Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

La 25° edizione della “Scopigno Cup”, dedicata ad Amatrice e con il sindaco della città Sergio Pirozzi ospite d’onore per dare il calcio d’inizio alla finale, si tinge di verdeoro con la vittoria dei biancoverdi del Palmeiras per 2-0 sugli ucraini della Dinamo Kiev.

I brasiliani di mister Artur Itiro alzano al cielo l’ambito trofeo Under 17 al termine di una splendida ed equilibrata partita sbloccata da una rete dell’attaccante carioca Guilherme sul finire del primo tempo. Nella prima parte di finale infatti, i brasiliani creano diverse occasioni da gol dalle parti del portiere Zakorskyi con la vivacità del proprio tridente offensivo Guilherme-Lincon-Barbosa. Nel recupero dei primi 35’ i giovani carioca si sono anche visti annullare un gol di Daniel per fuorigioco dall’arbitro Daniele Martinelli del Can di serie B. Nella ripresa invece, gli ucraini di mister Bosch hanno alzato il ritmo del loro gioco mettendo in seria difficoltà la retroguardia carioca tanto da centrare la traversa al decimo del secondo tempo con un colpo di testa di Dukhan. Il forcing degli ucraini non è servito però a rimontare la compagine brasiliana che ha così portato la Scopigno Cup per la prima volta in Brasile grazie anche al raddoppio siglato da Daniel nei minuti finali. Oltre la 25° edizione, il Palmeiras ha fatto incetta di riconoscimenti con Alan, votato miglior giocatore del torneo, Bernardo come miglior giovane, Daniel come miglior cannoniere, e mister Artur Itiro come miglior tecnico. Qui di seguito riportiamo la classifica finale del torneo e tutti i premi assegnati.

FINALE 25esima edizione “Scopigno Cup” – stadio “Manlio Scopigno” di Rieti

PALMEIRAS - DINAMO KIEV 2-0

Marcatori: 31’pt Guilherme (P), 30’ st Daniel (P).

Palmeiras: Marcos Vick, Lucas Rosa, Vitao, Patrick, Gabriel (15‘st Gustavo), Lucas Esteves (20’st Marcus Vinicius), Daniel (34’st Wallace), Lincon (20’st Pedro Rafael), Barbosa (1’st Bernardo), Alan, Guilherme (30’st Roberto Carlos). A disp.: Bergantin, Anibal. All. Artur Itiro.

Dinamo Kiev: Zakorskyi, Chuiev, Vashchyshyn (28’st Voloshyn), Sorokin (1’st Biloshevsky), Mashchenko (32’st Mylchenko), Isaienko, Sukhoruchko (26’st Voitiuk), Kutsenko, Prykhodko (1’st Dukhan), Rozhko (9’st Malyshkin), Syrota. A disp.: Patskan. All.: Alberto Bosch.

Note: ammoniti Patrick (P), Kutsenko (D).

Arbitro: Martinelli di Roma 2 (Grossi e Colarossi).

 

Classifica finale: 1. Palmeiras; 2. Dinamo Kiev; 3. Pescara; 4. Zenit San Pietroburgo; 5. Teramo; 6. Lazio; 7. Cagliari; 8. Frosinone; 9. Ternana; 10. Salernitana; 11. L’Aquila; 12. Fc Rieti.

Premio Miglior Giovane Promessa (Premio Mirko Fersini): Nikita Koldunov (Zenit S.P.).

Premio Miglior Giocatore: Alan (Palmeiras).

Premio Miglior Cannoniere (Premio Roberto Laureti): Daniel (Palmeiras).

Premio Giocatore più giovane: Bernardo (Palmeiras).

Premio Disciplina (Premio Luigi Festuccia): Pescara Calcio.

Premio Miglior Portiere: Giuseppe Marcianò (Frosinone).

Premio Miglior Allenatore: Artur Itiro (Palmeiras).

Coppa Fair Play: Cagliari – Frosinone 2-0.

 

FONTE: Ufficio Stampa Asd Scopigno Cup