Marzo 28, 2020

Alessandro Grandoni

Ecco la SuperClassifica delle società di Settore Giovanile Professionistiche che prende in considerazione i punti conquistati nei Campionati Primavera (1 e 2), Under 17, Under 16 e Under 15 relativamente alle formazioni di Serie A e B.  (per il Campionato Primavera 2, essendo una serie B, i punti conquistati sono divisi per due, l'Under 18 non è presa in considerazione essendo solo nove le formazioni iscritte). 

Al primo posto l'Atalanta che si conferma la società leader nel settore giovanile, sopravanzando la Roma che paga il ritardo nel campionato Primavera. Juventus e Inter sono terza e quarta, mentre più indietro ci sono le sorprese rappresentate dal Cagliari e dal Genoa. Napoli, Bologna, Milan e Lazio completano il quadro della Top Ten. 

 

 

LEGGENDA:

Punti conquistati in Primavera 1, Under 17, Under 16 e Under 15  PIENI

Punti conquistati in Primavera 2 (SUDDIVISI PER DUE) 

 

 

  SOCIETA' PRIMAVERA UNDER 17 UNDER 16 UNDER 15 TOTALE
             
1 ATALANTA 37 39 32 14 122
2 ROMA 23 33 31 26 113
3 JUVENTUS 21 36 32 18 107
4 INTER 23 29 25 29 106
5 CAGLIARI 28 17 21 25 91
6 GENOA 21 15 25 27 88
7 NAPOLI 9 26 26 27 88
8 BOLOGNA 15 21 24 26 86
9 MILAN 16 15 25 28 84
10 LAZIO 16 16 23 25 80
11 HELLAS VERONA 13 28 19 17 77
12 PESCARA 7 23 17 28 75
13 SPAL 11 19 31 12 73
14 FROSINONE 7,5 21 13 31 72,5
15 PARMA 9 19 19 22 69
16 SAMPDORIA 15 14 16 24 69
17 TORINO 16 14 9 29 68
18 FIORENTINA 14 14 19 18 65
19 SASSUOLO 13 22 18 12 65
20 EMPOLI 17 23 16 8 64
21 BENEVENTO 7 19 19 17 62
22 PERUGIA 8 16 23 14 61
23 SPEZIA 6,5 21 11 18 56,5
24 UDINESE 9,5 15 11 20 55,5
25 ASCOLI 13,5 21 8 12 54,5
26 CHIEVO VERONA 9 16 14 15 54
27 BRESCIA 6,5 16 13 17 52,5
28 JUVE STABIA 5,5 12 15 17 49,5
29 TRAPANI 10,5 11 21 5 47,5
30 LECCE 9,5 2 17 17 45,5
31 VENEZIA 5 12 7 20 44
32 PORDENONE 9 10 12 11 42
33 COSENZA 9 12 11 7 39
34 CITTADELLA 6,5 5 12 13 36,5
35 CROTONE 8 17 7 4 36
36 SALERNITANA 6 10 5 14 35
37 LIVORNO 9,5 7 5 12 33,5
38 VIRTUS ENTELLA 5,5 7 11 5 28,5
39 CREMONESE 4 10 9 5 28
40 PISA 3,5 11 10 2 26,5

  

L’impianto ‘Tre Fontane’ di Roma ospiterà mercoledì 15 gennaio (ore 14) il primo match internazionale di questo nuovo anno della Nazionale Under 17. Un’amichevole di lusso contro i pari età della Spagna, una sfida che in questi ultimi anni è stata al top di manifestazioni come l’Europeo di categoria. Infatti, l’ultimo incontro tra le due squadre risale al maggio scorso in Irlanda quando l’Italia, nell’ultima partita della fase a gironi, superò gli iberici con un sonoro 4-1 e l’avventura degli Azzurrini nel torneo continentale si concluse con un secondo posto alle spalle dell’Olanda.

Sono 22 i ragazzi convocati da Carmine Nunziata, tutti nati nel 2003 con una massiccia presenza del vivaio atalantino che in questa convocazione vanta ben 6 elementi, seguiti da 4 interisti e 3 giocatori dell’Empoli. Due i veterani, l’atalantino Samuel Giovane e l’interista Wilfried Gnonto, reduci dell’Europeo e del Mondiale disputato in Brasile lo scorso novembre, rassegne a cui hanno partecipato ambedue sotto età.

Un altro test probante quello di mercoledì prossimo al ‘Tre Fontane’, che si aggiunge alle due amichevoli giocate contro la Francia alla fine del 2019 e terminate con un pareggio (1-1) e una vittoria (2-0). Tutti appuntamenti organizzati con lo scopo di preparare al meglio la seconda fase di qualificazione europea che si terrà in Polonia dal 25 al 31 marzo prossimi: inseriti nel gruppo 2, gli Azzurrini avranno come avversari i padroni di casa, il Galles e il Montenegro.

Il raduno inizierà la sera di domenica 12 gennaio al CPO ‘Giulio Onesti’ e si chiuderà al termine del match mercoledì 15 gennaio. Carmine Nunziata, prima della partenza per la fase élite in Polonia, avrà a disposizione un altro stage che si terrà a Coverciano dal 10 al 13 febbraio.

La lista dei convocati

Portieri: Sebastiano Desplanches (Milan), Gioele Zacchi (Sassuolo);

Difensori: Andrea Ceresoli (Atalanta), Ramen Cepele (Inter), Filippo Fiumanò (Juventus), Davide Gentile (Benevento), Daniele Ghilardi (Fiorentina), Giorgio Scalvini (Atalanta), Riccardo Turicchia (Juventus), Mattia Zanotti (Inter);

Centrocampisti: Tommaso Baldanzi (Empoli), Federico Casolari (Sassuolo), Duccio Degli Innocenti (Empoli), Samuel Giovane (Atalanta), Fabio Miretti (Juventus), Andrea Oliveri (Atalanta), Jacopo Fazzini (Empoli), Federico Zuccon (Atalanta);

Attaccanti: Andrea Bonetti (Juventus), Wilfried Gnonto (Inter), Luca Magazzù (Inter), Alessio Rosa (Atalanta).

Staff - Capo Delegazione: Gianfranco Serioli; Allenatore: Carmine Nunziata; Vice Allenatore: Emanuele Filippini; Segretario: Massimo Petracchini; Preparatore dei Portieri: Fabrizio Ferron; Preparatore Atletico: Marco Montini; Match Analyst: Filippo Lorenzon; Medico: Carmelo Papotto; Fisioterapista: Giuliano Gepponi; Nutrizionista: Maria Luisa Cravana.

 

FONTE: figc.it

Inizia con un test probante il 2020 della Nazionale Under 19, che mercoledì 15 gennaio (ore 12) alla Ciudad del Futbol di Madrid sarà impegnata in amichevole con i pari età della Spagna. Il 15 gennaio Italia e Spagna daranno vita ad una duplice sfida a livello giovanile, visto che a Roma si affronteranno anche le Nazionali Under 17 dei due Paesi.

Il tecnico Alberto Bollini ha convocato per il match 22 calciatori classi 2001 e 2002, che si raduneranno domenica 12 gennaio a Roma per partire il giorno seguente alla volta di Madrid. In sei sono alla prima chiamata con la Nazionale Under 19: il portiere del Sassuolo Stefano Turati, i difensori di Roma e Fiorentina Riccardo Calafiori e Christian Dalle Mura, i centrocampisti di Atalanta e Juventus Simone Panada e Franco Tongya e l’attaccante dell’Inter Matias Fonseca.

L’Italia, che lo scorso novembre in Emilia Romagna ha superato a punteggio pieno la prima fase delle qualificazioni europee, ospiterà dal 25 al 31 marzo anche la Fase élite del torneo continentale, che la vedrà opposta a Norvegia, Islanda e Slovenia.

L’elenco dei convocati

Portieri: Alessandro Russo (Sassuolo), Stefano Turati (Sassuolo);

Difensori: Nicolò Armini (Lazio), Riccardo Calafiori (Roma), Christian Dalle Mura (Fiorentina), Davide Ghislandi (Atalanta), Micheal Ntube (Inter), Memeh Caleb Okoli (Atalanta), Fabio Ponsi (Fiorentina), Destiny Iyenoma Udogie (Hellas Verona);

Centrocampisti: Alessandro Cortinovis (Atalanta), Jean Freddi Greco (Torino), Manu Emmanuel Gyabuaa (Atalanta), Federico Marigosu (Cagliari), Simone Panada (Atalanta), Alessio Riccardi (Roma), Samuele Ricci (Empoli), Nicolò Rovella (Genoa), Franco Daryl Heubang Tongya (Juventus);

Attaccanti: Matias Fonseca (Inter), Roberto Piccoli (Atalanta), Edoardo Vergani (Inter).

Staff
 – Capo delegazione: Evaristo Beccalossi; Coordinatore Nazionali Giovanili: Maurizio Viscidi; Allenatore: Alberto Bollini; Assistente allenatore: Giovanni Valenti; Segretario: Aldo Blessich; Preparatore atletico: Vito Azzone; Preparatore dei portieri: Graziano Vinti; Match analyst: Mirko Magistro; Medico: Luca Labianca; Fisioterapista: Giuseppe Galli.

 

FONTE: figc.it

Riprende l’attività anche la Nazionale Under 15, che sarà impegnata in uno stage di quattro giorni in programma presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano da lunedì 13 a giovedì 16 gennaio.
Per l’occasione il tecnico azzurro Patrizia Panico ha convocato 26 calciatori che si raduneranno nel pomeriggio di lunedì 13 e il giorno seguente inizieranno gli allenamenti. Il raduno terminerà il 16 con una gara amichevole contro la squadra Under 15 della Fiorentina (ore 15.30).


Elenco dei convocati

Portieri: Paolo Raimondi (Inter), Claudio Turi (Bari), Mattia Bianchi (Atalanta);
Difensori: Michele Casali (Milan), Anicet Grieco (Inter), Saverio Domanico (Juventus), Fabio Cappai (Juventus), Filippo Manè (Sampdoria), Nicolò Serra (Torino), Filippo Saiani (S.P.A.L.), Alessio Piantedosi (Milan);
Centrocampisti: Luca Lipani (Genoa), Diego Ripani (Delfino Pescara), Antonio Troise (Lazio), Aaron Ciammaglichella (Torino), Kevin Leone (Sampdoria), Fabrizio Marazzotti (Roma), Fabio Parravicini (S.P.A.L.), Luca Di Maggio (Inter);
Attaccanti: Mario Vilardi (Napoli), Nicolas Zenzola (Bologna), Emanuele Benedetti (Milan), Enoch Owuso (Inter), Kevin Martins (Inter), Ashenafi Jarre (Torino), Simone Leonardi (Sampdoria).

Staff
 – Coordinatore Nazionale Under 15: Antonio Rocca; Tecnici federali: Patrizia Panico, Davide Cei; Segretatio: Francesco Lupi; Preparatore dei portieri: Antonio Chimenti; Preparatore Atletico: Claudio Donatelli; Medici: Riccardo Di Niccolò, Federico Fantoni; Fisioterapista: Andrea Cantera.

Si è chiuso a Coverciano lo stage che da venerdì sera ha portato al Centro Tecnico Federale 23 ragazzi classe 2001 e 2002, per poter permettere ai tecnici delle Nazionali Under 19 e Under 18 - Alberto Bollini e Bernardo Corradi – di valutare alcuni calciatori nell’ottica di un loro inserimento nelle rose azzurre.

“Abbiamo affrontato due giorni di lavoro, tra i due allenamenti di ieri e la partita amichevole di oggi – ha commentato Bollini – che definirei ‘a selezione’, nel senso di aver lasciato i ragazzi liberi nella loro interpretazione calcistica, perché dovevamo fare delle valutazioni: in sostanza, meno istruzione e più selezione. Abbiamo svolto un ottimo lavoro, fatto in sinergia con lo staff tecnico e con l’altro tecnico federale presente, ovvero Bernardo Corradi. Abbiamo ricevuto indicazioni più che positive in vista di un possibile inserimento di questi ragazzi nella Nazionale, anche guardando alla prossima Fase Élite Under 19, il turno di qualificazione agli Europei di categoria che si disputerà la prossima primavera in Italia”.

“L’area scouting federale – ha sottolineato Corradi – svolge un lavoro eccellente, riuscendo a monitorare tantissimi ragazzi. Poi è sempre bene riuscire a vedere i calciatori anche in contesti diversi, come possono essere questi stage. Venire qui a Coverciano, nella casa delle Nazionali italiane, fa respirare davvero l’azzurro e mi piace sottolineare il comportamento esemplare tenuto dai ragazzi. È sempre un piacere poter lavorare a fianco di un allenatore così preparato come Alberto Bollini”.

Lo stage della Nazionale sperimentale Under 18/Under 19 è terminato questo pomeriggio, dopo il triplice fischio finale dell’amichevole contro la Fiorentina Primavera, guidata in panchina dall’ex tecnico della Nazionale Under 17, Emiliano Bigica. Sul campo ‘Enzo Bearzot’ di Coverciano, gli Azzurrini hanno pareggiato per 3-3 contro i giovani Gigliati: vantaggio viola nel primo tempo a firma Pierozzi (18’ pt) e pareggio con un eurogol in acrobazia di Marigosu (32’ pt). Nella ripresa, l’Italia si è portata sul doppio vantaggio grazie ai sigilli di Fonseca (23’ st) e Vianni (27’ st), ma nel finale di gara Spalluto su rigore (30’ st) e Koffi (43’ st) hanno fissato il risultato sul definitivo 3-3.

L’ELENCO DEI CONVOCATI

PORTIERI: Giuseppe Ciocci (Cagliari), Gian Marco Crespi (Gozzano);

DIFENSORI: Tommaso Barbieri (Novara), Federico Bergonzi (Atalanta), Federico Bonini (Virtus Entella), Davide Manarelli (Sassuolo), Stefano Piccinini (Sassuolo), Edoardo Scanagatta (Atalanta), Laurens Serpe (Genoa), Mattia Viti (Empoli);

CENTROCAMPISTI: Luca Belardinelli (Empoli), Daniel Maldini (Milan), Federico Marigosu (Cagliari), Tommaso Pantaleo Milanese (Roma), Filippo Ranocchia (Juventus), Diego Orlando Simonetta (Sassuolo), Filippo Tripi (Roma), Andrea Viviani (Atalanta);

ATTACCANTI: Cosimo Marco Da Graca (Juventus), Matias Fonseca (Inter), Luca Moro (Genoa), Martino Ripamonti (Sassuolo), Samuele Vianni (Napoli).

STAFF – Allenatori: Alberto Bollini e Bernardo Corradi. Assistente allenatore: Giovanni Valente. Preparatore dei portieri: Davide Quironi. Preparatore atletico: Vito Azzone. Segretario: Luca Umberto Gatto. Medico: Cosma Calderaro. Fisioterapista: Angelo Cartocci.

Termina in parità la sfida tra Juventus e Inter nella terza giornata del Memorial Halima Haider. La Juve parte bene ma al 18’ è l’Inter a trovare il vantaggio con Mochetti che mette dentro per l’uno a zero. Gara equilibrata, l’Inter sfiora il raddoppio, poi nella ripresa i bianconeri provano il tutto per tutto e trovano il pareggio al 26’ con Nota che sotto misura realizza l’uno a uno. La Juve attacca ma l’Inter tiene bene il campo e porta alla fine il risultato che gli consente di guadagnare l’accesso alla semifinale di domani.

TRA POCO ON LINE IL SERVIZIO CON GLI HIGHLIGHTS DELL’INCONTRO

 

JUVENTUS – INTER   1-1

JUVENTUS: Piras, Meringolo, Giorgi, Ngana, Bassino, Scarpetta, Piccinin, Balzano, Pisano, De Salvo, Nota. A disp.: Cabella, CDroce, Jannon, Casile, Guelli, Brossa, Boufandar, Crapisto, Ventre.

INTER: Castelnuovo, Mocchetti, Chiesa, Milan, Ceruti, Ventura, Fois (30’ st Turelli), Bissa (10’ st Bordoni), Scienza, Mochetti. A disp.: Pisoni, Castegnaro, Gusberti, Lacerenza, Zini.

MARCATORI: 18’ pt Mochetti (I), 26’ st Nota (J)

Termina due a due la gara tra Inter e N. Tor Tre Teste con i nerazzurri che trovano la rete del pari al sesto minuto di recupero della seconda frazione, tra le proteste dei padroni di casa. Locali in vantaggio al 4’ con Zitelli che aggancia in area e trafigge Pisoni. Al 17’ arriva il pareggio interista: calcio di punizione di Scienza e deviazione sul secondo palo di Mocchetti per l’uno a uno. Nel finale della prima frazione la N. Tor Tre Teste torna in vantaggio con Gulisano che difende un buon pallone e con il destro trova l’angolino.

Nella ripresa l’Inter prova a rientrare in partita, produce qualche palla gol ma deve attendere il sesto minuto di recupero per festeggiare il pari con Giardini che devia sfortunatamente nella propria porta un calcio d’angolo di Scienza tra le proteste dei padroni di casa per l’eccessivo recupero concesso dal direttore di gara.

 

TRA POCO ON LINE IL SERVIZIO CON GLI HIGHLIGHTS DELL’INCONTRO

 

N. TOR TRE TESTE - INTER  2-2

N. TOR TRE TESTE: Magrì, Volpe, Milone, Carmellini, Guccione, Porziani, Cardinali (15’ st Frangella), Dato (28’ st Carucci), Gulisano (10’’ st Giardini), Zitelli, Bianchi. A disp.: Costantini, Milano, Tiberti, Mantovani, Metawie,. All. Di Renzo

INTER: Pisoni, Brezza, Bordoni (1’ st Mochetti), Ventura, Mocchetti, Chiesa, Ceruti, Castegnaro (30’ st Turelli), Gusberti (1’ st Zini), Scienza, Fois. A disp.: Castelnuovo, Lacerenza, Bissa, Milan.

MARCATORI: 4’pt Zitelli (N), 17’ pt Mocchetti (I), 36’ pt Gulisano (N), 41’ st Giardini (N, aut.)

La Spal vince con merito nella prima giornata del Memorial Halima Haider battendo per tre a zero il Tau. La gara si sblocca al 13’ con Camelio che prende palla  a centro area, salta un avversario e con il destro supera Gazzoli. Al 24’ il raddoppio: azione quasi in fotocopia con la sfera che stavolta arriva a Badalì che da pochi passi non sbaglia. Nella ripresa, al 12’, il gol del definitivo tre a zero con Satalino che parte palla al piede, supera due avversari e da posizione defilata mette dentro.

NELLE PROSSIME ORE ON LINE IL SERVIZIO CON GLI HIGHLIGHTS DELL’INCONTRO

 

TAU – SPAL   0-3

TAU: Gazzoli, Matteucci, Capocchi (25’ st Bigazzi), Bartelloni (25’ st Erba), Pisani (15’ st Pissuti), Turini, Morandini, Vannucchi, Casolare (20’ st Vitali), Bellandi (18’ st Matteoni), Notarelli (10’ st Ferrari). A disp.: Ballucchi, Garzella Ricci. All. Lo Russo

SPAL: Romagnoli, Mercurio, Osti, Andreoli, Mayele, Ribello, Tassinari, Rama (20’ st Cecchinato), Badalì, Camelio, Satalino (25’ st Maltoni). A disp.: Straforini, Occhi, Nistor, Orlandi, Bottura, Carluci, Stefanini. All. Binotto

MARCATORI: 13’ pt Camelio, 24’ pt Badalì, 12’ st Satalino

Tor Tre Teste e Juventus pareggiano per uno a uno nella prima giornata del Memorial Halima Haider 2020. Parte bene la Juventus che dopo aver sfiorato ,la rete con De salvo e Pisani, al 17’ passa in vantaggio. Calcio d’angolo di De Salvo con il pallone che sorprende il portiere ed entra in rete dopo una deviazione. La squadra di casa prova a rendersi pericoloso con Frangella, poi nel finale di tempo ancora Juve in avanti con Balzano che chiama Costantini ad un grande intervento prima di un gol annullato ai bianconeri per fuorigioco di Meringolo.

Nella ripresa parte bene la Juve che sfiora il raddoppio in due occasioni con Balzano, poi salgono in cattedra i padroni di casa che vanno vicini all’uno a uno prima con Giardini e poi con Gulisano. La gara sembra finita ma al 39’ Volpe si inventa un eurogol, prende palla a centrocampo, salta un avversario, arriva al limite dell’area, veronica e tiro all’incrocio dei pali per il pareggio. Al triplice fischio grande esultanza per la N. Tor Tre Teste di Di Renzo che costringe i bianconeri al pari.

NELLE PROSSIME ORE ON LINE IL SERVIZIO CON GLI HIGHLIGHTS DELL’INCONTRO

 

N. TOR TRE TESTE – JUVENTUS 1-1

N. TOR TRE TESTE: Costantini, Volpe, Tiberti (16’ st Milone), Frangella, Guccione, Porziani, Cardinali, Dato (19’ st Zitelli), Corrado (10’ st Giardini), Metawie (15’ st Gulisano), Campagnano (6’ st Bianchi). A disp.: Magrì, Milano, Mantovani, Carucci. All. Di Renzo

JUVENTUS: Piras, Meringolo, Scarpetta, Ngana, Bassino, Casile, Piccinin (23’ st Croce), Balzano (40’ t Brossa), Pisano, De Salvo, Crapisto. A disp.: Cabella, Giorgi, Jannon, Guelli, Boufandar, Ventre, Nota. All. Marchio

MARCATORI: 17’ pt De Salvo (J), 39’ st Volpe (N

 

Quando si parla di Scarpa d'oro, si parla di un trofeo che premia ovviamente chi sa andare in goal con più facilità e frequenza, ma non solo. Ad essere tenuto in conto è anche il livello medio del campionato nel quale si limita attraverso un coefficiente di difficoltà che funge da moltiplicatore. Questa misura fu istituita nel 1997 per evitare che calciatori che giocavano in campionati dove si segnava più facilmente potessero avere la meglio. Per quanto riguarda la graduatoria attuale di questo trofeo, possiamo vedere come spicca al comando un italiano, quel Ciro Immobile che sta trascinando la Lazio a un ottimo campionato a furia di reti, ben 17 fino ad ora. La sua doppietta nel trionfo finale per 3 a 0 contro l'Udinese lo ha proiettato non solo in netto vantaggio sugli altri marcatori della Serie A ma anche e soprattutto ha rappresentato il sorpasso nella classifica della Scarpa d'oro su un certo Robert Lewandowski, attuale capocannoniere della Bundesliga e anche della Champions League. Il polacco in questo momento è il corazziere più prolifico del continente ad alti livelli, ma il classe '90 nato a Torre Annunziata sembra non avere alcuna remora di sorta a sfidarlo.

Attualmente terza in classifica di Serie A, a 6 punti da una Juve contro la quale giocherà in uno scontro diretto per cui i bianconeri sono favoriti secondo le principali scommesse di calcio online, la Lazio punta dunque tutto sul suo attaccante per continuare a sorprendere in campionato. Grazie a un centrocampista dall'ottima visione di gioco come Luis Alberto e soprattutto in merito al gioco corale ben espresso dalla squadra di Simone Inzaghi, Immobile sta vivendo quest'anno una stagione strabiliante dal punto di vista realizzativo. Nonostante si sia già coronato due volte come miglior bomber della Serie A, il napoletano attraversa in questo periodo uno dei suoi migliori momenti di sempre, dato che si trova a quota 17 reti già a dicembre e potrebbe rompere il suo record di 29 centri nella stagione 2017-18. I suoi numeri sono già migliori di quelli dello scorso anno, quando finì la stagione di campionato con appena 15 reti. Insomma, stiamo parlando di un centravanti in una splendida fase di giubilo con il goal e di uno degli elementi sui quali farà affidamento il tecnico della nazionale Roberto Mancini per l'avventura all'Europeo 2020, arrivata dopo il record di dieci vittorie consecutive nel girone di qualificazione. Dunque, nonostante manchino ancora più di cinque mesi alla fine dei campionati nazionali, il centravanti della Lazio si può dire uno dei grandi candidati a succedere a Lionel Messi nel prestigioso trofeo di miglior marcatore dei campionati europei.

In questo momento, infatti, a parte Lewandowski, non esistono tanti altri rivali in grado di impensierire Immobile. I più quotati sono il tedesco Timo Werner, del Red Bull Lipsia, e Jamie Vardy, del Leicester, entrambi con 13 reti. Tutto lascia presagire, dunque, che saranno l'italiano e il polacco a darsi battaglia in un interessantissimo testa a testa fino alla fine.

 

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok