnici l'Under 15 gialloblù è stata affidata a Mauro Coppini, sul fronte mercato sono arrivati Davide Malafronte dal Sant'Aniello di Napoli, Berat Jashari da una società affiliata, il Pergine Calcio, Alessandro Castellani dalla Paluani Life e Gregorio Ligi dal Città di Castello. 

Per quanto riguarda l'Under 16 in panchina ci sarà Filippo Baiocchi, proveniente dal Sudtirol, mentre per l'Under 17 il nome nuovo come allenatore è quello di Vito Antonelli che prende il posto di Alessandro Gamberini che aveva interrotto il rapporto con il Chievo per motivi personali. 

Di seguito ecco le tre rose delle formazioni giovanili del Chievo per la stagione 2019-20: 

 

UNDER 15

 

Allenatore: Mauro Coppini

Allenatore in 2^: Giuseppe Chimento

PORTIERI:

Maycol Barreras Tejada (2006), Adam Thomas Zouaghi (2005)

DIFENSORI:

Mike Aido (2005), Jacopo Caprile (2005), Tommaso Cielo (2005), Christian Corradi (2005), Filippo Fabbian (2005), Davide Malafronte (2005), Giorgio Nitri (2005)

CENTROCAMPISTI:

Leonardo Bovo (2005), Alessandro Castellani (2005), Saad El Haddad (2005), Luigi Giona (2005), Berat Jashari (2005), Diego Marcolini (2005), Simone Padovani (2005), Giacomo Rigo (2005),

ATTACCANTI:

Nicolò Franzoni (2005), Simone Garnero (2005), Niccolò Giannotta (2005), Anas Haj Mohamed (2005), Gregorio Ligi (2005), Elia Mastella (2005).

 

UNDER 16

 

Allenatore: Filippo Baiocchi

Allenatore in 2^: Daniele Zamboni

PORTIERI:

Elia Boseggia (2004), Robert Maimihai (2004), Matteo Malaguti (2004), Michele Tommasi (2004)

DIFENSORI:

Mattia Bianconi (2004), Alessandro Raul Bura (2004), Eseosa Destiny Egharevba (2004), Andrea Grandi (2004), Pergiacomo Grassi (2004), Giovanni Scalco (2004), Simone Signorini (2004), Wondimagegn Trevisan (2004)

CENTROCAMPISTI:

Jacopo Antolini (2004), Damiano Basili (2004), Amin El Ardoudi (2004), Jacopo Martini, (2004) Daniel Matteucci (2004), Giacomo Mazzi (2004), Alexandru Tudor Neacsu (2004), Sebastiano Verzini (2004), Luca Zandonatti (2004), Giacomo Zani (2004), Marco Zuccherato (2004)

ATTACCANTI:

Alessandro Adobah (2004), Samuele Bertini (2004), Pietro Cordioli (2004), Davide Dalla Francesca Damiani (2004)

 

UNDER 17

 

Allenatore: Vito Antonelli

Allenatore in 2^: Mirko Turazza

PORTIERI:

Andrea Ballato (2003), Orgito Kuqi (2003), Jacopo Malaguti (2003)

DIFENSORI:

Filippo Berghi (2003), Daniel Carotta (2003), Riccardo Marini (2003), Graham Momodu (2003), Walelu Penazzi (2003), Filippo Rossi (2003), Matteo Saggioro (2003), Lorenzo Valentini (2003)

CENTROCAMPISTI:

Alberto Aldegheri (2003), Mattia Anselmi (2003), Ettore Arduini (2003), Marco Bontempi (2003), Filippo Meneghini (2003), Rocco Pensiero (2003), Pietro Tocconi (2003)

ATTACCANTI:

Gabriel Anymah (2003), Egharevba Destiny Efosa (2003), Giuseppe Leso (2003), Sergio Henrique Macedo Farias (2003), Matteo Oboe (2003), Alessandro Orfei (2003), Samuele Vignato (2004)

 

Sebastiano Esposito è stata la rivelazione dell'estate interista. Il giocatore si è messo in luce ed ha attirato lo sguardo di molte big. Tra tutte il Psg, ma anche la Roma che ha provato più volte ad inserirlo nell'affare Dzeko. L'Inter è forte di un contratto fino al 2022, il giocatore rimarrà in nerazzurro e, pur avendo dimostrato di poter essere competitivo ai massimi livelli, farà la spola tra Primavera e Prima Squadra. Ancora un anno di rodaggio e l'inter potrebbe ritrovarsi in casa un rinforzo di altissimo livello. 

Ecco le parole del tecnico della Primavera del Genoa Chiappino dopo la prima parte del ritiro, come riporta il sito buoncalcioatutti.it :

Abbiamo visto i ragazzi uscire dal campo stanchi ma tutti sorridenti e felici, che Primavera sta venendo fuori? 

“Adesso siamo ancora in una fase di costruzione, rispetto all’anno scorso sono andati via dei giocatori, ne sono arrivati altri. Ci sono dei ragazzi che conosciamo bene perché hanno fatto gran parte dell’attività sportiva con noi. Bisogna lavorare, mettere a posto alcune cose e riprendere un po’ di fiducia. È innegabile che quelli arrivati dall’anno scorso qualche scoria se la possono portare dietro.”

Abbiamo visto un gruppo molto coeso, nonostante ci siano ragazzi di tutte le nazionalità la comunicazione in campo arriva sempre diretta 

“Voglio che i nostri ragazzi abbiano la capacità di comunicare: ci sono degli stranieri che devono imparare a parlare e a capire l’italiano perché quando c’è bisogno di comunicare con loro in campo la comunicazione deve essere diretta, veloce. Non si può pensare di parlare in inglese, francese, spagnolo. Loro sono venuti a giocare in Italia ed è giusto che imparino l’italiano: se noi dovessimo andare a fare un’attività all’estero siamo noi che dobbiamo imparare a comunicare nella loro lingua, e questa è una cosa che devono imparare a fare. I ragazzi mi stanno aiutando, sanno che con determinati giocatori, ad esempio Cleonise, devono parlare solo italiano: è un anno che è con noi e deve imparare a parlarlo.”

Sono tornati tanti ragazzi dell’Under 17 di due stagioni fa, dove dominò la partita di Zingonia (contro l’Atalanta, ndr). Sono ragazzi che sanno bene cosa vuol dire vestire la maglia del Genoa 

“Assolutamente si, questa per noi era un’esigenza e un’opportunità. Non dimentichiamo che in questo gruppo c’era anche Verona, che a Zingonia non giocò perché non stava bene. È con noi da tre anni. È rientrato Piccardo dal prestito all’Albissola. Per noi è importante avere ragazzi dentro alla squadra che possano trasmettere agli altri quello che intendiamo: il nostro modo di lavorare, di partecipare alla vita della società. Si devono sentire parte integrante di un gruppo, perciò devono vivere la nostra società a 360 gradi: non va bene che arrivino al campo facciano allenamento e vadano via, oppure facciano una partita e il loro stato d’animo sia lo stesso sia che tu abbia vinto o meno. Devono sentire la necessità e il peso di portare una maglia così importante addosso, perché la maglia del Genoa è una maglia importante e loro devono avere rispetto di questa.”

Che campionato di Primavera 1 sarà il prossimo?

“Un campionato tosto, ancora più complicato: con i cinque fuori quota diventa davvero una seconda squadra. Tranne la Juventus che ha l’Under 23, le seconde squadre delle altre società sono le selezioni Primavera. Cinque fuori quota sono davvero tanti, quasi il 50% della squadra. Diventa davvero un campionato difficile. Tra i fuori quota abbiamo pensato di tenere con noi due ragazzi cresciuti con noi perché abbiamo bisogno che loro spronino tutti gli altri. Quelli che sono rimasti dell’anno scorso devono avere un senso di rivalsa e dimostrare che quanto successo l’anno scorso sia stato un incidente di percorso che poteva capitare: sono stati fatti degli errori, devono dimostrare che hanno imparato da essi e hanno la possibilità di rifarsi. Tutti i nuovi, compreso il sottoscritto che è al Genoa da tanti anni, devono dimostrare che la società ha fatto bene a sceglierci. Perciò per tutti noi diventa un campionato davvero importante”.

La Juventus Primavera batte il Borgosesia (Serie D) in amichevole per 4-1. Protagonista dell'incontro Sene, autore di una doppietta, con Da Graca e Bernardo che hanno infine portato a quattro le marcature totali dei bianconeri.

Di seguito il tabellino dell'incontro: 

 

JUVENTUS PRIMAVERA - BORGOSESIA  4-1

Reti: 4’ Sene (J), 14’ Penner (J), 29’ Sene (J), 63′ Da Graca (J), 66′ Bernardo (B).

Juve Primavera: Garofani, Leo, Verduci, Leone, Vlasenko, Gozzi, Penner, Ahamada, Sene, Moreno, Stoppa. Sub. Raina, Bandeira, Anzolin, Francofonte, Fagioli, De Winter, Abou, Lipari, Petrelli, Da Graca, Fiumano. All. Zauli

Borgosesia: Martignoni, L. Iannacone, Renolfi, Canessa, Mussa, Saltarelli, Matera, Rastello, Tampellini, Pagliaro, Tagliapietra. Sub. Galli, Garbarino, Dappiano, Ferrando, Tonoli, Bartolini, Cirigliano, Mancuso, Muzzi, Bernardo, G. Iannacone. All.Didu

Colpo in attacco per la Viterbese. L'ex stella della Lazio Primavera di qualche stagione fa, il classe 1996 Mamadou Tounkara, si trasferisce infatti alla Viterbese a titolo definitivo. Per lui un contratto di due anni con la società gialloblù. 

Gli Articoli del Momento

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter

Post Gallery

Primavera 1: INTER - FIORENTINA 1-0 - VIDEO

Primavera 1: BOLOGNA - NAPOLI 3-2 - VIDEO

Primavera 1: EMPOLI - CAGLIARI 1-2 - VIDEO

Settimana Europea dello Sport: la Figc in campo per la promozione dell'attività fisica

Italia Under 16: i convocati di Bernardo Corradi per il doppio test con la Svizzera (24-26 Settembre)

Torneo Under 13 Pro 2019-20 (Calcio a Nove): ufficiale la composizione dei gironi

Torneo Under 14 Pro 2019-20: ufficiale la composizione dei gironi

Uefa Youth League: INTER - SLAVIA PRAGA 4-0 - VIDEO

Under 15 Serie A-B: programma gare e orari della 3° giornata di andata

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok