Gennaio 17, 2019

Alessandro Grandoni

Il Torino passa sul campo del Napoli per due a zero, vediamo i migliori. 

DE ANGELIS 7: l'ex centrocampista della Roma ha il grande merito di sbloccare una gara difficile. Tiro di sinistro al volo da grande giocatore ed ennesima buona prestazione di questo giocatore che Coppitelli ha reinventato interno di centrocampo. La Roma di questo periodo, forse, si mangia le mani. 

MILLICO 6,5: non una partita da incorniciare, ma il colpo giusto al momento giusto. Nell'azione del due a zero si inserisce alla perfezione, capisce in anticipo lo sviluppo dell'azione e mette la sua firma come al solito. Ora le reti sono 14 in 9 giornate, difficile chiedergli di più. 

FERIGRA 7: il centrale di Coppitelli gioca una partita attenta. Impegnato contro Negro e Palmieri, non certo due qualunque, non va quasi mai in difficoltà, anticipando spesso i suoi diretti avversari. Punto fermo. 

MAMAS 6,5: il centrocampista del Napoli di Baronio mette insieme un'altra buona partita. Ottimo in cabina di regia, riesce spesso ad imbeccare i compagni in avanti. Da tenere sott'occhio. 

Gara infinita tra Milan e Inter in Primavera. Alla fine la spunta l'Inter che al 94' trova la rete decisiva con Merola. Vantaggio nerazzurro al 34' con Salcedo che sugli sviluppi di un corner batte Plizzari. Passano tre minuti ed arriva il raddoppio con Corrado che entra in area servito da Salcedo e sigla il due a zero. il Milan rientra subito in partita con Capanni che dalla sinistra con un destro a giro firma l'1-2.

Nella ripresa, al 55', Vigolo sottomisura mette dentro da pochi passi. L'Inter non ci sta ed al 63' trova il nuovo vantaggio con Persyn che dalla destra controlla e con il destro trova la rete sul secondo palo. Sembra finita per il Milan che trova ancora la forza di reagire siglando il 3-3 al 69' con Sala che controlla di destro e batte Dekic. Il Milan resta in dieci per l'espulsione, doppia ammonizione, di Barazzetta, l'inter preme ed al 94' trova il gol vincente con Merola che da pochi passi spedisce in rete il pallone della vittoria. 

MILAN - INTER   3-4

MILAN (4-3-1-2): Plizzari 6; Barazzetta 5, Martimbianco 5,5 (74' Bosisio sv), Torchio 6, Ruggeri 6; Brambilla 5,5, Brescianini 6, Sala 7, Haidara 6 (96' Maldini sv), Capanni 7,5 (80' Frigerio sv); Vigolo 6,5 (74' Tonin sv). A disposizione: Soncini, Zanellato, Basani, Sanchez, Angeli, Cretti, Signorile. All. Lupi.

INTER (4-2-3-1): Dekic 5,5; Zappa 6, Nolan 5,5, Van den Eyden 6 (66' Rizzo 6), Corrado 6,5 (66' Grassini 6); Roric 6 (50' Pompetti 6), Schirò 6; Gavioli 5,5 (76' Merola 7), Colidio 6, Salcedo 7,5 (50' Persyn 7); Adorante 6. A disposizione: Tintori, Pozzer, Burgio, Demirovic, Mulattieri, D’Amico, Vergani. All. Madonna.

MARCATORI: 34′ Salceod (I), 37′ Corrado (I), 40′ Capanni (M), 56′ Vigolo (M), 63′ Persyn (I), 94'ta Merola (I)

ESPULSO: Barazzetta (M) per doppia ammonizione al 75'

Vittoria all’inglese in trasferta per il Torino di Coppitelli che passa per due a zero in casa del Napoli. Gara non esaltante sotto il profilo delle emozioni, il Torino passa in vantaggio al 38’ con De Angelis che sugli sviluppi di un corner, con il sinistro, trova la rete con un gran tiro. Nella ripresa il Napoli prova a reagire ma non riesce a creare molto in avanti, i granata difendono e colpiscono al 71’ con il solito Millico, quattordicesimo gol in 9 giornate, al termine di una bella azione corale con Petrungaro e Gilli che innescano il bomber.

 

NAPOLI – TORINO   0-2

NAPOLI : Idasiak 6; Zanoli 6, Zedadka 6,5, Mamas 6,5, Manzi 6, Senese 6 (73′ Esposito sv), Mezzoni 5,5 (60′ Casella 6) , Lovisa sv (28′ Marino 6),  Negro 5,5, Gaetano 5,5 (73′ Sgarbi sv), Palmieri 5,5. A disp.: D’Andrea, Guido Piai, Esposito G, Perini, Calvano, D’Alessandro, Illuminato, Saporetti, Guadagni All.: Baronio,

TORINO:  Gemello 6, Gilli 7, Enrici 6,5, Ferigra 7, Onisa 6,5, Sportelli 6,5,  De Angelis 7, Adopo 6 (85′ Ambrogio sv), Rauti 6, Kone 5,5 (45’Petrungaro 6,5, 80’ Buonavoglia) , Millico 6,5 (80′ Djoulou sv). A disp.Fasolino, Perazzolo, Potop, Samake, Isacco, Gonella, Trombini, Moreo All: Coppitelli.

ARBITRO: Meleleo di Casarano

MARCATORI: 38′ De Angelis (T), 71′ Millico (T).

La Fiorentina sbanca il Tre Fontane e porta a casa l'intera posta in palio contro la Roma.

Ecco i TOP del match: 

KOFFI 7,5: è letteralmente scatenato, dal primo all'ultimo minuto. Dotato di tecnica sopraffina, riesce soprattutto nella prima frazione a mettere in costante apprensione la retroguardia della Roma con giocate efficaci. Agisce sulla corsia di sinistra d'attacco, riesce spesso ad accentrarsi e creare pericoli. E' la carta vincente di Bigica in avanti. 

BELOKO 7,5: a centrocampo il camerunense è uno splendido cattura palloni. Capigliatura e modo di giocare lo accostano ad un Karembeu prima maniera. Forza fisica impressionante, riesce spesso a trasformare l'azione dei suoi da difensiva a offensiva. Sbaglia qualcosa in fase di appoggio, altrimenti staremmo a parlare di un centrocampista stellare e già pronto per la Serie A. Inesauribile. 

MONTIEL 7: sulla corsia di destra è una spina nel fianco per la Roma. Bravo a creare superiorità numerica, gran dribbling, si fa vedere spesso anche come uomo assist fornendo preziosi palloni per i compagni. E' uno di quei giocatori in grado di decidere una partita. Decisivo. 

CARGNELUTTI 6,5: trovare qualcosa di buono nella Roma di oggi è difficile, ma il capitano è probabilmente l'unico a salvarsi. Dal primo minuto si erige ad ultimo baluardo. Cattura un buon numero di palloni in area riuscendo, di fatto, a limitare Bocchio, unico attaccante viola sottotono anche per merito del numero cinque giallorosso. Qualche imprecisione in fase di impostazione, ma la sua prestazione è decisamente una spanna sopra a quella dei compagni. 

Colpo esterno per la Fiorentina che passa sul campo della Roma dominando e centrando una vittoria determinante ai fini della classifica. Primo tempo completamente di marca viola con la Fiorentina che passa in vantaggio al 30’ con Meli che di destro fulmina Pagliarini sul primo palo. Passanmo cinque minuti ed arriva il raddoppio, sugli sviluppi di un corner, con Antzoulas che approfitta dell’uscita errata di Pagliarini e mette dentro di testa. Nella ripresa la Roma prova a reagire e si sbilancia, la squadra viola sfiora il 3-0 ma nel finale i giallorossi accorciano le distanze con Celar, che trasforma un calcio di rigore concesso per fallo di Ferrarini su Cangiano.

 

ROMA – FIORENTINA  1-2

ROMA (4-2-3-1): Pagliarini 5; Bouah 5,5 (35′ Parodi 6), Trasciani 5, Cargnelutti 6,5, Semeraro 6 (77′ Silipo sv); Pezzella 5,5 (71′ Bamba sv), Chierico 5 (46′ Marcucci 5,5); D’Orazio 6 (46′ Greco 6), Riccardi 6, Cangiano 5,5; Celar 5,5. A disp.: Zamarion, Coccia, Santese, Simonetti, Buso, Bucri, Besuijen. All.: De Rossi

FIORENTINA (4-3-3): Chiorra 6,5; Ferrarini 6,5, Antzoulas 7, Gillekens 6,5, Simonti 6,5 (65′ Ponsi sv); Beloko 7,5, Lakti 6,5 (89′ E. Pierozzi sv), Meli 7 (78′ Hanuljak sv); Montiel 7, Bocchio 6 (78′ Longo sv), Koffi 7,5 (78′ Maganjic). A disp.: Chiossi, Gelli, E. Pierozzi, Fiorini, Toure, Nannelli, Simic. All.: Bigica

MARCATORI: 30′ Meli (F), 35′ Antzoulas (F), 82′  Celar (R, rig.)

 

 

  NOME: VINCENZO

  COGNOME: MILLICO

  RUOLO PREFERITO: ATTACCANTE CENTRALE

  RUOLO ALTERNATIVO: ATTACCANTE ESTERNO

  SQUADRA: TORINO

  ANNO DI NASCITA: 2000

 

 

 

LEGENDA

•  RUOLO NATURALE

•  PUO' GIOCARE

 

 

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Attaccante veloce, destro naturale, è dotato di ottime capacità tecniche e di un gran tiro. Ha nell'imprevedibilità, palla al piede, uno dei suoi punti di forza. Parte in carriera come attaccante esterno di sinistra ma negli ultimi tempi si è specializzato come punta centrale, riuscendo a stabilire una media gol impressionante nella stagione attuale in Primavera. Rigorista, dagli undici metri è un cecchino. 

CARATTERISTICHE FISICHE

Non ha un fisico da centravanti di peso, è un giocatore rapido, veloce, riesce a fare di questo un suo grande pregio partendo spesso dalla sinistra e convergendo verso il centro scaricando un gran tiro. Grande esplosività, riesce spesso a trasformare l'azione in offensiva nel giro di pochi secondi. 

CARRIERA

Dai dodici anni è un punto fermo del Torino, squadra che ha scelto e con cui ha fatto tutta la trafila nei campionati professionistici. Sempre decisivo in zona gol, in questa stagione sembra aver raggiunto una continuità impressionante. 

 

STAGIONE TORNEO SQUADRA PRESENZE GOL
2018-19 Primavera 1 Torino 8 13
2017-18 Primavera 1 Torino 26 9
2016-17 Under 17 e Primavera Torino 32 19
2015-16 Under 17 A e B Torino 22 3

 

NAZIONALE

In Nazionale Millico ancora non è riuscito ad imporsi come i suoi numeri in campionato potrebbero far pensare. Entra a far parte delle selezioni nell'Under 16 con Zoratto in panchina, 9 presenze e nessun gol per lui, mentre nell'Under 17 di Bigica arriva la prima rete in azzurro firmata nel 2-0 contro la Bosnia. Quattro presenze, così come quelle nell'Under 19 dove deve ancora timbrare il cartellino nei marcatori. 

NAZIONALE PRESENZE GOL
Under 19 4 -
Under 17 4 1
Under 16 9 -

 

VALUTAZIONE

 

90 / 100

 

VIDEO DI VINCENZO MILLICO

 

 

 

 

 

  NOME: MANOLO

  COGNOME: PORTANOVA

  RUOLO PREFERITO: CENTROCAMPISTA OFFENSIVO CENTRALE

  RUOLO ALTERNATIVO: CENTROCAMPISTA

  SQUADRA: JUVENTUS

  ANNO DI NASCITA: 2000

 

 

LEGENDA

•  RUOLO NATURALE

•  PUO' GIOCARE

 

 

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Portanova è indubbiamente uno dei centrocampisti più interessanti del panorama nazionale. Destro, dotato di una buona tecnica, ha nel dinamismo la sua caratteristica migliore, da sempre. Crescendo e passando dalla categoria Allievi e quella Primavera, è riuscito ad aggiungere a questo una capacità d'inserimento e una velocità d'esecuzione di alto livello, che lo hanno reso un trequartista moderno. Ottimo come interno di centrocampo, dietro alla punta riesce a dare il massimo abbinando capacità d'inserimento, velocità, dinamismo e aggressività, caratteristiche che lo rendono un giocatore più che moderno, non il classico trequartista solo tecnico. 

CARATTERISTICHE FISICHE

Fisicamente Portanova da sempre è uno dei giocatori più dinamici del nostro panorama. Agile, bravo ad attaccare gli avversari grazie ad aggressività e dinamismo, è dotato di una grande forza nelle gambe che gli consente spesso di trasformare l'azione da difensiva a offensiva, recuperando e facendo ripartire la sua squadra. 

CARRIERA

Manolo Portanova sale alla ribalta con la maglia della Lazio. Fin dai tempi degli Allievi è abituato a giocare sotto età dando un grande contributo come interno di centrocampo. Dinamico, forte fisicamente, bravo ad inserirsi, riesce a ritagliarsi uno spazio importante anche in Primavera dove si mette in luce giocando a ridosso della prima punta Alessandro Rossi. Al termine della stagione 2016-17 passa alla Juventus, dove gioca sia da interno di centrocampo che da trequartista, continuando a farsi sentire anche in zona gol come dimostrano le reti messe a segno nelle due stagioni juventine. 

 

STAGIONE TORNEO SQUADRA PRESENZE GOL
2018-19 Primavera 1 Juventus 12 5
2017-18 Primavera 1 Juventus 38 5
2016-17 Primavera Lazio 32 6
2015-16 Under 17 A e B Lazio 30 8

 

NAZIONALE

Portanova entra a far parte stabilmente delle Nazionali giovanili con l'ingresso nell'Under 17, dopo essersi messo in mostra in Primavera come sotto età. Da due anni è in pianta stabile uno dei pilastri delle selezioni, andando spesso in rete anche in maglia azzurra. 

NAZIONALE PRESENZE GOL
Under 19 8 3
Under 18 13 2
Under 17 8 -

 

VALUTAZIONE

 

87 / 100

 

VIDEO DI MANOLO PORTANOVA

 

 

Ecco la SuperClassifica delle società di Settore Giovanile Professionistiche che prende in considerazione i punti conquistati nei Campionati Primavera (1 e 2), Under 17, Under 16 e Under 15 relativamente alle formazioni di Serie A e B.  (per il Campionato Primavera 2, essendo una serie B, i punti conquistati sono divisi per due). 

Primo posto per la Roma, che mantiene la vetta, nonostante le grandi prestazioni del Napoli che valgono il secondo posto ai partenopei. Inter, Juventus e Atalanta, tre big del settore giovanile, sono infatti costrette ad inseguire, così come la Fiorentina appaiata all'Atalanta al quinto posto. Ottime le annate di Bologna, Sassuolo, Lazio e Genoa che completano la top ten. In netta ripresa il Milan, ora dodicesimo, mentre è ancora un pò indietro il Torino, sedicesimo. 

 

LEGGENDA:

Punti conquistati in Primavera 1, Under 17, Under 16 e Under 15  PIENI

Punti conquistati in Primavera 2 (SUDDIVISI PER DUE) 

 

 

  SOCIETA' GARE GIOCATE PRIMAVERA UNDER 17 UNDER 16 UNDER 15 TOTALE
               
1 ROMA 35 19 24 22 22 87
2 NAPOLI 37 16 28 17 21 82
3 INTER 35 12 25 20 14 71
4 JUVENTUS 37 17 17 17 17 68
5 ATALANTA 34 19 19 16 11 65
6 FIORENTINA 35 15 18 11 21 65
7 BOLOGNA 37 9,5 19 13 23 64,5
8 SASSUOLO 35 10 18 22 14 64
9 LAZIO 36 9,5 18 18 18 63,5
10 GENOA 35 5 19 19 20 63
11 PALERMO 35 16 14 13 19 62
12 MILAN 34 7 11 20 18 56
13 BENEVENTO 34 5 13 25 11 54
14 SPAL 35 10 13 14 17 54
15 FROSINONE 35 5,5 9 15 22 51,5
16 TORINO 36 16 16 10 8 50
17 EMPOLI 35 2 22 14 8 46
18 HELLAS VERONA 35 5 10 15 16 46
19 PESCARA 37 6,5 14 9 16 45,5
20 CAGLIARI 35 8 12 6 19 45
21 PERUGIA 36 3 12 5 21 41
22 ASCOLI 35 7,5 11 14 7 39,5
23 BRESCIA 36 4 22 3 10 39
24 CREMONESE 35 6 10 11 11 38
25 PARMA 35 4 3 9 21 37
26 SAMPDORIA 34 7 9 14 7 37
27 CROTONE 37 4 9 16 5 34
28 CHIEVO VERONA 34 6 10 11 6 33
29 CITTADELLA 38 4 6 11 10 31
30 SPEZIA 38 6,5 5 10 9 30,5
31 PADOVA 35 6 1 17 6 30
32 SALERNITANA 35 0,5 10 8 11 29,5
33 VENEZIA 35 7,5 8 7 7 29,5
34 UDINESE 37 4 6 11 8 29
35 LECCE 34 6,5 9 3 8 26,5
36 COSENZA 34 0,5 11 11 2 24,5
37 LIVORNO 34 6,5 6 7 5 24,5
38 CARPI 35 3,5 6 7 4 20,5
39 FOGGIA 35 3 3 6 3 15

 

  SOCIETA' GARE GIOCATE PRIMAVERA UNDER 17 UNDER 16 UNDER 15 TOTALE
               
1 ROMA 35 19 24 22 22 87
2 NAPOLI 37 16 28 17 21 82
3 INTER 35 12 25 20 14 71
4 JUVENTUS 37 17 17 17 17 68
5 ATALANTA 34 19 19 16 11 65
6 FIORENTINA 35 15 18 11 21 65
7 BOLOGNA 37 9,5 19 13 23 64,5
8 SASSUOLO 35 10 18 22 14 64
9 LAZIO 36 9,5 18 18 18 63,5
10 GENOA 35 5 19 19 20 63
11 PALERMO 35 16 14 13 19 62
12 MILAN 34 7 11 20 18 56
13 BENEVENTO 34 5 13 25 11 54
14 SPAL 35 10 13 14 17 54
15 FROSINONE 35 5,5 9 15 22 51,5
16 TORINO 36 16 16 10 8 50
17 EMPOLI 35 2 22 14 8 46
18 HELLAS VERONA 35 5 10 15 16 46
19 PESCARA 37 6,5 14 9 16 45,5
20 CAGLIARI 35 8 12 6 19 45
21 PERUGIA 36 3 12 5 21 41
22 ASCOLI 35 7,5 11 14 7 39,5
23 BRESCIA 36 4 22 3 10 39
24 CREMONESE 35 6 10 11 11 38
25 PARMA 35 4 3 9 21 37
26 SAMPDORIA 34 7 9 14 7 37
27 CROTONE 37 4 9 16 5 34
28 CHIEVO VERONA 34 6 10 11 6 33
29 CITTADELLA 38 4 6 11 10 31
30 SPEZIA 38 6,5 5 10 9 30,5
31 PADOVA 35 6 1 17 6 30
32 SALERNITANA 35 0,5 10 8 11 29,5
33 VENEZIA 35 7,5 8 7 7 29,5
34 UDINESE 37 4 6 11 8 29
35 LECCE 34 6,5 9 3 8 26,5
36 COSENZA 34 0,5 11 11 2 24,5
37 LIVORNO 34 6,5 6 7 5 24,5
38 CARPI 35 3,5 6 7 4 20,5
39 FOGGIA 35 3 3 6 3 15

 

 

 

  NOME: DAVIDE

  COGNOME: MEROLA

  RUOLO PREFERITO: ATTACCANTE CENTRALE

  RUOLO ALTERNATIVO: ATTACCANTE ESTERNO

  SQUADRA: INTER

  ANNO DI NASCITA: 2000

 

 

LEGENDA

•  RUOLO NATURALE

•  PUO' GIOCARE

 

 

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

 Davide Merola è il classico attaccante da area di rigore. Dotato di un tiro assai forte e preciso, ha nel fiuto del gol la sua arma migliore. Fin dall'inizio della sua carriera ha sempre segnato tanti gol. A dispetto della stazza fisica ha spesso segnato anche di testa sfruttando alla perfezione la sua velocità d'esecuzione. Molto dotato tecnicamente, destro, si fa valere anche sui calci piazzati, segnando spesso anche su punizione

CARATTERISTICHE FISICHE

Bassa statura, baricentro basso, ha nella velocità e nella rapidità d'esecuzione la sua arma migliore. Nonostante non sia dotato di una grande statura ha grande forza nelle gambe, caratteristiche che gli permette di difendere molto bene il pallone anche spalle alla porta.  

CARRIERA

Dall'Under 14 in poi la sua carriera è solo nell'Inter. Si mette in luce nei tornei più importanti a livello giovanile (Varani, Ielasi e Torneo Nike su tutti), gioca spesso sotto età con i più grandi guadagnandosi diverse convocazioni con la nazionale. Fa parte della selezione Nazionale Under 19. Da due anni è in pianta stabile in Primavera dove però non gioca spesso da titolare, chiuso da diversi elementi anche di nazionalità straniera. Nonostante questo, nella passata, stagione, è riuscito comunque a timbrare per cinque volte il cartellino nelle 18 presenze (quasi mai dal primo minuto).  

 

STAGIONE TORNEO PRESENZE GOL
2018-19 Primavera 1 4 2
2017-18 Primavera 1 18 5
2016-17 Under 17 A e B 30 28

 

NAZIONALE

 Davide Merola, da sempre, è un punto fermo delle Nazionali Giovanili. Sempre presente nelle selezioni dall'Under 15 fino alla corrente Under 19, ha condito spesso le sue presenze con i gol. Splendide, dal punto di vista realizzativo, le stagioni vissute in Under 17 e Under 18, dove in totale ha messo insieme 15 reti in 29 partite. 

NAZIONALE PRESENZE GOL
Under 19 3 1
Under 18 12 8
Under 17 17 7
Under 16 9 5
Under 15 9 2

 

VALUTAZIONE

 

85 / 100

 

VIDEO DI DAVIDE MEROLA

E' on line il video della gara del Campionato Primavera tra Inter ed Empoli con la vittoria dei padroni di casa per 6-1. Buona visione. 

Ultimi Tweets

Under 15 Serie A-B: programma gare, orari e date della 15° giornata https://t.co/irx05IFumA
Under 16 Serie A-B: programma gare, orari e date della 15° giornata https://t.co/Umc7q0n78G
Under 17 Serie A-B: programma gare e orari della 15° giornata https://t.co/OeGmEc4Rpy
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok