Gennaio 17, 2018
Daniele Matera

Daniele Matera

Redattore CalcioNazionale.it dal 2015

Tre punti conquistati e aggancio in classifica centrato. L'Ascoli di Cerasi supera di misura il Napoli di Chianese e parte nel migliore dei modi nel girone di ritorno. Gara che si è decisa nella ripresa grazie al gol di Pulsoni che con un fendente rasoterra batte Zagari. Classifica che comincia a farsi interessante per i bianconeri che appaiano i partenopei a quota 25 punti e seguono il Benevento, secondo, ad un solo punto di distanza.

ASCOLI - NAPOLI  1-0

ASCOLI: Mercorelli, Sabatini (2'st Pulsoni), Maurizii, Micheli (21'st Felicetti), Coltorti, Alessandretti, Intinacelli, Le Noci, Rossi (21'st Gega), Buonavoglia, Olivieri (40'st Mattei). A disp.: Zizzania, Nicolai, Scarimbolo, Vitale, Marini. All.:Cerasi.

NAPOLI: Zagari, Marrella, Salimbè, Esposito A., Gaeta, Massa, Guadagni G., Caiazzo (8'st Giliberti), Chianese, Carbone (29'st Esposito S.), Guadagni C. (8'st Esposito G.)(32'st Esposito D.). A disp.: Mancino, Bianco, D’Ausilio, Frasca. All.: Chianese.

Marcatori: 30'st Pulsoni (AS)

Pari e patta tra Frosinone e Perugia nella prima sfida del 2018. Pareggio che lascia l'amaro in bocca ai canarini che non sono riusciti a sfruttare il pareggio della Roma. Gara che era iniziata nel migliore dei modi per i ciociari visto che al 2' Ricci ha sbloccato subito il match. Nella ripresa i perugini rimettono le cose a posto con Corrado che al 25' regala il definitivo 1-1.

FROSINONE - PERUGIA   1-1

FROSINONE: Salvati, Perlingeri, Nigro (34′st Marino), Giordani, Santarpia, Mattei, Santi (10'st Rimedio), Selvini (22′st Coccia), Morelli (10′st Cifarelli), Luciani, Ricci (34′st Mazzanti). A disp.: Renzi, Cervini, Di Bono. All.: Galluzzo.

PERUGIA: Cerbini, Giustozzi, Pomerani, Bacchi (12′st Corrado), Baldoni, Tozzuolo, Giustini, Corradini, Pareggi (1′st Zuppel), Finetti, Mangiaratti (39′st Busini). A disp.: Conte, Torcolacci, Sorbelli, Continella. All.: Migliorelli.

Marcatori: 2'pt Ricci (FR), 25'st Corrado (PE)

Vittoria importante per il Palermo che contro il Frosinone fa 2-0. Tre punti che fanno interrompere il digiuno di vittorie della squadra rosanero. Gara che si sblocca al 14' con il gol di Correnti. I padroni di casa approfittano del buon momento e alla mezz'ora raddoppiano ancora con Correnti. Sconfitta che pesa per il Frosinone che non approfitta degli stop di Benevento e Napoli.

PALERMO - FROSINONE  2-0

PALERMO: Giappone, Rizzo, Castiglione (26'st Flaccovio), Garofalo, Quaranta, Giangreco, De Stefano, Buongarzoni (38'st Prestigiacomo), Romeo (40'st Pace), Correnti, Lo Re (26'st Kociaj). A disp.: Pitarresi, Zanghi, Antonizzi. All.: Ignoffo.

FROSINONE: Capogna, Ghazoini (34'st Antonellis L.), Menegat, Antonellis D., Esposito (34'st Ferrari), Marchizza, Veneruso, De Florio (5'st Moretti), Altobello, Ortenzi (34'st Pescosolido), Venturini (34'st Rosi). A disp.: Maroncelli, Merola. All.: Marsella.

Marcatori: 14'pt Correnti (PA), 30'pt Correnti (PA)

Anno nuovo, abitudini vecchie. La Roma supera il Foggia 4-2 e scappa in classifica. I tre punti ottenuti nella prima gara del girone di ritorno fanno volare i giallorossi a +9 sul Benevento. Gara che vede i padroni di casa mettere subito le cose in chiaro con Greco che al 16' porta in vantaggio i suoi. Il raddoppio dei capitolini arriva al 30' con il facile tap-in di Bamba. Gli ospiti si fanno valere e un minuto più tardi accorciano le distanze con Cucci. In avvio di ripresa la Roma fa 3-1 grazie al potente destro di Cangiano. Rossoneri che non rendono la vita facile alla capolista visto che al 9' Rosi riapre il match. A mettere la parola fine sull'esito della gara è Chierico che prima del triplice fischio firma il definitivo 4-2.

ROMA-FOGGIA   4-2

ROMA: Anatrella, Parodi, Santese, Laurenzi, Calafiori (17'st Chierico), Simonetti, Cataldi (17'st Barbarossa), Greco, Bamba (28'st Molinari), Silipo, Cangiano. A disp.: Giuliani, Coccia, Carruolo, Aglietti, Proietto, Marini. All.: Baldini.

FOGGIA: Di Stasio D., Macchia (33'st Pennacchia), Buccirosso, Greco M., Lioce, De Luca, Muollo (23'st D'Angelo), Cucci (33'st Iannone), Rosselli, Rosi, Graziano (23'st Carella). A disp.: De Troia, Ratclif, Summa, Di Nicola, Di Stasio S. All.: Acquaviva.

Marcatori: 16'pt Greco (RO), 30'pt Bamba (RO), 31'pt Cucci (FO), 5'st Cangiano (RO), 9'st Rosi (FO), 40'st Chierico (RO)

Tre punti d'oro per il Napoli che supera per 2-1 la Ternana. Nuovo anno che inizia nel migliore dei modi per i partenopei visto che la vittoria vale anche il primato in classifica. La formazione di Carnevale sale dunque al primo posto, superando la Roma di un punto. Partita che vede gli azzurri passare in vantaggio già al 14 con Cioffi che dagli undici metri firma il vantaggio. Il raddoppio arriva nella ripresa con Mancino che di sinistro infila il pallone alle spalle di Tamburelli. La Ternana trova il gol che accorcia le distanze con Fratoni quando è ormai troppo tardi.

NAPOLI - TERNANA  2-1

NAPOLI: Maione, Parisi, Musella, Ceparano (31'st Cretella), Costanzo, D’Onofrio, Volpe (22'st Della Pietra), Virgilio (36'st Russo), Mancino, Marrazzo (22'st Barruffo), Cioffi (22'st D’Amato). A disp.: Daniele, Autiero, Tello, Monteaperto. All.: Carnevale.

TERNANA: Tamburelli, Ferroni, Mora, Malerba (12'st Nunzi), Gaggiotti, Libera, Pattelli (36'st Brevi), Esposito (12'st Cesarano), Di Chio (36'st Latimi), Canciani (36'st Bernardini), Onesti (1'st Vergaro). A disp.: Mantovani, Hakiki, Fratoni. All.: Boccolimi.

Marcatori: 14'pt Cioffi rig. (NA), 4'st Mancino (NA), 41'st Fratoni (TE)

Pareggio esterno per la capolista Roma che contro il Palermo fa 2-2. Il 2018 dei giallorossi non riparte con il passo migliore visto che nella prima trasferta dell'anno si devono accontentare di un punto. Partita non semplice e lo si capisce fin dalle prime battute; i rosanero passano in vantaggio al 7' con Giglio. I capitolini ci mettono un po' a ingranare la marcia e il pareggio arriva con il neo-entrato Zalewsi al 20' della ripresa. I padroni di casa non mollano e al 38' ritrovano il vantaggio con Da Graca. Match ricco di emozioni nel finale con gli ospiti che trovano il definitivo 2-2 al 41' con Carlucci.

PALERMO - ROMA    2-2

PALERMO: Mattiolo, Naka, La Vardera (30'st Puleo), Biscotti, Piscopo, Chiarelli, Piazza, Prestianni, Da Graca, Di Dio, Giglio (33'st Buongiovanni). A disp.: Ruggiero, Schiavo, Lipari, Biondo, Mazzola, Mondino, Sinatra. All.: Zammitti.

ROMA: Trovato, Muteba, Suffer (1'st Tomassini ), Tripi (19'st Carlucci), Buttaro, Ciucci, Cancellieri (39'st Modugno), Bove (34'st Astrologo), Travaglini (1'st Tueto Fotso), Silvestri (1'st Ciervo), Milanese (19'st Zalewsi). A disp.: Rossi, Morichelli. All.: Falsini.

Marcatori: 7'pt Giglio (PA), 20'st Zalewski (RO), 38'st Da Graca (PA), 41'st Carlucci (RO)

Sconfitta nel finale per il Milan che cade in trasferta contro l'Hellas Verona. Vediamo insieme la prova dei ragazzi rossoneri:

Guarnone 6.5: Chiamato poco in causa, ma la sua parata nel finale, sul tiro di Tupta vale come un gol.Non può nulla in occasione della rete del Verona.

Negri 6: Difende bene senza rischiare nulla. Dalla sua parte non arrivano pericoli.

Gabbia 6: Tupta non è un cliente facile ma per sua fortuna il numero dieci del Verona preferisce agire sulla sinistra. Dalle sue parti tiene a bada senza problemi Fiumicetti.

Bellodi 5.5: Non ha molte cose a cui fare attenzione ma nella parte finale concede troppo agli attaccanti del Verona.

Llmas 6: Dalle sue parti Stefanec riesce a penetrare solamente una volta. Non spinge più di tanto sull'out di competenza.

Murati 6.5: Il centrocampista rossonero che più fa da collante con l'attacco. Si riversa in avanti quando può e tenta anche diverse conclusioni dalla distanza.

El Hilali 6: Riportato a centrocampo dopo tanto tempo il numero cinque rossonero non sfigura. Lavora bene davanti alla difesa.

Pobega 6: Gara sufficiente ma nella sua prestazione non ci sono giocate brillanti. Troppo lento nella manovra.

Dias 5.5: Tocca molti palloni ma senza rendersi veramente pericoloso. Le sue giocate si rivelano spesso inconcludenti.

Tsadjout 6: Prova con la sua fisicità a mettere in difficoltà la difesa gialloblu che è però attenta a non concedergli spazi.  Al 66' Forte 6: Subentra bene al posto di Tsadjout ma senza incidere più di tanto.

Capanni 6.5: Sicuramente l'uomo più pericoloso della partita. Colpisce un palo nel primo tempo. Al 75' Larsen s.v.

Daniele Matera

Vittoria importante per l'Hellas Verona che supera di misura il Milan grazie ad un gol nel finale. Andiamo a vedere la prova dei gialloblu:

HELLAS VERONA:

Borghetto 6.5: Prestazione positiva dell'estremo difensore gialloblu che spegne tra i guantoni ogni tiro del Milan.

Nigretti 6.5: Spinge sulla fascia appena ha spazio. Limita bene gli spazi a Dias.

Perazzolo 6.5: Bene contro Tsadjout e bene contro Forte. Gara intelligente e ordinata per il centrale del Verona.

Baniya 6.5: La sua fisicità oggi serve più che mai per contrastare Tsadjout. Rischia pochissimo ed è provvidenziale con le sue chiusure.

Corradini 6: Arginare la velocità e l'estro di Capanni non è facile ma lui se la cava egregiamente.

Cherubin 6: Meglio in fase difensiva che in fase offensiva dove la sua presenza è nulla. Contrasta bene Pobega senza concedergli troppo spazio. Al 81' Martello s.v.

Danzi 6.5: Le geometrie del centrocampo sono nei suoi piedi. Ha la possibilità di diventare l'uomo di giornata ma calcia addosso a Guarnone. Per sua fortuna ci ha pensato Tupta a ribadire in rete.

Saveljevs 5.5: Forse il giocatore più in affanno. Trova raramente la giusta giocata.

Stefanec 6: Non ha possibilità di mettersi in mostra sotto porta, ma comunque da una grossa mano in fase di ripiego. Al 91' Toccafondi s.v.

Tupta 7: Senza dubbio il migliore dei gialloblu. Si rende pericoloso in due occasioni prima di firmare il gol che vale i tre punti. Oltre alla rete, giocate di alta classe.

Fiumicetti 6: Non si rende molto pericoloso. Pochi palloni giocabili per il numero undici di casa. Al 76' Amayah s.v.

Daniele Matera

Basta un gol all'Hellas Verona per superare il Milan. Gara sostanzialmente equilibrata con i rossoneri che hanno sfiorato il gol soprattutto nella prima frazione di gara, ma che nel finale hanno visto i padroni di casa trionfare. Ospiti che in avvio vedono il gol del vantaggio infrangersi contro il palo sul tiro di Capanni. I ragazzi di Lupi ci riprovano qualche minuto più tardi con Murati, ma il tiro del numero sette rossonero viene neutralizzato da Borghetto. L'unica offensiva fatta registrare dal Verona nel primo tempo è il tiro di Tupta alla mezz'ora.

Nella ripresa sono ancora i lombardi a rendersi pericolosi con Dias, ma il sinistro del portoghese trova sempre ben appostato il portiere gialloblu. La compagine di Porta tenta di alzare il proprio baricentro, ma ad andare alla conclusione è ancora il Milan con Pobega. L'uomo più pericoloso degli scaligeri è senza dubbio Tupta che all'83 impegna severamente Guarnone, bravo a salvare con una bella parata. Gara che sembra scivolare verso lo 0-0, ma negli ultimi minuti il Verona ingrana la marcia e trova il gol. All'87 Tupta confeziona un assist per Danzi ma il capitano gialloblu calcia su Guarnone. Sulla ribattuta è lesto Tupta che di sinistro mette in rete. Dopo tre minuti di recupero termina il match con l'Hellas Verona che si impone per 1-0 sul Milan.

Daniele Matera

HELLAS VERONA - MILAN   1-0

HELLAS VERONA (4-3-3): 1 Borghetto; 2 Nigretti, 5 Perazzolo, 4 Baniya, 3 Corradini; 6 Cherubin (81' Martello), 7 Danzi, 8 Saveljevs; 9 Stefanec (91' Toccafondi), 10 Tupta, 11 Fiumicetti (76' Amayah). A disp.: Fontana, Galazzini, Righetti, Dentale, Aloisi. All.: Porta.

MILAN (4-3-3): 1 Guarnone; 2 Negri, 6 Gabia, 4 Bellodi, 3 Llmas; 7 Murati, 5 El Hilali, 8 Pobega; 10 Dias, 9 Tsadjout (66' Forte), 11 Capanni (75' Larsen). A disp.: Soncin, Merletti, Campeol, Torchio, Bargiel, Sinani, Bianchi, Brescianini, Finessi, Sanchez. All.: Lupi.

MARCATORI: 87' Tupta (HV)

NOTE: -Ammoniti Negri, Murati (MI) e Baniya (HV).

foto:hellasverona.it

Sconfitta forse immeritata per il Bologna che contro l'Inter perde per 2-1. Vediamo la prova dei ragazzi di Troise:

Ravaglia 5: Non impeccabile sul vantaggio nerazzurro con il pallone che gli passa sotto le gambe e lentamente supera la linea di porta.

Cassandro 6: Le azioni della sua squadra si sviluppano principalmente sulla corsia opposta, ma in fase difensiva non concede nulla agli avversari.

Busi 5.5: Distratto in occasione del vantaggio dell'inter e poco reattivo poco dopo su Belkheir. Prestazione che migliora man mano che i minuti passano.

Brignani 6: Dopo i primi quindici minuti di buio, la sua prestazione cresce e regala diversi interventi decisivi.

Frabotta 6.5: Bella giocata a metà della prima frazione che permette ad Avenatti di servire l'assist per Kingsley che per poco non firma il pareggio. Molto bravo nelle sue discese.

Cozzari  7: Il centrocampista più dinamico tra le file rossoblù. Impegna Pissardo nella prima frazione e sfiora la rete con un colpo di testa nella ripresa.

Mazza 6.5: Svolge perfettamente il suo compito davanti alla difesa. Limita bene Zaniolo ed è bravo in fase di costruzione. Al 17'st Stanzani s.v.

Valencia 6.5: La sua prestazione cresce con il passare dei minuti. Nella ripresa confeziona un assist perfetto per il gol di Avenatti. Al 36'st Djibril s.v.

Kingsley 6: Molto attivo. Con la sua velocità regala brio alla manovra rossoblu. Sfiora il gol con un bellissimo destro al volo, ma nega la gioia della rete a Pattarello murando sulla linea una sua conclusione.

Avenatti 7: Centravanti a tutto campo visto che spesso sposta il suo raggio d'azione sulle corsie laterali. Viene cercato molto dai compagni e nella ripresa firma il gol del pari con un potente sinistro.

Pattarello 6.5: Decisamente meglio nella ripresa. Sfortunato in zona gol quando un suo tiro viene stoppato sulla linea da un compagno di squadra, ma decisivo in occasione dell'espulsione di Pissardo.

Daniele Matera

Pagina 1 di 4

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera2TIM #LNPB LNPB https://t.co/HBaTc1NqwW
#Giovanili #Under16SerieAeB #TopPlayerUnder16 F.C. Pro Vercelli 1892, Empoli Fc Official, U.C. Sampdoria, U.S.... https://t.co/RgMzG3TbnH
#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM Serie A TIM https://t.co/HmSzOVbAjc
Follow Calcio Nazionale on Twitter