Dicembre 07, 2019

Fabrizio Consalvi

E' on-line il video di Inter - Lazio. Match valido per la 27° giornata del campionato Primavera 1 TIM. Successo biancoceleste nell'anticipo 1-3 di rimonta con i gol di Marchesi, Aliaj e Pedro Neto. Nerazzurri momentaneamente in vantaggio con Rover. Immagini di SportItalia.

IL VIDEO DI INTER - LAZIO 1-3

Con una prova d'orgoglio la Lazio di Bonacina fà quello che non ti aspetti. I biancocelesti battono l'Inter di Stefano Vecchi a domicilio, 1-3 nell'anticipo della 27° giornata del campionato Primavera 1 TIM. Sono i nerazzurri a passare in vantaggio per primi con Rover e sembra tutto facile per i padroni di casa al 31'. Due minuti dopo l'1-1 di Marchesi su assist di Spizzichino, poi nella ripresa prima Aliaj, poi Pedro Neto firmato l'impresa dei ragazzi di Bonacina. Lazio che si dà una chance salvezza, ora a -6 dall'Hellas Verona che Lunedi sarà impegnato in casa con la Juventus. Inter che ora rischia di vedere l'Atalanta allungare a +6, bergamaschi che domani ospiteranno il Sassuolo, con Fiorentina che può riaprire la corsa alle Final Four dirette. I viola di Bigica attendono al Bozzi il Genoa.

Un minuto di gioco e nerazzurri subito pericolosi, è ovviamente l'Inter a fare la gara, con biancocelesti che faticano almeno inizialmente a superare la metà campo, Lazio che reagisce invece subito dopo il gol subito. Inter che ha l'occasione al quarto d'ora con Zaniolo, mentre al 20' ancora Rover va vicino al vantaggio. Traversa dei nerazzurri su azione tutta di prima e di testa, con Rover a colpo sicuro. 1-0 che arriva poco dopo, quando al 31' è Rover a battere Alia per il gol dei nerazzurri. Come detto reazione immediata dei biancocelesti, 33' ed è Spizzichino sulla destra a mettere in area, Marchesi in inserimento fà 1-1. Il pari cambia in parte il match, con Lazio più alta e nerazzurri meno pericolosi.

Il capolavoro d'orgoglio biancoceleste si completa nella ripresa. E' sempre l'Inter a partire forte, con un angolo che porta insidia alla porta di Alia e i nerazzurri a piena trazione offensiva. Lazio che però risponde con Al-Hassan sul lato destro al 20'. I biancocelesti trovano il vantaggio al 25', con una staffilata di Aliaj che batte Pissardo per l'1-2. Vecchi che poco prima aveva inserito Merola per Gavioli, si gioca il tutto per tutto con Adorante al posto di Nolan ma non basta. Lazio che trova anche l'1-3 al 32' con Pedro Neto. Inter pericolosa al 36' con Belkheir ma in ripartenza e chiuso dall'ottima difesa biancoceleste. Finale con Lazio in controllo e due rossi a Rover e Marchesi per reciproche scorrettezze, poi i cinque minuti di recupero mandano tutti negli spogliatoi.

INTER - LAZIO 1-3

INTER: Pissardo; Zappa, Nolan (31'st Adorante), Bettella, Sala; Gavioli (21'st Merola), Schirò, Danso (11'st Belkheir); Zaniolo; Colidio, Rover. A disp.: Dekic, Van Den Eynden, Valietti, Lombardoni, Rizzo, Corrado, Pompetti, Brignoli, D’Amico. All.: Vecchi

LAZIO: Alia; Silva, Kalaj, Baxevanos; Spizzichino, Jordao, Marchesi, Aliaj, Falbo; Neto (44'st Javorcic), Al-Hassan (20'st Maloku). A disp. Furlanetto, Petricca, Francucci, Spoletini, Peguiron, Spurio, Lukaj. All. Bonacina.

MARCATORI: 31'pt Rover (In), 33'pt Marchesi (La), 25'st Aliaj (La), 32'st Pedro Neto (La)

NOTE: Al 46'st Espulsi Rover (In) e Marchesi (La), per reciproche scorrettezze.

Vittoria e Semifinali dal 5° all'8° posto per l'Italia Under 15 del Commissario Tecnico Antonio Rocca, che nella terza gara valida per il Girone A del Torneo delle Nazioni batte con un secco 4-0 la Macedonia. Azzurrini in vantaggio al 21' del primo tempo con Magazzù, lo stesso si ripete al 6' della ripresa chiudendo la doppietta personale. Nel mezzo il gol di Zucconi, mentre nel finale poker di Barba.

Primo successo per l'Italia Under 15 di Antonio Rocca nel Torneo delle Nazioni. Dopo il ko di misura contro gli Stati Uniti gli azzurrini superano la Croazia per 2-0, frutto del gol di Berto verso la fine della prima frazione e del raddoppio messo a segno da Pisapia. Italia che domani affronterà nell'ultima gara del Girone A la Macedonia, con azzurrini sempre più diretti verso le Semifinali dal 5° all'8° posto in programma domenica. Primato che spetta agli USA, dopo la seconda vittoria consecutiva di quest'ultimi contro la Macedonia, 2-0.

Secondo successo in tre giorni e anche il replay è dell'Italia Under 16 di Daniele Zoratto. Gli azzurrini dopo il 3-0 alla Francia di Martedi si ripetono contro la Nazionale transalpina, stavolta con il punteggio di 2-1. Italia in vantaggio al 19' del primo tempo con Esposito, raddoppio che arriva tre giri di lancette dopo servito da Lipari. Azzurrini che hanno l'occasione anche per il tris con Dimarco che sbaglia un calcio di rigore. Nel finale la rete della Francia con Kich

Sconfitta all'esordio per l'Italia Under 15 del Commissario Tecnico Antonio Rocca, nella prima gara valida per il Torneo delle Nazioni. A Gradisca d'Isonzo termina 0-1 il match contro gli Stati Uniti, con gol decisivo al 28' del primo tempo siglato da Leyva. Italia che tornerà in campo domani, contro la Croazia con calcio d'inizio alle ore 10.45.

ITALIA U15 - USA U15 0-1

ITALIA U15: Gerardi; Mulazzi, Cepele, Moraschi, Grassi; Berto (35'st Rosa), Ballabio (1'st Magazzù); Giovane, Zuccon, N'Gbesso; Bonetti. A disp.: Citi, Priori, Barba, Zanotti, Scandurra, Pisapia, Giorgi. All.: Rocca.

USA U15: Krenecki; Cuevas, Sorenson, Stoup, Kinzner, Casas Jr., Mišćić, Sealy (15'st Monis), Touré (35'st Vegaalban), Bohui. A disp.: Eliot, Aguilar, Carrillo, Villarreal, McGlynn, Freeman, Walls. All.: Tsakiris.

MARCATORI: 28'pt Leyva (Us).

NOTE: Ammoniti: Bohui.

 

 

FONTE TABELLINO: tuttonazionali

Vittoria pesante per l'Italia Under 16 di Daniele Zoratto, nel primo dei due test in programma contro i pari-età della Francia. Gli azzurrini vincono per 3-0, con gol di Cester alla mezzora del primo tempo, seguito dal raddoppio di Esposito tre giri di lancette dopo. Chiude le marcature Tongya al 35' della ripresa. Gli azzurrini torneranno in campo Giovedi 26 Aprile alle ore 11 per la seconda amichevole. Di seguito le parole di Zoratto su figc.it“Abbiamo vinto meritatamente, esprimendoci ad ottimi livelli, contro una Francia che tecnicamente e fisicamente non è l’ultima arrivata. I ragazzi hanno dimostrato personalità, grinta, sono stati bravi nella costruzione del gioco e nella finalizzazione, insomma è stato il giusto proseguimento del cammino intrapreso dall’inizio della stagione che si è concretizzato in maniera evidente a fine marzo quando abbiamo vinto la prima amichevole in casa della Germania e pareggiato la seconda. Il nostro è stato un percorso in crescita: dopo aver perso la prima gara contro la Svizzera, non abbiamo più subito sconfitte e, aumentando il target degli avversari, la risposta da parte della squadra è stata sempre ottima sia sul piano del gioco che del risultato. E’ un’esperienza importante per il prossimo anno, quando dovremo allestire la squadra che andrà a giocare l’Europeo”.

Chiude al 2° posto l'Italia Under 16 di Patrizia Panico, nel Torneo Uefa di San Marino. Gli azzurrini battono per 4-1 l'Armenia concedendo il bis, dopo il successo sui padroni di casa. Doppietta per Priore, nel mezzo il gol di Morra Bean, mentre poker siglato da Brentan. Di seguito le parole del C.T. Patrizia Panico su figc.it: “Meritavamo di vincere il torneo ma il bilancio è più che positivo. Il primo obiettivo è far crescere i nostri ragazzi e allargare il bacino di giocatori pronti per la Nazionale Under 17, per questo nell’arco delle tre gare ho dato molto spazio a tutti. Alla squadra non potevo chiedere di più, i ragazzi hanno messo sempre in campo il massimo impegno e sacrificio. Siamo scesi in campo molto determinati e siamo riusciti a sbloccare subito il risultato, si sono aperti gli spazi ed è stato tutto più semplice. I ragazzi sono stati molto bravi, considerando anche che per molti di loro questo torneo ha rappresentato un vero e proprio esordio in maglia azzurra”.

E' on-line il video della Finale di Uefa Youth League, tra Chelsea e Barcellona. Vittoria per 0-3 dei blaugrana, che tornano sul tetto d'Europa. Immagini di Fc Barcelona.

IL VIDEO DI CHELSEA - BARCELLONA 0-3

Il fischio d’inizio ormai è prossimo con la presentazione ufficiale che si è tenuta ieri lunedì 23 aprile alle ore 12, nella Sala Arazzi del Comune di Verona. All’assessore Sport e Tempo libero, Manifestazioni, Edilizia sportiva Filippo Rando gli onori di casa per queste prime 29 candeline di un torneo di calcio giovanile prestigioso, trampolino di lancio per moltissime promesse del calcio nazionale europeo ed extra europeo. Il 29 ° Torneo Internazionale di calcio Verona Soccer Cup per il «Trofeo Berti» è pronto a riaprire i battenti da sabato 28 aprile alle ore 16,30 all’Antistadio “Guido Tavellin” di Verona per la prima gara valida la categoria allievi Under 16 tra l’Hellas Verona di Vitali e il Real Madrid di David Tristan Celador. Proprio le due compagini sono state le protagoniste l’anno passato con una semifinale da urlo che però ha portato comunque i “blancos” alla seconda vittoria consecutiva del torneo. «Siamo contenti anche quest’anno di avere trovato una grande collaborazione da tutta la città di Verona», spiega lo storico organizzatore e dirigente sportivo Ettore Paolini. «Una collaborazione che continua anche assieme all’Asd Montorio e all’Ac Sambonifacese per un torneo che toccherà almeno 8 Comuni e 8 campi sportivi diversi tra la provincia di Verona e Vicenza».

Un torneo internazionale che diventa internazionale anche nella sostanza. Almeno 8 campi sportivi collegati per 8 compagini di livello che si contenderanno il trofeo. Per il girone A esordio di assoluto livello per i gialloblù di Vitali contro il Real Madrid sabato 28 aprile che dovranno sfidare anche Atalanta e Bassano Virtus, ovvero la compagine con più vittorie da quando è nato il torneo nel 1988 e la più giovane. Per queste due l’esordio è sempre previsto sabato 28 aprile sul manto verde di Montecchia di Crosara. L’esordio nel girone B del Chievo di Lorenzini arriverà sempre alle ore 18 nella casa del Montorio Calcio nella sfida delicatissima contro la Juventus che non vince il trofeo dal 2002. Un girone B internazionale a tutti i livelli visto che faranno il proprio esordio a Montecchio Maggiore anche i brasiliani del Flamengo e i pari età del Red Bull Salisburgo. «Siamo orgogliosi di esserci con tutta nostra squadra anche per questa edizione», commenta il presidente del Montorio Calcio Lorenzo Peroni. «Vorremmo curare ogni minimo particolare di questa festa dello sport giovanile, innanzitutto, per trasmettere l’amore per la nostra terra e per far portar via un bel ricordo di tutti i noi a tutte le società ospitate».

Esperienza e rinnovamento. Un binomio che viene confermato anche per questo 2018 assieme alla società del presidente Lorenzo Peroni. Un contributo che oltre a migliorare la qualità strutturale del torneo, spinge a orientarne sempre più il valore e culturale di tutti i ragazzi. Tanti i soggetti che hanno creato le basi per mantenere l qualità sempre alta del torneo. «Come sempre», aggiunge il presidente dell’Asd Montorio, «quando si cerca di dare il meglio, succede di ricevere di ritorno qualcosa di inaspettato. Collaborare con altre Società allo svolgimento dell’evento ci ha in qualche modo costretto nel lavorare fianco a fianco. Abbiamo così potuto approfondire conoscenze ed amicizie di chi, con la medesima nostra passione, svolge uguale lavoro in altre Società. Condividere momenti organizzativi e di lavoro con la Società Calcio Grezzana ed in particolare con il suo Presidente Dino de Paoli è stato molto interessante, simpatico oltre che stimolante».

Il torneo continuerà per tutto il weekend, sotto la regia del responsabile organizzativo Roberto Zantedeschi, con il secondo e terzo turno che si svolgeranno domenica 29 aprile (vedi calendario in allegato). Mentre lunedì 30 aprile sono in calendario le semifinali nella storica sede di San Bonifacio alle ore 20 e allo stadio «Berti» alle ore 18. Finalissima martedì 1° maggio alle ore 16.00 direttamente allo stadio «Berti» di Caldiero. «Pensiamo che il trofeo», aggiunge Ettore Paolini, «per tanti anni legato ad una azienda storica come Ferroli meriti sempre la giusta considerazione, soprattutto per essere sempre stato non solo prestigiosa vetrina, ma esempio per tutti i ragazzi che vedono nel calcio uno sport che esalta il gioco di squadra e che esprime valori quali la solidarietà, il sacrificio, la passione civile e sportiva utili al raggiungimento di ambiziosi obiettivi di vita».

FONTE: Ufficio Stampa Torneo Internazionale Verona Cup

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok