Agosto 16, 2018

Daniele Matera

On-line il servizio della seconda giornata 'Girone A'  del Torneo Internazionale Roma Est, Trofeo Champions 5a edizione, tra Cesena e Cagliari. Buona visione:

Nella terza giornata del Torneo Internazionale Roma Est, nel 'Girone A' va in scena la sfida tra eliminate. Entrambe hanno voglia di terminare il torneo a testa alta e il risultato finale lo dimostra. Ad avere la meglio è il Cesena che parte subito con il piede sull'acceleratore. Al 6' Firman trova subito lo spazio tra le maglie della difesa cagliaritana, tiro destro che si infrange sulla traversa, ma sulla ribattuta è lesto Coveri che senza pensarci troppo firma il vantaggio. Dopo la partenza sprint la gara si addormenta e doppiamo aspettare il 20' per osservare il tiro, centrale, di Derici. Il numero quindici del Cagliari ha l'occasione di pareggiare i conti al 22' ma la deviazione sotto misura trova pronto Montalti che difende al meglio. Prima dell'intervallo rossoblu ancora vicini all'1-1 ma il tiro-cross di Arba trova la traversa e sfila fuori.

Come accaduto nel primo tempo, anche nella ripresa il Cesena parte fortissimo. Dopo appena due giri d'orologio Torino scappa in profondità e con il sinistro batte in uscita l'estremo difensore cagliaritano. Cagliari che tenta di rientrare in partita all'8'. Calcio di punizione di Idrissi ma Montalti fa ottima guardia e devi il pallone in angolo. Al 20' gli isolani trovano il gol del 2-1. Punizione dalla destra di Arba e testa di Galante che anticipa tutti e rimette in corsa i suoi. Il gol messo a segno mette l'acquolina in bocca ai rossoblu che prima del triplice fischio ci provano con Derici, ma Montalti non abbassa la guardia. Dopo i tre minuti di recupero concessi dal direttore di gara arriva il triplice fischio, Cesena batte Cagliari 2-1 e si posiziona al secondo posto del girone.

Daniele Matera

CESENA-CAGLIARI  2-1

Marcatori: 6'pt Coveri (CE), 2'st Torino (CE), 20' Galante (CA)

On-line il servizio della seconda giornata 'Girone D'  del Torneo Internazionale Roma Est, Trofeo Champions 5a edizione, tra Domzale e Parma. Buona visione

La terza giornata del Torneo Internazionale Roma Est, nel 'Girone D' mette l'uno di fronte l'altra Domzale e Parma. Gialloblu che centrano la vittoria e ottengono il passaggio in semifinale dove ad attenderla ci sarà l'Inter. Prima azione del match in favore degli sloveni; Bruar sfugge alla difesa ducale, appoggia a Bandur, ma il tiro del numero nove termina al lato sotto la supervisione di Cavalli. La risposta del Parma arriva poco prima del quarto d'ora con Palone, ma il sinistro dal limite del numero venti viene controllato in due tempi da Arnc. Gli emiliani non hanno intenzione di tirarla troppo per le lunghe e così al 15' Ghiliani delizia tutti con una splendida girata al volo che bacia il palo prima di finire infondo alla rete. Rete che spiana la strada ai tre punti del Parma che prima dell'intervallo trovano il raddoppio. Roviched serve Palone il numero venti si aggiusta il pallone sul sinistro e con un chirurgico tiro trova l'angolino.

Nella ripresa i ducali provano immediatamente la via per il tris. Al 5' Napolitano tenta la deviazione sotto misura sul calcio d'angolo battuta da Mbaye, ma non impatta il pallone. Gara che non regala molte emozioni con il Domzale che non riesce a rendersi pericoloso e lo schema da calcio di punizione, concluso con il tiro di Svigelj tra le braccia di Cavalli. Parma che si fa registrare in avanti al 22' con il diagonale di Napolitano ma Arnc è bravo e agguanta la sfera. L'ultima emozione della gara la regalano gli emiliani; Ravanetti ruba balla, cross rasoterra sul secondo palo dove arriva Poerio ma la doppia conclusione del numero undici trova, prima Arnc e poi il salvataggio sulla linea di Svigelj. Dopo due minuti di recupero arriva il triplice fischio, il Parma batte 2-0 il Domzale e si qualifica alla semifinale di domani mattina.

Daniele Matera

DOMZALE - PARMA   0-2

Marcatori: 15'pt Ghiliani (PA), 22'pt Palone (PA).

On-line il servizio della seconda giornata 'Girone A'  del Torneo Internazionale Roma Est, Trofeo Champions 5a edizione, tra Valencia e Cesena. Buona visione.

On-line il servizio della seconda giornata 'Girone D' del Torneo Internazionale Roma Est, Trofeo Champions 5a edizione, tra Juventus e Parma. Buona visione.

On-line il servizio della seconda giornata 'Girone C' del Torneo Internazionale Roma Est, Trofeo Champions 5a edizione, tra Torino e Pescara. Buona visione.

Dopo il 7-0 rifilato nel match d'apertura contro il Cagliari, il Valencia non fa sconti nemmeno al Cesena. Nella seconda giornata del Torneo Internazionale Roma Est, la situazione nel 'Girone A' è già scritta, con gli spagnoli che hanno in mano il pass per le semifinali di domenica mattina. L'avvio di match, però è tutto a tinte bianconere. Al 5' Firman ruba la palla da piedi di Juan Herrera che nel tentativo di recuperare, stende in area il diretto avversario. Calcio di rigore e ammonizione per il capitano spagnolo. Dal dischetto si presenta Torino che con il sinistro spiazza Vicent Sanz e firma il vantaggio dei romagnoli. La forte pioggia influisce sul Valencia ma non sul Cesena, visto che al 9' arriva il gol dell'immediato raddoppio. Calcio d'angolo battuto rapidamente da Coveri, il numero undici riceve lo scambio e senza pensarci su, con il destro a giro trafigge l'estremo difensore valenciano. Smaltito il trauma iniziale il Valencia si fa vedere al 15' con il tiro di sinistro dalla distanza di Hugo Moreno che non finisce troppo distante dalla porta di Galassi. Il Cesena si rilassa e il Valencia colpisce. Al 19' Hugo Moreno raccoglie di testa un invito dalla sinistra e accorcia le distanze. Seppur in vantaggio di un gol la squadra di mister Biserni accusa il colpo e dopo appena due minuti si vede raggiungere. Cambio gioco di Aaron Ripoll per Adrian Ayala che controlla e grazie allo scivolone di un difensore avversario riesce a battere a rete per il 2-2.

Nell'intervallo il Cesena smette di giocare e così il Valencia va all-in. Al 9' lungo calcio di punizione di Alberto Ragull, sponda di testa di Andres Moya per Marc Ruiz che come un rapace d'area di rigore anticipa l'uscita di Galassi e porta in vantaggio i suoi. Remuntada completata ma il 3-2 non basta agli spagnoli. Al 17' il direttore di gara punisce con il calcio di rigore il contatto tra Casp e Rosetti. Dagli undici metri va proprio Casp che non spiazza il portiere ma riesce a trovare l'angolino per il 4-2 degli Xotos. Infallibile dagli undici metri, infallibile anche da calcio di punizione. Al 22' Casp trova la sua personale doppietta con un destro preciso sopra la barriera che non lascia scampo al numero uno del Cesena. Prima del triplice fischio il Valencia va ancora a segno. All'appello mancava solamente lui e per non deludere le aspettative, Andres Moya realizza il quarto gol in due gare disputate, confermandosi capocannoniere del torneo. Visto l'ampio vantaggio, dopo un minuto di recupero arriva il triplice fischio, Valencia batte Cesena 6-2.

Daniele Matera

VALENCIA - CESENA 6-2

MARCATORI: 5'pt Torino (Ce), 9'pt Coveri (Ce), 19'pt Hugo Moreno (Va), 21'pt Adrian Ayala (Va), 9'st Marc Ruiz (Va), 18'st Alejandro Casp (Rig.) (Va), 22'st Alejandro Casp (Va), 25'st Andres Moya (Va)

Nella seconda giornata del Torneo Internazionale Roma Est, si sfidano nel "Girone D"  Juventus e Parma. Una vittoria, quella dei gialloblù, che riapre ogni discorso qualificazione. Tre punti che consentono al Parma di superare in classifica proprio i bianconeri. Prima conclusione del match in favore dei ducali con Palone che con l'esterno sinistro impegna Cavalleri, costretto all'intervento in due tempi. La risposta della Juventus arriva poco prima del quarto d'ora con la conclusione di Morleo, agguantata senza troppa difficoltà da Niang. Qualche istante più tardi sono ancora i bianconeri a rendersi pericolosi. Gasparro si mette in proprio ma perde l'equilibrio al momento del tiro e calcia fuori. Al 20' calcio di punizione dai 30 metri per i bianconeri, alla battuta va Owusu, che costringe Niang ad alzare il pallone sopra la traversa. Match che sembra scivolare verso lo 0-0, ma prima dell'intervallo arriva il gol del Parma. Mbaye scappa in velocità sulla sinistra, serve al centro Palone, il numero venti batte a rete e con la complicità di una deviazione beffa, il non perfetto Cavalleri. Palla in fondo al sacco e gialloblù avanti nel primo tempo.

Il gol preso allo scadere pesa ancora nella ripresa perché dopo appena due minuti arriva il raddoppio dei ducali. Napolitano scappa in velocità alla difesa juventina, con scaltrezza si porta sul fondo per poi appoggiare facilmente all'accorrente Mbaye, che senza pensarci troppo trasforma con un facile tap-in. Il 2-0 è una doccia fredda per la Juventus che al 5' rischia di subire il tris. Russo scambia bene con Napolitano al limite dell'area e con il destro centra in pieno la traversa. Bianconeri completamente fuori fase così al 15' ci prova Poerio che dal limite per poco non pesca l'angolino destro della porta. I ragazzi di Moschini si fanno vedere solamente poco prima del triplice fischio con il tiro di Florea, alzato prontamente sopra la traversa da Cavalli. Dopo due minuti di recupero termina il match con il Parma che si impone per 2-0 sulla Juventus e ora si gioca il passaggio del turno contro gli sloveni del Domzale.

Daniele Matera

JUVENTUS - PARMA   0-2

JUVENTUS: Cavalleri, Sbiera (1'st Ghibaudo), Morleo, Savio (8'st Gallesio), Owusu, Aurino, Bolzan, Rutigliano, Gasparro (7'st Borgia), Miglietta (1'st Florea), Pedrosi (1'st Andretta). All.: Moschini.

PARMA: Niang (1'st Cavalli), Rouiched, Ravanetti, Ukpaiyi, Panella, Lorenzani, Russo, Palone (8'st Postiglioni), Mbaye, Napolitano (22'st Stiajescu), Dattaro (8'st Poerio). A disp.: Cecchi, Gandolfi, Ghillani, , Folli, Lorenzani. All.: Manarin.

Marcatori: 22'pt Palone (Pa), 2'st Mbaye (Pa)

La seconda giornata del Torneo Internazionale Roma Est vede nel "Girone C" sfidarsi Torino e Pescara. Entrambe hanno bisogno di una vittoria per tentare di passare il turno nell'ultima giornata. Ad avere la meglio sono i granata di mister De Maria grazie ad un comodo 3-0. Prima frazione di gara che si apre con il tiro dopo pochi minuti di D'Abramo, ma il suo destro termina alto. Nemmeno un giro di lancette più tardi ed è il turno di De Simone che scalda i guantoni di Mastropietro bravo a deviare in angolo. Il Pescara non ha reazioni, così il Torino attacca incessantemente. Al 6' ancora De Simone con una rasoiata di destro da fuori area, impegna Mastropietro che si distende sulla sua destra. I minuti passano ed è un assolo granata. Bella combinazione De Simone-Manissero, che porta Gerarca alla conclusione, ma il piatto destro del numero nove è debole e centrale. Prima dell'intervallo il Torino va vicinissimo al gol con il solito De Simone; il numero diciotto si beve tutta la difesa abruzzese ma apre  troppo il tiro e non trova l'angolino.

Nella ripresa il copione non cambia e dopo appena tre minuti Gerarca va via in velocità alla retroguardia del Pescara, ma una volta davanti a Mastropietro non trova il guizzo giusto e si lascia deviare il tiro in angolo. La grande mole di gioco prodotta trova il suo epilogo al 5' quando i granata si procurano un calcio di rigore. Dal dischetto va capitan Serra che con il destro spiazza il portiere e fa 1-0. Vantaggio meritato per il Torino dopo le tantissime palle gol create. L'1-0 spiana la strada ai piemontesi che dopo cinque minuti trovano la via del raddoppio. Manissero appoggia per De Simone che da dentro l'area batte con il destro Mastropietro. Il doppio svantaggio mette definitivamente k.o. gli abruzzesi, che rischiano di crollare al 15'. Gerarca inventa per Turola, ma è provvidenziale il salvataggio sulla linea di capitan Preta. Tris solamente rimandato perché prima del triplice fischio De Simone sfugge via indisturbato alla difesa biancazzurra e con il destro infila il pallone sotto le gambe del portiere. Dopo due minuti di recupero termina il match, il Torino batte 3-0 il Pescara e torna in corsa per la qualificazione.

Daniele Matera

TORINO - PESCARA 3-0

TORINO: Gamerro, Moretto (1'st Del Mastro), Coppola, Serra, Broccanello (17'st Omorogbe), Manissero, D'Abramo (11'st Benrhouzile), Tallone (11'st Panetta), Ceica (11'st Turola), De Simone, Gerarca. A disp.: Brezzo. All.: De Maria.

PESCARA: Mastropietro (15'st Canepari), Pierdomenico (18'st Bozzolini), Rastelli, Croce (18'st Pizzoferrato), Preta, Postiglione (11'st Dell'Elce), Piccoli (11'st Delle Monache), Crimaldi (5'st Braccia), Memmo, Diabatè (1'st Faiella), Primavera. All.: D'Ulisse.

MARCATORI: 5'st Serra rig. (TO), 10'st De Simone (TO), 26'st De Simone (TO)

Pagina 1 di 13

Ultimi Tweets

Ecco i Gironi Ufficiali dei campionati Under 15, 16 e 17 !!! https://t.co/L47mXENtFV
Due operazioni in uscita per il AC Milan https://t.co/ar1DEczkN7
Successo per il Hellas Verona FC nel Memorial Seghedoni... https://t.co/ZfmBeHTMlo
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok