Prestazione assolutamente da dimenticare per il Latina di Carlo Tebi, battuto per 0-3 dal Cesena di Angelini nella 24° Giornata del Campionato Primavera, Girone A. 

I nerazzurri hanno giocato buoni venti minuti iniziali, ma dopo il vantaggio del Cesena si sono sciolti come neve al sole. 

LE PAGELLE DEL LATINA

Rausa - 5: Dei tre gol presi, due sono sotto la sua responsabilità. Sul primo si fà anticipare da Gasperoni, sul terzo la respinta è centrale. 

Rizzi - 5: Spesso disordinato e sempre in balia degli attaccanti del Cesena, inizia bene, poi soffre in continuazione. 

Oberrauch - 6,5: Uno dei pochi a salvarsi per il Latina. Prova anche la conclusione ad inizio ripresa, mette carattere e agonismo, doti importanti.

Megelaitis - 5: Non riesce stavolta ad impostare come dovrebbe, in ombra finisce con lo sparire o quasi nella ripresa. 

De Vitis - 5,5: Il mezzo voto in più è per la chiusura su Akammadou poco prima dello 0-1. Poi si fà sempre saltare dal numero 9 dei bianconeri.

Santovito - 5,5: Buone chiusure ad inizio gara, quando cerca di limitare le ripartenze del Cesena. Poi finisce anche lui travolto dai bianconeri.

Romani - 5: Ci si aspetta sempre qualcosa in più dal numero 7 dei nerazzurri, poche iniziative degne di nota. (27'st Tucci - 6: Un buon quarto d'ora per l'ex Romulea).

Barberini - 6: Prova a far restare in partita la sua squadra, diventando pericoloso ad inizio ripresa, con una buona conclusione. (33'st Magro - s.v.)

Mentana - 6: L'attacco del Latina non funziona neanche male, ad inizio gara sue sono le conclusioni più pericolose. Bene anche ad inizio ripresa. 

Chianese - 6: Per il classe '2000 di Ferullo un buon primo tempo con la Primavera, mette in difficoltà la retroguardia dei bianconeri con una buona conclusione nei primi minuti. (7'st Muca - 5: Poche iniziative dal suo ingresso in campo.)

Rodriguez - 6: Buona gara per il numero 11 dei nerazzurri, sue in fondo le iniziative più pericolose del Latina.

All.: Tebi - 5: Male male la prestazione del suo Latina. Buoni solo i primi venti minuti, ma dal gol dello 0-1 i nerazzurri praticamente spariscono dal campo. Ripresa senza carattere o verve.