Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito si avvale di servizi pubblicitari di terze parti come Google, cliccando sul seguente link è possibile vedere come Google utilizza i dati. 

Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei nostri partner.

Tanta, troppa differenza quella messa i mostra nella 24^ giornata del Campionato Primavera, Girone C, dalla momentanea capolista Atalanta e il Pisa di Grandoni. Una differenza amplificata dalle differenti motivazioni: il Pisa non ha più nulla da chiedere a questa stagione, al contrario degli orobici che si stanno giocando la vetta del raggruppamento. 

Lo score è di quelli pesanti, un 5-0 che non lascia spazio ad interpretazioni, soprattutto quando un Barrow in grande spolvero riesce a creare scompiglio tra le maglie ospiti realizzando una tripletta.

Le altre due reti, messe a segno da Mallamo e da Gatti, hanno poi ulteriormente arrotondato il risultato finale.

L'Atalanta si porta a 57 punti e scavalca l'Inter (+1) che deve recuperare la partita contro il Frosinone il 22 aprile.

ATALANTA - PISA  5-0

RETI: 40' p.t. Barrow, 6' s.t. Mallamo, 20' e 30' s.t. Barrow, 39' s.t. Gatti.

ATALANTA: Taliento, Del Prato, Migliorelli (30' s.t. Zanoni), Mallamo (24' s.t. Elia), Marchetti, Gatti, Latte, Zambataro, Mazzocchi (35' s.t. Zortea), Badjie Barrow. A disposizione: Vidovšek, Forte, Eleuteri, Ogliari, Pagliari. Allenatore: Valter Bonacina.

PISA: Giacobbe, Bertoni (14' s.t. Pietranera), Montanaro, Mencioni, Castellacci, Salvi, Fillanti, Degl'Innocenti (31' s.t. Lores Varela), E. Giani, M. Giani, Bracci (22' s.t. Kernezo). A disposizione: Bruno, Ghelardoni, Santi, Borgioli, Adami, Pesci. Allenatore: Alessandro Grandoni.

ARBITRO: Guccini di Albano Laziale (assistenti Cartaino e Zingrillo).