Marzo 29, 2020

SERIE B | Il Benevento dei record, la macchina inarrestabile di Filippo Inzaghi

Un cammino da sogno, che la sta proiettando con mesi di anticipo verso il ritorno nella massima serie. Il Benevento dopo la prima storica promozione targata 2017, ha semplicemente fatto tesoro degli insegnamenti, che quella stagione (2017/2018) ha in maniera inevitabile portato con se. Costruendo mano a mano un gruppo che sta riscrivendo la storia nella Serie B italiana. 66 i punti conquistati sinora dalla compagine di Filippo Inzaghi (infrangendo un record dietro l'altro nella serie cadetta), un tecnico di cui parleremo e che ha avuto il coraggio di rimettersi in discussione ancora una volta, con i risultati che tutti vediamo. 20 le vittorie sulle 27 gare disputate, con 6 pareggi e una sola sconfitta, patita a Pescara lo scorso 26 Ottobre.

A dare la percezione della cavalcata delle "Streghe" allenate da super Pippo, c'è una differenza reti di +35, che parla di 50 gol fatti (miglior attacco ovviamente in categoria) e soli 15 gol subiti (solo il Vicenza calcolando i tre campionati professionistici ha fatto sinora meglio, nel Girone B di Serie C).

VIDEO, PERUGIA - BENEVENTO 1-2, LE DICHIARAZIONI DI FILIPPO INZAGHI

 

I MODULI

Tredici sono i calciatori andati sinora a segno, con un mix di esperti, da Marco Sau (ex Cagliari) a Pasquale Schiattarella (ex Spal), da Hetemaj, al capitano ed'ex Napoli Christian Maggio come elementi fondamentali nella rosa di Inzaghi, ma il goleador delle Streghe è Nicolas Viola, centrocampista centrale, che può ricoprire anche il ruolo di trequartista, per lui anche 6 assist. Benevento che può passare indifferentemente dal 4-3-2-1 di "ancelottiana" memoria, composto da Montipò tra i pali, l'ex Novara è inoltre l'elemento con la valutazione maggiore in rosa. Maggio a destra e Gaetano Letizia a sinistra, Viola ovviamente con Hetemaj e Schiattarella come mezzali, due giocatori offensivi e di fantasia come Sau (un lusso per la Serie B) e Roberto Insigne.

          

Due le punte di riferimento, alternate di volta in volta ossia Moncini e Coda, con quest'ultimo autore di 7 gol stagionali, come Sau e davanti a Kragl a e Insigne a quota 4. Dall'undici di partenza nella vittoria interna con lo Spezia, era fuori proprio quest'ultimo e Improta. Con il tedesco di Wolfsburg, subentrato in corso d'opera e arrivato dal Foggia. Menzione particolare meritano infine i due centrali di difesa, ossia Luca Caldirola (ex Inter), che dopo una non breve parentesi di carriera in Germania (Werder Brema e Darmstadt) è tornato per prendersi la meritata Serie A e Alessandro Tuia (ex Lazio), che dopo anni alla Salernitana (con cui ha ottenuto una promozione in Serie B e vinto una Coppa Italia di categoria).

Di ieri il successo a Perugia per 1-2, con gol di Caldirola e Insigne, dove è invece stato utilizzato un più classico 4-3-3, con Improta e Insigne ai lati di Coda, trio di centrocampo invariato, l'inserimento di Massimo Volta al centro della difesa e soprattutto di Federico Barba sulla sinistra, altro elemento di esperienza, arrivato dal ChievoVerona.

Diversi infine gli "Under" convocati da Inzaghi, con esordio in Serie B ad esempio per Gianluca Di Serio, attaccante classe 2001, perchè le Streghe possiedono un Settore Giovanile che è vero fiore all'occhiello della società e non solo. Da Marco Moccia (una convocazione per il classe 2003) a Francesco Solimeno, da Sanogo a Francesco Rillo, terzino sinistro classe 2000 che ha ottenuto 12 convocazioni.

VIDEO, SERIE B: VIRTUS ENTELLA - BENEVENTO 0-4

 

IL TECNICO

L'avevamo accennato inizialmente, come l'ex Milan, dopo l'esperienza alla guida prima della Primavera rossonera, poi dei "grandi", abbia avuto la capacità di rimettersi in discussione partendo dal basso, come lui anche Gattuso ad esempio e non è un caso che la "scuola" è stata la stessa. Da lì al Venezia, portato in due stagioni dalla Legapro alla Serie B e fino ai play-off per la promozione nella massima serie. Dal Bologna (in cui aldilà dei risultati la compagine rossoblu aveva mostrato un gioco ammirevole) al Benevento, dove super Pippo, sta preparando il meritato ritorno nel grande calcio. Giallorossi che in previsione dell'ormai imminente ritorno in Serie A, possiedono dunque già un impianto decisamente importante, in vista del salto di categoria. Un gruppo collaudato e da implementare con alcuni elementi, ma chiaramente da non stravolgere. Le Streghe stanno tornando per stupire ancora.

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                       Fabrizio Consalvi

 

 

Rate this item
(0 votes)
Fabrizio Consalvi

Caporedattore - Giornalista Pubblicista dal 2015

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok