Ottobre 18, 2019

Fabrizio Consalvi

Botta e risposta continuo tra Sassuolo e Roma nella 17° Giornata del Campionato Primavera 1 TIM. E' 3-3 il punteggio finale tra i neroverdi di Tufano con Frattesi e Cappa grandi ex e la Roma di Alberto De Rossi. Doppio vantaggio giallorosso nel primo quarto d'ora, confezionato dalla doppietta di Meadows. Poi Raspadori prima fà 1-2 al 44' del primo tempo, poi pareggia all'8' della ripresa. Ancora Roma al 18' con Celar. Greco poco dopo para un rigore a Mota Carvalho, ma l'ex Entella trova il 3-3 al 24'. Nel finale assalto degli ospiti, ma è Frattesi dall'altro lato a sfiorare il gol vittoria.

SASSUOLO - ROMA 3-3

SASSUOLO: Satalino; Joseph, Rossini, Dell'Orco, Celia; Marini (22'st Rizzi), Viero, Frattesi; Kolaj (40'pt Cappa), Dany Mota, Raspadori. A disp.: Fasolino, Farabegoli, Aurelio, Piacentini, Ahmetaj, Maffezzoli, Diaw, Palma, Amadio, Pisciscelli. All.: Tufano.

ROMA: Greco S.; Bouah (15'st Besuijen), Ciavattini, Cargnelutti, Truşescu; Masangu (15'st Riccardi), Pezzella, Petruccelli; Meadows, Celar, Keba Coly (40'st Sdaigui). A disp.: Zamarion, Diallo Ba, Kastrati, Semeraro, Marcucci, D'Orazio, Petrungaro, Valeau. All.: De Rossi.

MARCATORI: 2'pt Meadows (Rm), 17'pt Meadows (Rm), 44'pt Raspadori (Sa), 8'st Raspadori (Sa), 18'st Celar (Rm), 24'st Mota Carvalho (Sa)

NOTE: Al 24'st Greco (Rm), para un rigore a Mota Carvalho (Sa). Ammoniti: Ciavattini, Frattesi.

 

Rimonta e tre punti fondamentali per la Fiorentina di Emiliano Bigica. I viola battono per 1-2 nella 17° Giornata del Campionato Primavera 1 la Sampdoria di Pavan. Vantaggio dei blucerchiati con il nuovo acquisto Stijpevovic al 31'. Pari di Gori al 10' della ripresa, lo stesso alla mezzora sigla il gol vittoria. Fiorentina che dopo il pari interno con l'Atalanta, da continuità di risultati.

SAMPDORIA - FIORENTINA 1-2

SAMPDORIA: Krapikas, Romei, Ferrazzo, Pastor Carayol, Mikulic, Tessiore, Ejjaki (37'st Cabral), Stijepovic, Balde, Cappelletti (28'st Canovi). A disp.: Piccardo, Doda, Oliana, Cassaghi, Aramini, Scotti, Perrone, Yayi Mpie, Raspa, Curito. All.: Pavan

FIORENTINA: Cerofolini, Ferrarini, Ranieri, Hristov, Valencic, Pinto, Lakti (1′st Caso), Diakhate, Gori, Sottil (45'st Purro), Meli (28'st Marozzi). A disp.: Ghidotti, Simonti, Toure, Faye, Kasse, Longo. All.: Bigica

MARCATORI: 31'pt Stijepovic (Sa), 10'st Gori (Fi), 32'st Gori (Fi)

NOTE: Ammoniti: Ibou Balde, Romei, Gori.

 

Successo interno pesante per il Napoli di Beoni, nella 17° Giornata del Campionato Primavera 1. I partenopei guidati da Gaetano battono in casa il ChievoVerona di D'Anna con il punteggio di 3-1. Vantaggio che arriva al 13' del primo tempo con Gaetano, raddoppio dodici giri di lancette dopo servito da Zerbin. Ospiti che provano la rimonta con Liberal al termine della prima frazione, ma nel finale di gara ancora Gaetano, doppietta e 3-1 conclusivo. Nel finale Juwara accorcia per i clivensi.

NAPOLI - CHIEVOVERONA 3-2

NAPOLI: Schaeper; Senese, Marie-Sainte, Esposito, Scarf; Otranto, Basit; Mezzoni, Gaetano (45'st Manzi), Zerbin (18'st Micillo); Leandrinho (30'st Palmieri). A disp.: Maisto, D’Andrea, Bartiromo, Pizza, Calvano, Marino, Sgarbi, Energe. All. Beoni

CHIEVOVERONA: Pavoni; Kaleba, Liberal, Di Masi (1'st Omayer), Pogliano, Bran (31'st Zuelli), Bertagnoli, Danieli, Isufaj (13'st Pedroni), Vignato, Juwara. A disp.: Anderloni, Caprile, Haukjoja, Costa, Salvaterra, Michelotti, Gianola. All.: D'Anna.

MARCATORI: 13'pt Gaetano (Na), 25'pt Zerbin (Na), 45'pt Liberal (Ch), 39'st Gaetano (Na), 40'st Juwara (Ch)

NOTE: Ammoniti: Juwara, Scarf.

Decisa da un episodio è vero, ma anche dal carattere del Milan di Alessandro Lupi. I rossoneri dopo Sassuolo sabato scorso e Atalanta in Coppa, trovano la terza vittoria di fila e nella partita più importante. Tre punti fondamentali per i rossoneri.

LE PAGELLE DEL MILAN

Guarnone - 7: Impreciso sul gol di Rover, ma autore di grandi parate ad inizio ripresa. Si esalta su Emmers, Sala e Brignoli.

Bellanova - 6,5: Spinge di meno che in altre occasione, ma è in fase difensiva che si rivela prezioso per i suoi.

Llamas - 6,5: Grande prestazione la sua, sforna anche un assist nella prima parte di gara. Non va mai in sofferenza.

Bellodi - 6: Bene tutta la difesa dei rossoneri, vero punto forte della prestazione odierna. Lui concede poco o nulla.

El Hilali - 7: Guida i rossoneri e non offre occasioni agli attaccanti dei nerazzurri. Sia Zaniolo che Colidio non trovano praticamente opportunità.

Gabbia - 6,5: Ottima prestazione anche la sua, di sacrificio e contenimento. Oltre che di carattere.

Murati - 6,5: Ottimo supporto in fase di copertura, match di fatica e tanta sostanza, cala nel finale. (35'st Negri - s.v.)

Brescianini - 7: Offre un assist ad inizio gara molto invitante, poi fà tanto movimento aiutando e non poco i suoi.

Tsadjout - 7,5: L'uomo decisivo del derby Primavera. Ha una vera occasione, ma la sfrutta al meglio. Salta in testa a Lombardoni e di testa, batte Pissardo. (30'st Forte - 7,5: Un quarto d'ora di gara, due palloni giocati, dal diagonale in off-side all'autogol di Bettella)

Tiago Dias - 6,5: Un occasione nei primi minuti, dove mette i brividi ai nerazzurri. Poi tanto sacrificio.

Sinani - 6: Grande lavoro in fase di copertura, si sacrifica e non poco. Sostituito dopo lo scontro in area con Pissardo. (20'st Capanni - 6: Entra subito nel clima del derby, offrendo quantità ai suoi.)

All.: A. Lupi - 7: Tre successi fondamentali per riprendere in mano il Milan. Prima il Sassuolo, poi l'Atalanta, ora l'Inter. Si conclude cosi la settimana dei rossoneri.

Sconfitta per l'Inter di Vecchi nel derby, i nerazzurri sotto di un gol avevano trovato il pari con Rover al 46', ma pochi minuti dopo è arrivata la beffa con l'autorete di Bettella. Una prestazione con alti e bassi per i padroni di casa.

Pissardo - 5,5: Esente da colpe sulla prima rete subita, ottimo il colpo di testa di Tsadjout. Inoperoso per gran parte del match, non è perfetto sul gol decisivo.

Zappa - 6,5: Si fà sempre vedere in proiezione offensiva, rischiando anche ovviamente nella ripresa. Buona gara.

Bettella - 5,5: Sfortunato davvero nel finale, quando è una sua deviazione a decidere di fatto il derby. Per il resto va anche vicino al gol nella prima parte di gara.

Lombardoni - 5,5: Battuto di testa da Tsadjout in occasione del vantaggio rossonero. Il numero 9 del Milan lo supera nello stacco.

Sala - 6: Buona gara la sua, nonostante la sconfitta. Concede poco o nulla agli avversari e prova anche ad andare a rete, sfortunato. (42'st Vergani - s.v.)

Brignoli - 6,5: Uno dei migliori in campo per l'Inter. Prova più volte anche la conclusione da fuori, non trovando spazi. Va vicino al gol in più occasioni.

Rada - 5,5: Alterna buone soluzioni ad altre dove agisce in mniera disordinata. Sostituto nel finale per il tutto per tutto. (29'st Visconti - 6: Entra per il tutto per tutto finale, disputa un buon quarto d'ora.)

Emmers - 6,5: Da sempre ordine o prova a farlo al gioco nerazzurro. Non può mancare la sua qualità a centrocampo, sfiora il pari ad inizio ripresa.

Zaniolo - 5,5: Meno bene rispetto ad altre volte, trova pochi spazi e soluzioni. Ha un occasione su punizione, larga e debole. (13'st Adorante - 6: Prova a far valere i centrimetri, con una difesa rossonera oggi attenta)

Rover - 6,5: Gioca una gara fatta di alti e bassi, bene nel primo tempo, disordinato nella ripresa. Nel finale è comunque lui a realizzare il gol del momentaneo 1-1.

Colidio - 5,5: Evanescente, si fà vedere poco o nulla nel reparto avanzato dei nerazzurri. Non trova una conclusione a rete degna di nota.

All.: Vecchi - 5,5: Derby deciso alla fine da un episodio, ma quando la sua Inter manca di peso offensivo non riesce ad imporsi. L'assenza di Odgaard si fà sentire e non poco.

Amareggiato è il tecnico dell'Inter Primavera Stefano Vecchi, intervistato dai microfoni di SportItalia al termine del derby con il Milan, perso per 1-2 nel finale: "Dispiace perchè abbiamo buttato via la prima mezzora di gioco, poi alla fine nel secondo tempo abbiamo fatto tutto il possibile, sbagliando anche parecchi gol. L'avevamo anche recuperata, poi un rimpallo fortunoso ci punisce immeritatamente. A volte gli episodi determinano il risultato". Ultima domanda sulla sostituzione di Zaniolo: "Serviva un esterno offensivo, Brignoli ed Emmers stavano facendo bene. E'un ragazzo che sta giocando tanto, una gara sotto-tono ci può stare".

Una battaglia, la definisce cosi il tecnico del Milan Primavera Alessandro Lupi, intervistato da SportItalia al termine del match. I suoi rossoneri si sono imposti sull'Inter nel derby per 1-2 nel finale: "Grande soddisfazione, doppia considerando la forza dell'avversario a livello di gruppo. La differenza è stata la compattezza che abbiamo avuto e la velocità per attaccare gli spazi in ripartenza. La nostra è una giovane e in crescita, ci possono stare gli alti e bassi. Dopo l'Atalanta in Coppa godiamoci quest'altra soddisfazione".

E' lui l'uomo decisivo del derby, in extremis è Forte a provocare la deviazione di Bettella per l'1-2 che da tre punti pesanti ai rossoneri. Il calciatore si è espresso cosi ai microfoni di SportItalia: "Ci siam buttati in mezzo sperando in pò di fortuna, la palla è entrata. E' il primo derby che vinco da quando sono al Milan, abbiam fatto una grande prestazione a livello di gruppo. Per arrivare qui è stata importante la vittoria sull'Atalanta in Coppa per l'autostima"

E' del Milan il derby di Ritorno del Campionato Primavera 1. I rossoneri di Lupi s'impongono sull'Inter di Stefano Vecchi per 1-2. Vantaggio del Milan al 29' del primo tempo con Tsadjout, poi nel finale botta e risposta. Prima l'Inter dopo un lungo pressing trova il pari con Rover, ma un attimo dopo ecco l'autorete di Bettella, propiziata da Forte per l'1-2 che vale tre punti pesantissimi.

Sono i nerazzurri a fare la gara, con Milan ordinato dietro e pronto a ripartire pericolosamente. Dopo un quarto d'ora di studio, sono proprio i rossoneri i primi a farsi vedere, con Dias al 17'. La risposta dei padroni di casa non si fà attendere comunque e al 24' l'Inter va vicino al vantaggio con Brignoli, para Guarnone. Poco più tardi è Sala a mettere un cross velenoso, ma sulla ripartenza successiva ecco lo 0-1. Bravo Tsadjout a staccare di testa, battere Lombardoni e Pissardo tra i pali. La reazione dell'Inter è veemente e produce alla mezzora un occasionissima per Bettella, murato sulla linea da Llamas. Ultimo brivido della prima frazione, con Zaniolo su punizione, ma sinistro debole e largo.

E' l'inizio ripresa che vede le migliori occasioni per i nerazzurri. Inter che riparte in velocità e a 2' sono prima Emmers dalla destra, poi Sala a rimorchio a chiamare in causa Guarnone. Milan raccolto tutto nella propria metà campo, pochi spazi per i padroni di casa che iniziano a tentare anche da fuori. Come con Brignoli, il più pericoloso dei suoi, tra il 22' e il 35'. Per due volte ancora Guarnone dice di no. Milan che risponde ovviamente in contropiede, con Forte e in diagonale, ma in posizione di offside. Finale da brividi ed emozioni che vede l'inserimento anche di Vergani per il tutto per tutto dei nerazzurri che porta all'1-1 con Rover al 46' perfetto in inserimento. Non basta perchè si va dall'altro lato e Forte al 47', con deviazione di Bettella trova il gol decisivo, 1-2.

INTER - MILAN 1-2

INTER: Pissardo; Zappa, Bettella, Lombardoni, Sala (42'st Vergani); Brignoli, Rada (29'st Visconti), Emmers; Zaniolo (13'st Adorante); Rover, Colidio. A disp.: Dekic, Pozzer, Valietti, Nolan, Corrado, Schirò, Gavioli. All.: Vecchi

MILAN: Guarnone, Bellanova, Llamas, Bellodi, El Hilali, Gabbia, Murati (35'st Negri), Brescianini, Tsadjout (30'st Forte), Tiago Dias, Sinani (20'st Capanni). A disp.: Soncin, Campeol, Bianchi, Bargiel, Torchio, Finessi, Larsen, Sanchez, Vigolo. All.: Lupi

MARCATORI: 29'pt Tsadjout (Mi), 46'st Rover (In), 47'st Bettella (Aut.) (Mi)

NOTE: Ammoniti: Llamas.

Esordio in Serie A per Mirko Antonucci, attaccante esterno classe '99 nel corso di Sampdoria - Roma, recupero della 3° giornata di Serie A. Al minuto numero 29' del secondo tempo, il calciatore è sub-entrato a Cengiz Under, sfiorando poco dopo la rete anche del possibile pareggio. Suo l'assist di sinistro per l'1-1 in extremis firmato da Dzeko.

Mirko Antonucci, classe '99 ha fatto tutta la trafila nelle giovanili della Roma, vincendo nell'ordine uno Scudetto Giovanissimi Nazionali, uno Scudetto Allievi Nazionali Serie A e B (con Federico Coppitelli allenatore), un Campionato Primavera e una Coppa Italia Primavera, con la Roma di Alberto De Rossi. In totale nel massimo torneo Under 19 ha totalizzato 58 presenze, contando anche Uefa Youth LeagueFinal Eight Primavera e Supercoppa Primavera. Nella stagione in corso sono 18 le gare disputate, con 6 reti e 6 assist.

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok