Giugno 20, 2018
Andrea Lucia

Andrea Lucia

5° TORNEO INTERNAZIONALE ROMA EST, Semifinale: la doppietta di Fossati fa godere l’Inter, al Parma non basta il gol di Napolitano.

Dal nostro inviato

Andrea Lucia

Gli emiliani si svegliano troppo tardi, la squadra di Sala ringrazia i due colpi di testa vincenti di Fossati e vola in finale contro il Valencia.

Il match è bloccato, poche sono le emozioni. Dopo 8’ la conclusione di Gallo viene neutralizzata da Niang, al 16’ Raimondi smanaccia il tiro cross pericoloso di Poerio. Il risultato si sblocca improvvisamente al 21’, quando Fossati svetta più alto di tutti sugli sviluppi di corner e gonfia la rete con un’incornata imperiosa. Il Parma accusa il colpo e poco dopo Folli rischia l’autogol in occasione del cross di Grieco.

In avvio di ripresa ecco il raddoppio: Fossati ci prende gusto e ancora di testa risolve una mischia nel cuore dell’area. La squadra di Manarin prova a reagire. Il cross di Napolitano premia l’inserimento di Mbaye, che spedisce alto di testa. L’Inter non sta a guardare e all’8 Pezzella ci prova di prima intenzione su cross basso di Grieco: buona l’idea, meno la finalizzazione. La gara si accende e il Parma accorcia le distanze: Napolitano si libera in area e a tu per tu con il portiere non perdona. Si riaprono i giochi e i crociati ci credono. Al 12’ il colpo di testa di Ravanetti da posizione defilata non impensierisce Raimondi, che si supera invece nel finale, quando respinge con i piedi il tentativo ravvicinato di Postiglioni. Tempo scaduto: saranno i nerazzurri a contendere il trofeo agli spagnoli. 

INTER – PARMA  2-1

INTER (4-3-1-2): Raimondi; Grieco A., Roversi, Stante, Pezzella; Fossati, Restelli (17’st Corsini), Di Maggio (17’st Figini); Ciuffo (1’st Stankovic); Gallo (15’st Esposito), Rosa A disp.: Grieco E., Mariani All.: Sala

PARMA (4-3-3): Niang; Ravanetti, Folli, John, Rouiched; Russo (23’st Gandolfi), Lorenzani F. (18’st Dattaro), Palone (18’st Ghiliani); Mbaye (18’st Lorenzani D.), Napolitano, Poerio (3’st Postiglioni) A disp.: Cavalli, Cecchi, Strajescu, Panella All.: Manarin

ARBITRO: Quartullo di Roma 2

MARCATORI: 21’pt Fossati (I), 1’st Fossati (I), 9’st Napolitano (P)

 

5° TORNEO INTERNAZIONALE ROMA EST, Semifinale: Alberto Rigull risponde a Graziani, Roma e Valencia fanno 1-1 ma ai rigori esultano gli spagnoli.

Dal nostro inviato

Andrea Lucia

Ben giocata e dal fascino particolare, la prima semifinale del 5° Torneo Internazionale Roma Est conosce il suo epilogo solo ai calci di rigori e lancia il Valencia alla finalissima contro l'Inter.

L’avvio di match è scoppiettante. Dopo pochi secondi Graziani tenta la fortuna da distanza siderale e trova l’angolino vincente direttamente su calcio di punizione. Immediata la risposta della squadra di Lopez Toni, che prima impegna Baldari con la botta centrale di Marc Ruiz e poi trova il pareggio. E’ Alberto Rigull a correggere in rete da due passi un calcio d’angolo che sorprende la difesa giallorossa. L’equilibrio è ristabilito e si riflette in un’occasione per parte prima dell’intervallo. Se il diagonale di Yarek Hernandis termina di poco a lato, l’azione personale di Polletta viene fermata solo dalla parata di Martin Cervera.

Botta e risposta anche in avvio di ripresa. Al pallonetto fuorimisura di Alejandro Casp risponde la punizione tagliata di Graziani, che spaventa la retroguardia spagnola. Trema anche la squadra di Giovannini, messa a dura prova dal bolide di Juan Mesenguer dal limite e della botta da fuori area di Ivan Sanchez. Brividi anche nel finale, quando Hugo Moreno serve un pallone d’oro a Juan Mesenguer, che calcia addosso a Baldari e sciupa una ghiotta chance.

Dagli undici metri protagonisti i due portieri Vicent Sanz e Brusca (in prova dal Savio). Fatale l’errore di Mulè e il successivo gol di Oskar Boensen.

VALENCIA – ROMA   4-3 d.c.r. (1-1)

VALENCIA (4-2-3-1): Martin Cervera (17’st Vicent Sanz); Aaron Ripoll, Juan Herrera, Alberto Rigull, Yarek Hernandis; Marc Ruiz (17’st Ivan Sanchez), Marc Sanz (12’st Francisco Garcia); Hugo Segura (1’st Juan Mesenguer), Adrian Ayala (12’st Oskar Boensen), Alejandro Casp (9’st Izan Martinez); Andres Moya (9’st Hugo Moreno) All.: Lopez Toni

ROMA (4-3-1-2): Baldari (1’st Brusca); Cavacchioli (1’st Mulè), Romano R., Tovadi (12’st Morgantini), Polletta (1’st Arciero); Romano A. (12’st Neri), Rozzi, Pellegrino; Graziani; Totti (1’st Sardo), Cipolletti (12’st Cichella) All.: Giovannini

ARBITRO: Rossi di Roma 2

MARCATORI: 1’pt Graziani (AsR), 6’pt Alberto Rigull (V)

SEQUENZA RIGORI:

Graziani (AsR) gol – Ivan Sanchez (V) gol;

Sardo (AsR) parato – Alberto Rigull parato (V);

Rozzi (AsR) parato – Hugo Moreno (V) parato;

Cichella (AsR) gol – Juan Mesenguer (V) gol;

Pellegrino (AsR) alto – Francisco Garcia (V) fuori;

Mulè (AsR) parato – Oskar Boensen (V) gol

5° TORNEO INTERNAZIONALE ROMA EST, 3^ giornata: termina a reti bianche il match tra Roma e Torino, in semifinale ci vanno i giallorossi.

Dal nostro inviato

Andrea Lucia

Il risultato di 0-0 non basta ai granata e premia la squadra di Giovannini, che in semifinale affronterà gli spagnoli del Valencia.

Botta e risposta in avvio. Se dopo 3’ Manissero serve Gerarca nel cuore dell’area ma il suo piattone è troppo debole, poco dopo Marazzotti corregge di testa la traiettoria della punizione di Graziani ma senza trovare la rete. Il match è fin da subito vivace ed equilibrato. Gerarca s’intromette nell’azione personale di Serra ma Baldari si salva in uscita. Risponde Pellegrino al 12’, con una conclusione mancina molto pericolosa. Prima dell’intervallo entrambe le squadre peccano di superficialità. Il portiere romanista Baldari rischia la frittata sulla punizione di capitan Serra e al 23’ De Simone si avventa sul cross basso di Gerarca ma da due passi spreca tutto con un tacco troppo lezioso.

La ripresa si apre col botto: Cipolletti guida il contropiede della Roma e davanti alla porta colpisce in pieno il palo. Il cronometro scorre e la posta in palio si fa sempre più alta. Aumenta il nervosismo e al 16' a farne le spese sono Marazzotti e Manissero, entrambi espulsi. Il Toro si getta in avanti alla ricerca di un gol decisivo e si espone agli attacchi dei giallorossi. Come al 24', quando Cichella serve Totti, che di prima intenzione spedisce fuori da ottima posizione. In pieno recupero è invece il portiere Brezzo a sbarrare la strada a Graziani ed evitare il ko. 

ROMA – TORINO   0-0

ROMA (4-3-1-2): Baldari (1’st Brusca); Cavacchioli (8’st Morgantini), Romano, Tovadi, Polletta; Marazzotti, Rozzi (15’st Neri), Pellegrino (1’st Romano); Graziani; Marcelli (1’st Totti), Cipolletti (15’st Cichella) A disp.: Arciero All.: Giovannini

TORINO (4-3-3): Garerro (1’st Brezzo); Del Mastro, Serra, Coppola, Boccanello; D’Abramo (14’st Moretto), Manissero, Tallone; Leica, Gerarca, De Simone A disp.: Benrhouzile, Panetta, Turola, Omorogbe All.: De Maria

NOTE: Ammoniti: Pellegrino, Romano (AsR). Espulsi Marazzotti (AsR) e Manissero (T) al 16’st per proteste.

5° TORNEO INTERNAZIONALE ROMA EST, 3^ giornata: goleada nerazzurra al Lugano, Pezzella fa tripletta e l’Inter vola in semifinale contro il Parma.

Dal nostro inviato

Andrea Lucia

La squadra di Sala chiude la fase a gironi a punteggio pieno e si prepara ad affrontare gli emiliani nella prima semifinale in programma domani mattina alle ore 10:30. Tutto troppo facile al cospetto degli svizzeri, unica formazione del torneo a non aver fatto né punti né gol. Il risultato si sblocca dopo appena 3’, quando Gallo porta in vantaggio i nerazzurri. Poi si scatena Pezzella, che realizza ben tre reti in poco più di 10’. Nella ripresa Ciuffo cala la cinquina e il neo entrato Stankovic mette a segno il gol del definitivo 0-6. Nel finale i tentativi di Grieco e dello stesso figlio d’arte si infrangono sul legno.

LUGANO – INTER   0-6

LUGANO (4-3-3): Carpentieri; Grandi, Bonvin, Moccetti, Riis; Cerra, Pascucci, Baldaro; Salvadore, Gaspari, Garantola Entrati nella ripresa: Mastromatteo, Cucco, Todor, Locorotondo All.: Russo

INTER (4-3-1-2): Greco; Pezzella, Roversi, Stante, Mariani; Ciuffo, Restelli, Di Maggio; Esposito; Gallo, Rosa Entrati nella ripresa: Raimondi, Grieco, Corsini, Figini, Stankovic, Fossati All.: Sala

MARCATORI: 3’pt Gallo, 5’pt Pezzella, 10’pt Pezzella, 17’pt Pezzella, 6’st Ciuffo, 10’st Stankovic

E' online il servizio completo di Lugano - Genoa, match terminato con la cinquina dei rossoblù e valido per il girone B del Torneo Internazionale Roma Est, 5^ edizione.

Questo il video della gara. Buona visione.

E' online il servizio completo di NK Domzale - Empoli, match del girone D terminato 1-2 in favore dei toscani e valido per la 2^ giornata del Torneo Internazionale Roma Est, giunto alla 5^ edizione.

Questo il video della gara. Buona visione.

5° TORNEO INTERNAZIONALE ROMA EST, 2^ giornata: il Genoa cala la cinquina ed elimina il Lugano, doppiette per Bitti e Vianson.

Dal nostro inviato

Andrea Lucia

Il Grifone di mister Laborante vince e convince, eliminando gli svizzeri e raggiungendo così Inter e Lazio in testa al girone B, in attesa dello scontro diretto di stasera.

Che i rossoblù sarebbero stati gli strafavoriti lo si capisce dopo appena 7’: Bitti impegna Ferrari, che si salva in due tempi ma poi è costretto ad uscire dal campo per un colpo subito da Vianson. Proprio il talentuoso numero 7 viene imbeccato da Licco e calcia in porta, il neo entrato Carpentieri la tocca ma Bitti è in agguato e corregge in rete da due passi. Il raddoppio è immediato: Fini si libera al limite e serve Vianson, che stavolta non perdona. La trama si ripete con gli stessi interpreti al 16’, quando il cross di Fini pesca la testa vincente di Vianson. Anche il poker nasce da un’iniziativa dello scatenato numero 10 Fini, che chiude il triangolo con Bitti, bravo poi a firmare la doppietta personale. Gli svizzeri sono in balia dell'avversario e soffrono ancora: Carpentieri si oppone a Bitti e poi neutralizza il tiro innocuo di Fini. Il portiere del Lugano viene chiamato in causa anche prima dell'intervallo per sbarrare la strada a Fini lanciato a rete.

Il leitmotiv non cambia nella ripresa. Il neo entrato Sarpa non è letale a pochi metri dalla porta, così come la successiva conclusione di Licco è piuttosto velleitaria. Per limitare i danni la squadra di Russo si affida al proprio portiere, che prima ipnotizza Tassone e poi smanaccia come può il diagonale di capitan Lipani. Tassone nuovamente protagonista al 19', quando solo il palo gli nega la gioia della cinquina. Il Genoa deve fare i conti con i legni anche poco dopo: Manservigi deve accontentarsi solo della traversa ma si rifà con gli interessi in pieno recupero, quando induce all'autogol Cucco.

LUGANO – GENOA   0-5

LUGANO (4-3-3): Ferrari (7’pt Carpentieri); Grandi, Bonvin, Moccetti (13’st Cucco), Riis; Locorotondo (14’st Mastromatteo), Pascucci, Cerra; Gaspari (4’st Fodor), Baldaro, Gioele (1’st Garantola) All.: Russo

GENOA (4-3-1-2): Cannavalù; Bosia (9’st Galatolo), Bonomo, Colucci, Vultaggio (12’st Manservigi); Pastorino (1’st Sarpa), Lipani (12’st Ferrari), Licco; Bitti; Fini (19’st Lurani), Vianson (1’st Tassone) A disp.: Politano All.: Laborante

MARCATORI: 10’pt Bitti, 11'pt Vianson, 16'pt Vianson, 22'pt Bitti, 25'st autogol Cucco

NOTE: Ammoniti: Vianson, Vultaggio, Lipani, Fini (G)

5° TORNEO INTERNAZIONALE ROMA EST, 2^ giornata: Miele e Crasta fanno godere l’Empoli, eliminati gli sloveni del NK Domzale.

Dal nostro inviato

Andrea Lucia

Vittoriosi ma sciuponi, i toscani di mister Vannini riescono a piegare la formazione straniera e volare al comando del girone D, in attesa di Juventus – Parma, in programma alle 16:30.

Botta e risposta in avvio. Se il bolide di prima intenzione di Simonini è alzato in corner da Krnc, il tiro sporcato di Zajc si stampa sul palo. Il match è vivace e il risultato si sblocca al 7’, quando il filtrante di Campera sorprende la difesa slovena, Miele ne approfitta e a tu per tu con il portiere non perdona. L’Empoli insiste e sfiora il raddoppio in due occasioni. Il diagonale di Campera si spegne a fil di palo e la parata di Krnc sbarra la strada a Miele, poi Bahor salva sulla linea. Il gol è nell’aria e arriva al 13’ sugli sviluppi di uno schema da corner che porta al tiro Crasta: destro secco e pallone in fondo al sacco. La squadra di Eazim accusa il colpo e non riesce a reagire. Prima dell'intervallo Campera calcia al volo sul fondo da ottima posizione e in avvio di ripresa Miele sfiora il tris. 

Il Domzale si aggrappa al suo portiere, ancora decisivo quando respinge il rigore in movimento di Campera e poi si salva anche sul successivo tentativo di Miele. L'Empoli non chiude la partita e gli avversari prendono fiducia. Il tentativo di Bandur è alto, la rasoiata di capitan Zajc fuori non di molto. Nel finale si scatena il subentrato Rajter Creps, che colpisce in pieno la traversa dopo una grande giocata sulla trequarti e poi accorcia le distanze non lasciando scampo a Seghetti. Tra le file toscane riaffiorano i fantasmi della gara d'esordio contro il Parma, ma stavolta i tre punti non sono in discussione. 

NK DOMZALE – EMPOLI  1-2

NK DOMZALE (3-5-2): Krnc (22’st Uranic); Praskalo (1’st Hrcek), Svetlin (1’st Rajter Creps), Klopcic (15’st Stojic); Bahor, Svigelj, Misvel (18’st Javoric), Zajc, Strus; Bas (20’st Bruar), Bandur (20’st Gril) All.: Eazim

EMPOLI (4-2-3-1): Galletti (1’st Seghetti); Simonini, Botrini, Mannelli, Beconcini; Crasta (22’st Sansaro), Cecchi (10’st Gasparri); Di Biase, Valori, Campera; Miele (16’st Bello) A disp.: Boldrini, Lucatuorto All.: Vannini

MARCATORI: 7’pt Miele (E), 13’pt Crasta (E), 25’st Rajter Creps (D)

E' online il servizio completo di Roma - Milan, match valido per il ritorno dei Quarti di Finale del campionato Under 17 Serie A-B.

A distanza di un anno dalla finale scudetto persa a Cesena proprio contro i rossoneri, il gruppo classe 2001 della Roma si gode la sua rivincita e vola alle Final Four. A Trigoria un match scoppiettante finisce 3-2Simonetti Bamba spianano la strada ai giallorossi, anche se la squadra di Baldo torna a sperare con Colombo e Maldini riaprendo la qualificazione nella ripresa. L’acuto finale di Meo sa di liberazione e vale la vittoria dei lupacchiotti. Per la Roma il sogno continua: appuntamento domenica prossima per la semifinale contro ilTorino, in programma alle ore 17:30 al "Capanni" di Savignano sul Rubicone.

Questo il video della gara. Buona visione.

 

 

UNDER 17 SERIE A-B, Quarti di Finale: la Roma vince anche la gara di ritorno, tris ai danni del Milan e semifinale conquistata.

Dal nostro inviato

Andrea Lucia

La vendetta, si sa, è un piatto da servire freddo: a distanza di un anno dalla finale scudetto persa a Cesena proprio contro i rossoneri, il gruppo classe 2001 della Roma si gode la sua rivincita e vola alle Final Four. A Trigoria match scoppiettante: Simonetti e Bamba spianano la strada ai giallorossi, anche se la squadra di Baldo torna a sperare con Colombo e Maldini riaprendo la qualificazione nella ripresa. L’acuto finale di Meo sa di liberazione e vale la vittoria dei lupacchiotti.

In avvio sono gli ospiti a rendersi più pericolosi: se Mionic spedisce alle stelle un pallone d’oro offertogli da Basani, Sala non è letale da due passi dopo il suggerimento di Tonin. La reazione dei capitolini arriva all’11’ con il break di Parodi: il suo traversone arriva sui piedi di Bamba, che calcia al volo sul fondo. Il botta e risposta prosegue al 14’, quando Cardinali respinge come può la punizione di Maldini. La gara è vivace e si sblocca al 24’: uno scatenato Greco sfonda sulla sinistra e mette al centro, Simonetti deve calciare un rigore in movimento e non sbaglia. La dedica speciale è per il compagno Chierico, costretto ai box dall’ennesimo infortunio. Il Milan prova subito a reagire ma il diagonale di Maldini sibila il palo. Al 34’ ci prova anche Haidara, ma la mira è da dimenticare. I rossoneri insistono anche prima dell’intervallo. Fuorimisura il colpo di testa di Tonin su cross di Basani e ottima la parata di Cardinali, che devia in corner il tiro di Maldini da posizione defilata.

In avvio di ripresa succede di tutto: pronti via e la Roma raddoppia. Silipo suggerisce per Bamba, che s’invola indisturbato verso la porta e a tu per tu con Soncin non perdona. Immediata la risposta del Milan: appena entrato, il classe 2002 Colombo incorna in rete di testa il cross di Haidara. Passa un minuto e l’equilibrio si ristabilisce. Coccia atterra Tonin in area e l’arbitro indica il dischetto: dagli undici metri Maldini fa secco il portiere e riaccende le speranze dei suoi. Adesso la squadra di Baldini trema e solo uno strepitoso intervento di Cardinali evita il peggio al 16’. I rossoneri pescano dalla panchina e proprio due subentrati confezionano una ghiotta chance al 26’: Olzer scodella al centro, Corti ci arriva ma colpisce male. Il cronometro scorre e il Milan si riversa in avanti: il colpo di testa di capitan Culotta è preda di Cardinali, abile anche poco dopo nell’uscita su Corti. Quelli di Martimbianco e Frigerio sono tiri della disperazione. Le emozioni culminano in pieno recupero, quando i lupacchiotti chiudono i giochi con Meo, che approfitta dell'errore di Martimbianco e firma la rete della vittoria, con la complicità di Soncin. La successiva espulsione dell'autore del gol, ingenuo nel togliersi la maglietta sapendo di essere già ammonito, non rovina la festa finale.

Per la Roma il sogno continua: appuntamento domenica prossima per la semifinale contro il Torino, in programma alle ore 17:30 al "Capanni" di Savignano sul Rubicone.

ROMA – MILAN  3-2

ROMA (4-1-4-1) : Cardinali; Santese, Laurenzi, Coccia (33’st Proietto), Semeraro (12’st Marini); Cataldi; Parodi (33’st Carruolo), Simonetti, Greco (12’st Molinari), Bamba (12’st Bucri); Silipo (16’st Meo) A disp.: Anatrella, Buttaro, Barbarossa All.: Baldini

MILAN (4-3-1-2) : Soncin; Barazzetta (5’st Frigerio), Merletti (17’st Martimbianco), Culotta, Basani (5’st Colombo); Mionić (5’st Olzer), Brambilla, Sala; Haidara; Tonin, Maldini (25’st Corti) A disp.: Zanellato, Brusa, Ruggeri, Porrini All.: Baldo

ARBITRO: Di Marco di Ciampino

MARCATORI: 24’pt Simonetti (AsR), 1’st Bamba (AsR), 6’st Colombo (M), 8’st Maldini (M) (rig.), 43’st Meo (AsR)

NOTE: Ammoniti: Brambilla (M), Meo (AsR). Espulso Meo (AsR) al 44’st per doppia ammonizione.

Pagina 1 di 11

Ultimi Tweets

#Giovanili #Under16SerieAeB #Semifinale Atalanta Bergamasca Calcio - Juventus 1-2 dts... https://t.co/y549hfkSSw
#Giovanili #Under16SerieAeB #Semifinale Al 10' del primo supplementare, Juventus in vantaggio, 1-2 di La Manna! https://t.co/h7oQh1OgkD
#Giovanili #Under16SerieAeB #Semifinale Inizia il primo extra-time... https://t.co/4NLvMMsKxw
Follow Calcio Nazionale on Twitter