Agosto 08, 2020

Fabrizio Consalvi

Secondo successo consecutivo per l'Inter di Sala nella 5° edizione del Torneo Internazionale Roma Est, Trofeo Champion. I nerazzurri dopo aver battuto per 1-0 il Genoa si ripetono con lo stesso identico punteggio, ma contro la Lazio di Ratangeli, vittoriosa ieri sul 3-0 sul Lugano. A decidere il match di stasera è Fossati al 27' della prima frazione di gioco. Inter che fà un enorme passo avanti verso la qualificazione, domani ultimo match del raggruppamento contro il Lugano.

Subito Inter in fase offensiva, Di Maggio da fuori prova, Polidori intuisce e manda in angolo. All'8' gol annullato ai biancocelesti, con Brasili in off-side. Tre sono le opportunità dei nerazzurri tra il 10' e il 16', prima Stankovic da dentro l'area di rigore, Polidori para a terra, poi ancora lo stesso viene fermato in due occasioni, infine Gallo solo davanti al portiere, conclusione neutralizzata. Nerazzurri che spingono, così al 23' ancora Gallo pericoloso, mentre è Stankovic al 24' a calciare centrale. Vantaggio che arriva al 27' con Fossati di testa, su azione d'angolo, primo tempo che si chiude sullo 0-1.

Ancora Inter ad inizio ripresa, al 7' dopo un rimpallo Rosa a tu per tu con Polidori, mette a lato. Al 18' nerazzurri vicini al raddoppio, Gallo recupera e tocca per Esposito a centro-area, piatto destro e la traversa nega lo 0-2, sfera che termina fuori. Lazio che si fà vedere al 23', colpendo anch'essa la traversa, con una splendida punizione di Oliva. Al 25' proteste dei biancocelesti per un dubbio rigore non concesso, su cross di Petrone, per un sospetto tocco di mano di un difensore dell'Inter, passano trenta secondi e stessa dinamica dall'altro lato, anche qui il direttore di gara lascia correre. Sono gli ultimi brividi della gara, poi arriva il triplice fischio.

LAZIO - INTER 0-1

LAZIO: Polidori, Rocchetti, Petta, Oliva, Dutu, Giuffrida, Cannatelli, Mazzola, Brasili, Armini (1'st Di Biagio), Peroni (1'st Spunticcia). A disp.: Giustiniani, Antonelli, Raddavide. All.: Ratangeli.

INTER: Raimondi, Grieco, Stante, Roversi, Di Maggio, Ciuffo (15'st Esposito), Rosa (15'st Corsini), Gallo, Mariani (15'st Figlini), Stankovic (9'st Restelli), Fossati. A disp.: Greco, Pezzella. All.: Sala.

MARCATORI: 27'pt Fossati (In)

Tutto pronto al Centro Sportivo "Gabii", impianto della Polisportiva Gdc Ponte di Nona per la 3° giornata di gare del 5° Torneo Internazionale Roma Est Trofeo Champions, manifestazione riservata alla categoria Giovanissimi Fascia B, classe '2004. Dalle 10.30 con Juventus - Empoli, segui live risultati e marcatori dei match in programma.

5° TORNEO INTERNAZIONALE ROMA EST: DOMENICA 17 GIUGNO - PROGRAMMA SEMIFINALI e FINALE

ORE 9.30: ROMA - VALENCIA

ORE 10.30: INTER - PARMA 

 

ORE 14.30: FINALE

 

5° TORNEO INTERNAZIONALE ROMA EST: SABATO 16 GIUGNO - 3° GIORNATA

JUVENTUS - EMPOLI 1-0

MARCATORI: 10'pt Florea (Ju)

 

LAZIO - GENOA 2-6

MARCATORI: 10'pt Peroni (La), 14'pt Fini (Ge), 1'st Fini (Ge), 3'st Vianson (Ge), 13'st Fini (Ge), 14'st Vianson (Ge), 18'st Ghioni (La), 25'st Manservigi (Ge)

 

NK DOMZALE - PARMA 0-2

MARCATORI: 15'pt Ghiliani (Pa), 23'pt Palone (Pa)

 

CESENA - CAGLIARI 2-1

MARCATORI: 7'pt Coveri (Ce), 2'st Torino (Ce), 20'st Galante (Ca)

 

LUGANO - INTER 0-6

MARCATORI: 3'pt Gallo (In), 5'pt Pezzella (In), 10'pt Pezzella (In), 17'pt Pezzella (In), 6'st Ciuffo (In), 10'st Stankovic (In)

 

ROMA - TORINO 0-0

 

PESCARA - VENEZIA 1-1

MARCATORI: 5'pt Primavera (Pe), 22'st Quieto (Ve)

 

PONTE DI NONA - VALENCIA 0-3

MARCATORI: 11'pt Hugo Moreno (Va), 22'st Juan Mesenguer (Va), 3'st Andres Moya (Va)

 

Primo successo per il Cagliari di Testoni nel 5° Torneo Internazionale Roma Est, Trofeo Champion. I rossoblu superano i padroni di casa del Gdc Ponte di Nona allenato da Imbimbo, con il punteggio di 1-2. Tutte nella prima frazione le reti, con vantaggio di Galante dopo due minuti, pari da calcio di punizione di Fabi e rete decisiva, sempre di Galante con doppietta personale al 18'.

Pronti-via e Cagliari in vantaggio. Rossoblu di Testoni che passano dopo soli 2 giri di lancette con Galante, dopo conclusione di Nappi e respinta di Valente, 1-0. Primo tempo scoppiettante e ricco di occasioni, all'8' tiro-cross di Arba, sfera che termina fuori di poco. Pari che si materializza all'11'. Calcio di punizione che Fabi con uno splendido sinistro a giro mette in rete, 1-1. Ancora Ponte di Nona al quarto d'ora, Di Bernardini impegna all'incrocio Atzeni, che manda in corner. Cagliari che trova il nuovo vantaggio al 18', ancora Galante che dopo punizione dalla tre-quarti, controlla in area e di destro mette dentro, 2-1. Ancora sardi sul finale di frazione, al 21' Mameli prova un rasoterra, Valente para, mentre al 23' Idrissi manda fuori di un soffio. Infine al 24' Valente ipnotizza Errici.

Classica girandola di sostituzioni nel corso della ripresa, dove il Gdc Ponte di Nona va vicina al pari al 6', cross dalla destra e Ciucci devia verso la rete, palla alta ma di un nulla. Al 21' Cagliari in fase offensiva, con Derizi prova il sinistro dalla distanza, sfera a lato. Infine in pieno recupero Mura salta due giocatori prima di calciare a rete, respinge Sciarretti.

GDC PONTE DI NONA - CAGLIARI 1-2

GDC PONTE DI NONA: Valente (11'st Sciarretti), Severini (9'st Morosini), Florentini (6'st Menna), Mohamed (6'st Lo Presti), Savosardaro, Enea (11'st Marele), De Massimi (9'st Di Loreto), Di Resta, Ciucci (11'st Schiavi), Di Bernardini, Fabi. All.: Imbimbo.

CAGLIARI: Atzeni (19'st Olianas), Arba (24'st Saccu), Ragucci (19'st Linida), Barraca, Pintus, Mameli (24'st Mura), Galante, Errici (19'st Mascia), Idrissi, Nappi (6'st Derizi), Faiz. A disp.: Finetti. All.: Testoni.

MARCATORI: 2'pt Galante (Ca), 11'pt Fabi (Gdc), 18'pt Galante (Ca).

Secondo successo su due gare per la Roma di Giovannini nel 5° Torneo Internazionale Roma Est, Trofeo Champions. I giallorossi battono il Venezia di Collauto, dopo un buon match da parte dei lagunari, grazie al gol di Cavacchioli al 21' del secondo tempo e si portano a quota 6 punti nel raggruppamento. Roma che domani giocherà la terza e ultima gara del Girone C contro il Torino.

E' il Venezia ad avere le occasioni migliori nei primi 25 minuti di gioco. Lagunari che provano al quarto d'ora con il calcio di punizione di Quieto parato da Baldari. Ancora Venezia pericoloso al 20' con Gesuato, sfera deviata e fuori di un nulla, mentre un giro di lancette dopo calcio di punizione dello stesso, para il portiere giallorosso. Al 24' altra opportunità per il Venezia, stavolta con un tiro-cross di Quieto, con lo stesso a provarci prima dell'intervallo, sfera che termina fuori.

Nella ripresa la Roma inizia a farsi vedere con Pellegrino da poco entrato, sfera che si dirige all'incrocio, ma il portiere del Venezia devia in corner. Al 4' gol annullato a Totti per un fuorigioco dubbio, mentre al 5' Sperandio interviene su Alessandro Romano, anch'egli entrato ad inizio ripresa. Al 17' il Venezia torna a farsi vedere, ancora con Quieto sempre da punizione, mentre al 18' Rozzi spara alto. Giallorossi pericolosi anche al 19' con Pellegrino, para l'estremo difensore dei lagunari. Venezia propositivo al 21', poco prima del gol decisivo, siglato da Cavacchioli su azione d'angolo, il numero 14 giallorosso mette dentro di piatto sinistro, 1-0. Ultime battute con il Venezia a tentare la via del pari, ma Brusca interviene e il punteggio non cambia.

ROMA - VENEZIA 1-0

ROMA: Baldari (1'st Brusca), Mulè (1'st Cavacchioli), Arciero (13'st Morgantini), Rozzi, Romano, Touadi, Marcelli (1'st Totti), Graziani, Cipolletti (13'st Sardo), Marazzotti (1'st Pellegrino), Cichella (1'st Romano A.). All.: Giovannini.

VENEZIA: Sperandio, Peruzzo, Stangherlin, Bah, Albanese, Lucich, Quieto, Gesuato, Schiavon, Mariuzzo (1'st Salviato), Giacomello. A disp.: Rocchetto, Ruzzone, Mazzola, Senigallia, Sarogiò, Messina. All.: Collauto.

MARCATORI: 21'st Cavacchioli (Rm)

E' on-line il video integrale di Inter - Juventus. Finale del campionato Under 15 Serie A e B. Vittoria e Scudetto per i nerazzurri, 5-0 con doppietta di Benedetti, più i gol di Gnonto, Zanotti e Ballabio. Immagini e riprese di Figc - Vivo Azzurro.

INTER - JUVENTUS 5-0 - VIDEO INTEGRALE

Tutto pronto al Centro Sportivo "Gabii", impianto della Polisportiva Gdc Ponte di Nona per la 2° giornata di gare del 5° Torneo Internazionale Roma Est Trofeo Champions, manifestazione riservata alla categoria Giovanissimi Fascia B, classe '2004. Dalle 10.30 con Nk Domzale - Napoli, segui live risultati e marcatori dei match in programma.

5° TORNEO INTERNAZIONALE ROMA EST: VENERDI 15 GIUGNO - 2° GIORNATA

NK DOMZALE - EMPOLI 1-2

MARCATORI: 7'pt Miele (Em), 13'pt Crasta (Em), 25'st Rajter Creps (Nk)

 

LUGANO - GENOA 0-5

MARCATORI: 10'pt Bitti (Ge), 11'pt Vianson (Ge), 16'pt Vianson (Ge), 22'pt Bitti (Ge), 25'st Autogol (Ge)

 

TORINO - PESCARA 3-0

MARCATORI: 5'st Serra (To) (Rig.), 10'st De Simone (To), 26'st De Simone (To)

 

JUVENTUS - PARMA 0-2

MARCATORI: 22'pt Palone (Pa), 2'st Mbaye (Pa)

 

VALENCIA - CESENA 6-2

MARCATORI: 5'pt Torino (Ce), 9'pt Coveri (Ce), 19'pt Hugo Moreno (Va), 21'pt Adrian Ayala (Va), 9'st Marc Ruiz (Va), 18'st Alejandro Casp (Rig.) (Va), 22'st Alejandro Casp (Va), 25'st Andres Moya (Va)

 

ROMA - VENEZIA 1-0

MARCATORI: 21'st Cavacchioli (Rm)

 

PONTE DI NONA - CAGLIARI 1-2

MARCATORI: 2'pt Galante (Ca), 11'pt Fabi (Gdc), 18'pt Galante (Ca)

 

LAZIO - INTER 0-1

MARCATORI: 27'pt Fossati (In)

Uno Scudetto ogni quattro anni. Scritto così perchè rende meglio l'idea di quanto l'Inter abbia su questa categoria qualcosa di speciale. 13 sono i gol subiti in totale tra regular-season e final four dai nerazzurri di Paolo Annoni, che aldilà del punteggio di questa sera, fanno della propria retroguardia la qualità maggiore. Partiamo da questi numeri, per parlare del 9° titolo Under 15 dell'Inter, che nella Finale di Ravenna ha battuto la Juventus per 5-0. Doppietta di Benedetti (splendido l'ultimo gol), più le realizzazioni di Gnonto, Zanotti e Ballabio, ma con un Magazzù che è il vero trascinatore dei nerazzurri. Poca Juventus in tutto questo, poca mentalmente soprattutto, segno di come quanto accaduto negli ultimi giorni abbia inciso.

L'inizio è comunque di marca bianconera, pericolosa con Giorgi e Miretti, sul quale per due volte Gerardi deve mettere in angolo. Inter che si abbassa con due linee, difesa e centrocampo molto strette, lasciando a Ballabio, Gnonto e Magazzù la fase offensiva, ed è la mossa giusta di Annoni. Già dal 10' si vede come i nerazzurri specie sulla destra facciano male, Magazzù entra in area ma viene fermato in corner. Poco più tardi è Gnonto ad essere pericoloso, mentre il gol che sblocca il match arriva al 16' con Benedetti, 1-0. E' il momento della svolta della Finale, perchè la Juventus reagisce ma debolmente, con Zanotti bravo a murare la conclusione bianconera, mentre i nerazzurri sugli spazi si esaltano. Prima dalla destra è Benedetti ad andare vicino al raddoppio, poi il 2-0 arriva davvero, al 25' con Gnonto in contropiede, il numero 10 supera Oliveto e mette in rete.

La ripresa si apre sulle stesse note, botta di Magazzù, para Oliveto e traversa di Gnonto dopo un giro di lancette, poi è Chierichetti al 7' a mandare alto di sinistro. Juventus che inizia a stringere per il tutto per tutto, non trovando però spazi e andando spesso in uno contro uno, due le occasioni vere. Prima al 12' con Lucchesi servito da destra, palla alta, poi con Lofrano al 20', fermato da Gerardi in angolo. Al primo contropiede utile l'Inter però chiude i giochi, Magazzù da sinistra serve Zanotti che non sbaglia, 3-0. Infine 4-0 di Ballabio a porta vuota, dopo super parata di Oliveto su Gnonto, quindi 5-0 ed eurogol per Benedetti dalla distanza.

INTER - JUVENTUS 5-0

INTER: Gerardi, Zanotti, Peruchetti L., De Milano, Chierichetti (35'st Lonati), Cepele, Radaelli (32'st Pucci), Ballabio, Magazzù (34'st Pezzini), Gnonto (32'st Peschetola), Benedetti (35'st Uccellini). A disp.: Priori, Pozzi, Peruchetti R., Politi. All.: Annoni

JUVENTUS: Oliveto, Andreano, Mulazzi, Lucchesi, Giorcelli (32'st Fiumanò), Salducco, Bevilacqua, Pisapia, Bonetti, Miretti (26'pt Lofrano), Giorgi (15'st Petronelli). A disp.: Basso, Saio, Mauro, Palazzo, Ferraris, Savona. All.: Bovo

MARCATORI: 16'pt Benedetti (In), 25'pt Gnonto (In), 25'st Zanotti (In), 29'st Ballabio (In), 34'st Benedetti (In)

NOTE: Ammoniti: Giorcelli, Gerardi.

Il Sassuolo è Campione d'Italia Berretti, per quanto riguarda le società di Serie A e B. Nella Finale contro il Torino è 2-5 il punteggio conclusivo, in un match ricco di gol. Vantaggio dei granata dopo 5 minuti con Munari su calcio di rigore. Rimonta neroverde che porta la firma di Ahmetaj alla mezzora per l'1-1 momentaneo. Nella ripresa 1-2 di Raspadori, poi Giordano cala il tris. Torino che prova la rimonta al 22' con Ollio, ma ancora Raspadori chiude il poker e la doppietta personale al 39'. Finale con le ultime due reti, prima Ghion al 42', poi 2-6 definitivo e doppietta anche per Giordano.

TORINO - SASSUOLO 2-6

TORINO: Gemello; Casella (20'st Peyronel), Potop, Ambrogio; Favre, Chalakov, Matera (18'st Battistelli), Munari (34'st Guerini), Oyewale (40'st Rovelli); Ollio, Citterio. A disp.: Circio, Serbouti, Sargiotto, Mecja, De Pierro, Chiappino, Bellardone, Virardi. All.: Fogli.

SASSUOLO: Montanari; Castelluzzo, Merli (36'st Dembacaj), Ghion, Pilati, Ferraresi, Carrozza (29'st Solla), Ahmetaj, Aurelio (36'st Mattioli), Giordano, Raspadori. A disp.: Turati, Agnelli, Crescenzi, Fiorini, Artioli, Tzvetkov, Bartoli, Baietti, Malpeli. All.: Morrone.

MARCATORI: 5'pt Munari (To), 33'pt Ahmetaj (Sa), 14'st Raspadori (Sa), 15'st Giordano (Sa), 22'st Ollio (To), 39'st Raspadori (Sa), 42'st Ghion (Sa), 44'st Giordano (Sa)

NOTE: Ammoniti: Raspadori, Potop, Ghion.

Ora è ufficiale, Stefano Vecchi lascia la guida della Primavera dell'Inter. A renderlo noto è lo stesso sito internet della società nerazzurra, il quale augura al tecnico le migliori fortune professionali. Stefano Vecchi sarà il nuovo allenatore del Venezia in Serie B, dove succederà a Filippo Inzaghi. Si chiude in questo modo un ciclo di assoluto spessore per la Primavera nerazzurra, che nelle 4 stagioni con Vecchi in panchina ha raccolto 2 Scudetti consecutivi, l'ultimo vinto la scorsa domenica contro la Fiorentina, 2 Viareggio Cup (2015 e 2018), una Coppa Italia Primavera (contro la Juventus nel 2015/2016), una Supercoppa Primavera (contro la Roma nella stagione appena conclusa).

Di seguito l'intero comunicato ufficiale pubblicato su inter.it:

Il suo legame con l'Inter è sempre stato speciale: è iniziato parecchi anni fa con i primi passi della carriera da calciatore mossi nel Settore Giovanile nerazzurro, dove è tornato nell'estate del 2014 per guidare la formazione Primavera.

Stefano Vecchi ha scritto pagine importanti della storia del calcio giovanile portando in alto la bandiera interista e raggiungendo traguardi da record. In quattro stagioni sulla panchina dell'Under 19 ha conquistato 7 finali, arricchendo la bacheca interista con 6 prestigiosi trofei: dalla Viareggio Cup vinta nel 2015, passando per la Primavera TIM Cup 2015-16 e per lo Scudetto 2016-2017, trionfo bissato lo scorso 9 giugno a coronamento di una annata straordinaria, in cui l'Inter ha alzato al cielo anche la 70^ Viareggio Cup e la prima Supercoppa Primavera della sua storia. Professionalità e passione uniche, sempre al servizio del Club, come dimostrano anche le due parentesi alla guida della prima squadra nella stagione 2016-2017.

Ed è proprio nel calcio dei grandi che Stefano Vecchi ha deciso di proseguire il suo percorso, salutando dopo quattro anni indimenticabili i colori nerazzurri per abbracciare una nuova sfida professionale con il Venezia . "Da sempre, l'obiettivo del Settore Giovanile riguarda non solo la formazione di calciatori ma anche la crescita dei professionisti che lavorano a stretto contatto con loro - ha dichiarato Roberto Samaden, responsabile del Settore Giovanile nerazzurro - Come già accaduto in passato, con il nostro lavoro abbiamo garantito nuove risorse al mondo del calcio e sono orgoglioso e felice che Stefano, dopo i tanti successi ottenuti sulla nostra panchina, possa tornare a intraprendere il suo percorso tra i grandi. Sono sicuro che dimostrerà il suo valore, perché oltre a essere un grande professionista, è una grandissima persona".

A mister Vecchi un ringraziamento speciale da parte di tutto il Club e dei suoi tifosi, oltre a un sincero in bocca al lupo per la nuova avventura.

Il Feralpisalò è Campione d'Italia Berretti. Nella Finale Scudetto di stamane al Poggio degli Ulivi è 3-2 il punteggio, con vantaggio degli amaranto con Pallecchi all'11' del primo tempo. Rimonta del Feralpisalò che porta la firma di Bertoli, che al 23' trova il momentaneo pari, mentre ad inizio ripresa mette a segno il 2-1. Tris con Turlini che chiude di fatto il match. Livorno che accorcia nel finale con Malandruccolo, ma al 49' arriva il poker conclusivo di Kopani.

FERALPISALO' - LIVORNO 4-2

FERALPISALO': Valtorta, Piazza, Bonometti, Faccioli, Lirli, Kwarteng, Kopani, Hergheligiu, Moraschi (27'st Tanghetti), Bertoli (19'st Turlini), Pasotti (34'st Fyshku). A disp.: Spezia, Bosetti, Chimini, Bertini, Poliani, Russo, Fontana.

LIVORNO: Raffa, Del Bravo (25'st Alesso), Casanova, Petri, Bartolini, Lischi, Pini (12'st Malandruccolo), Mazroul (25'st Balleri), Fornaciari (12'st Pecchia), Noccioli, Pallecchi (32'st Gargano). A disp.: Salvadogi, Ciurli, Fremura, Guida, Piccione, Marangon.

MARCATORI: 11'pt Pallecchi (Li) (Rig.), 23'pt Bertoli (Fe), 1'st Bertoli (Fe), 23'st Turlini (Fe), 42'st Malandruccolo (Li), 49'st Kopani (Fe)

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok