Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

       

L'Atalanta fa la partita e mette in archivio il match già nella prima frazione. Dopo tre minuti di gioco ci pensa infatti Gyabuaa ad indirizzare la gara con un gran tiro da fuori area su cui Santopoco non può nulla, palla sotto la traversa e Atalanta in vantaggio. Il Cesena, scosso, prova ad organizzare qualche azione in avanti ma i bergamaschi sono padroni del campo, giocano bene e hanno tecnica e qualità da vendere. Al 10' ospiti pericolosi con Cortinovis ma il tiro viene parato da Santopoco. Al 14' show di Ghislandi che se ne va con un elastico e mette al centro per Cortinovis che non trova la rete. Al 27' ancora Atalanta pericolosa: tiro di Traorè da fuori, potente, e palla alta sopra la traversa. Il monologo atalantino prosegue al 35' con la conclusione di Moukam che il portiere locale devia in angolo, poi con il tiro ancora di Traorè che termina alto. Il Cesena, al 37', sfiora la rete con una bella azione corale conclusa da Zabre che in diagonale sfiora il palo alla destra di Gelmi. Sembra finito il primo tempo ma sull'ultima azione l'Atalanta trova il raddoppio: palla in profondità per Traorè, magia del numero undici che sterza e lascia sul posto l'avversario, palla al centro e per Ghislandi è solo una formalità depositare in rete per il due a zero con cui si va al riposo.

Nella ripresa non cambia il copione, al 3' viene annullato per fuorigioco un gol di Traorè al termine di una splendida azione corale, passano due minuti ed arriva il tris, cross di Bergonzi e tacco vincente di Cortinovis che di fatto chiude la partita.

Il Cesena prova a reagire ma trova poco spazio in avanti, l'Atalanta sfiora il poker con Ghisleni al 25' con il suo destro che sfiora il palo mentre un minuto più tardi un grande recupero in scivolata di Milani evita la rete di Manara. L'appuntamento con il gol dell'attaccante locale è solo rimandato perchè al 32' il numero nove del Cesena trafigge Gelmi con un gran tiro sotto la traversa per il tre a uno. L'Atalanta continua a macinare gioco ed al 39' arriva la rete del definitivo 4-1 con Brogni che di sinistro indirizza all'angolino un calcio di punizione che mette la parola fine sull'incontro.

 

                                                                                                                                              Alessandro Grandoni

Lunedì 4 Dicembre sarà online il video con gli highlights dell'incontro ripreso dalle telecamere di CalcioNazionale.it

CESENA – ATALANTA 1-4

CESENA: Santopoco (20' st Vitiello), Alboni, Lo Curto (1' st Tosi), Rocchio (30' st Poggi), Bellucci (12' st Ferrari), Magi (30' st Braccini), El Bouhali (20' st Asllani), Sami, Manara, Farinelli (30' st Nisi), Zabre. A disp.: Drudi, Conti. All. Ceccarelli

ATALANTA: Gelmi, Bergonzi, Brogni, Moukam (20' st Galati), Okoli, Milani, Ghisleni (35' st Campello), Gyabuaa, Ghislandi (13' st Signori), Cortinovis, Traorè (20' st Kobacki). A disp.: Avogadri, Mehic, Albani, Solcia, Boafo. All. Bosi

ARBITRO: Villa di Ravenna

MARCATORI: 3' pt Gyabuaa (A), 41' pt Ghislandi (A), 5' st Cortinovis (A), 32' st Manara (C), 39' st Brogni (A)