Giugno 01, 2020

Alessandro Grandoni

Sesto turno di campionato per il Campionato Under 17 A e B.

GIRONE A

Nel Girone A il clou dalla giornata sarà indubbiamente rappresentato dalla sfida che vedrà la Lazio ospitare la Juventus. I padroni di casa hanno alternato risultati diversi ma in casa, fino ad ora, non hanno mai fallito, per la Juventus un turno quindi non certo agevole soprattutto dopo la decable interna, dello scorso turno, con il Sassuolo. La capolista Fiorentina sarà attesa dal difficile derby sul campo dell’Empoli, ancora imbattuto, mentre il Genoa, secondo, proverà a far punti importanti in casa dovendo affrontare il Livorno, attualmente penultimo e con il peggior attacco del girone.

Sfida tra due nobili quella tra Torino e Sampdoria. Due formazioni al momento attardate in graduatoria, con i granata a 5 punti e i doriani a 7, in un match che potrebbe anche essere considerato come un primo spareggi per provare a rientrare nella classifica che conta. Chiudono il quadro della giornata le sfide tra Sassuolo e Spezia, con i padroni di casa che dovranno confermare quanto fatto con la Juventus, e tra Cremonese e Carpi , entrambe appaiate a quota 6 in classifica.

 

6° giornata – 14 OTTOBRE

 

Ore 13: LAZIO – JUVENTUS

Ore 13.30: SASSUOLO – SPEZIA

Ore 15: CREMONESE – CARPI

Ore 15: EMPOLI – FIORENTINA

Ore 15: GENOA – LIVORNO

Ore 15: TORINO - SAMPDORIA

 

GIRONE B

Fari puntati nel Girone B su quello che sarà lo scontro diretto del raggruppamento. L’Inter, prima in classifica a quota 13, ospiterà infatti il Cagliari, terzo. Sarà questo un banco di prova importante per entrambe le squadre cosi da verificare, in uno scontro diretto, le reali forze dei gruppi in campo. Gara interessante, perché potrebbe dirci qualcosa di più sulle ambizioni delle due compagini, quella tra Bologna e Milan, due formazioni appaiate in classifica a 6 punti, che proveranno ad accorciare il gap con le prime. Impegno casalingo per il Brescia contro il Cittadella, mentre la Spal in trasferta sul campo dell’Hellas Verona proverà a riprendere la marcia dopo tre sconfitte consecutive che sono seguite alle prime due vittorie.

Chiudono il quadro della giornata le sfide tra Padova e Chievo Verona, entrambe ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato, e tra Venezia e Udinese con le due compagini che dopo un avvio complicato sembrano ora sulla strada giusta.

 

6° giornata – 14 OTTOBRE

 

Ore 15: BOLOGNA – MILAN

Ore 15: BRESCIA – CITTADELLA

Ore 15: PADOVA – CHIEVO VERONA

Ore 15: HELLAS VERONA – SPAL

Ore 15: INTER – CAGLIARI

Ore 15: VENEZIA - UDINESE

 

GIRONE C

 

Roma e Napoli, le due capoliste del girone, cercheranno di continuare a fare punti importanti domenica affrontando, rispettivamente, Salernitana e Palermo. I giallorossi giocheranno in trasferta contro una formazione che ha avuto un ritmo altalenante, mentre il Napoli potrebbe avere sulla carta una gara meno agevole, contro un Palermo,  a quota 7 in graduatoria, reduce dalla vittoria sofferta per 3-2 contro il Foggia.

Il Pescara, terzo, se la vedrà in trasferta sul campo del Crotone, mentre la gara tra Benevento e Frosinone appare più come un vero e proprio spareggio tra due squadre appaiate a quota 5 in graduatoria e desiderose di capire che tipo di campionato potranno disputare. Chiudono il quadro della giornata le sfide tra Foggia e Cosenza e tra Lecce e Cosenza.  

 

6° giornata – 14 OTTOBRE

 

Ore 11.30: LECCE – PERUGIA

Ore 11.30: NAPOLI – PALERMO

Ore 12: BENEVENTO – FROSINONE

Ore 15: CROTONE – PESCARA

Ore 15: FOGGIA – COSENZA

Ore 15: SALERNITANA - ROMA

Ecco la SuperClassifica delle società di Settore Giovanile Professionistiche che prende in considerazione i punti conquistati nei Campionati Primavera (1 e 2), Under 17, Under 16 e Under 15 relativamente alle formazioni di Serie A e B.  (per il Campionato Primavera 2, essendo una serie B, i punti conquistati sono divisi per due). 

Primo posto per la Juventus che ben figura in tutte le categorie, seguita dalla Roma. Terzo posto a sorpresa per il Napoli che lavora bene nel settore giovanile, cosi come Atalanta e Fiorentina, rispettivamente quarta e quinta davanti all'Inter. Bene la Lazio che nonostante la partecipazione alla Primavera 2 (metà punti), segna un buon ottavo posto. Tra le big delude al momento il Milan, solo 15esimo. 

La graduatoria è aggiornata alle partite disputate nello scorso week-end (29-30 Settembre)

 

 

  SOCIETA' PRIMAVERA UNDER 17 UNDER 16 UNDER 15 TOTALE
             
1 JUVENTUS 9 10 5 12 36
2 ROMA 6 9 9 7 31
3 NAPOLI 6 9 6 8 29
4 ATALANTA 9 9 4 6 28
5 FIORENTINA 6 9 4 9 28
6 INTER 5 10 9 3 27
7 GENOA 3 10 6 7 26
8 LAZIO 3 6 9 7 25
9 SASSUOLO 7 3 7 6 23
10 FROSINONE 3 5 7 7 22
11 PALERMO 6 4 6 6 22
12 ASCOLI 4,5 4 7 5 20,5
13 BENEVENTO 2 4 12 2 20
14 BRESCIA 3 6 2 8 19
15 MILAN 0 5 7 7 19
16 SPAL 3,5 6 3 6 18,5
17 EMPOLI 0 7 7 4 18
18 SALERNITANA 0,1 6 2 9 17,1
19 CHIEVO VERONA 0 3 10 4 17
20 SPEZIA 3 3 4 7 17
21 PESCARA 1,5 7 2 6 16,5
22 BOLOGNA 2 3 6 5 16
23 CITTADELLA 2 5 3 6 16
24 CROTONE 2 6 6 2 16
25 HELLAS VERONA 2 4 4 6 16
26 SAMPDORIA 1 6 6 2 15
27 CAGLIARI 3 6 2 3 14
28 TORINO 6 4 3 1 14
29 CREMONESE 2 3 7 0 12
30 PADOVA 2 1 4 5 12
31 UDINESE 3 2 4 3 12
32 LECCE 1,5 3 2 5 11,5
33 CARPI 0 6 4 1 11
34 PERUGIA 1,5 2 0 6 9,5
35 VENEZIA 2,5 3 3 1 9,5
36 LIVORNO 3 3 0 2 8
37 PARMA 2 0 0 6 8
38 FOGGIA 0 2 5 0 7
39 COSENZA 0 3 2 1 6

 

 

  SOCIETA' PRIMAVERA UNDER 17 UNDER 16 UNDER 15 TOTALE
             
1 JUVENTUS 9 10 5 12 36
2 ROMA 6 9 9 7 31
3 NAPOLI 6 9 6 8 29
4 ATALANTA 9 9 4 6 28
5 FIORENTINA 6 9 4 9 28
6 INTER 5 10 9 3 27
7 GENOA 3 10 6 7 26
8 LAZIO 3 6 9 7 25
9 SASSUOLO 7 3 7 6 23
10 FROSINONE 3 5 7 7 22
11 PALERMO 6 4 6 6 22
12 ASCOLI 4,5 4 7 5 20,5
13 BENEVENTO 2 4 12 2 20
14 BRESCIA 3 6 2 8 19
15 MILAN 0 5 7 7 19
16 SPAL 3,5 6 3 6 18,5
17 EMPOLI 0 7 7 4 18
18 SALERNITANA 0,1 6 2 9 17,1
19 CHIEVO VERONA 0 3 10 4 17
20 SPEZIA 3 3 4 7 17
21 PESCARA 1,5 7 2 6 16,5
22 BOLOGNA 2 3 6 5 16
23 CITTADELLA 2 5 3 6 16
24 CROTONE 2 6 6 2 16
25 HELLAS VERONA 2 4 4 6 16
26 SAMPDORIA 1 6 6 2 15
27 CAGLIARI 3 6 2 3 14
28 TORINO 6 4 3 1 14
29 CREMONESE 2 3 7 0 12
30 PADOVA 2 1 4 5 12
31 UDINESE 3 2 4 3 12
32 LECCE 1,5 3 2 5 11,5
33 CARPI 0 6 4 1 11
34 PERUGIA 1,5 2 0 6 9,5
35 VENEZIA 2,5 3 3 1 9,5
36 LIVORNO 3 3 0 2 8
37 PARMA 2 0 0 6 8
38 FOGGIA 0 2 5 0 7
39 COSENZA 0 3 2 1 6

Ecco la Classifica dei Marcatori del Campionato Primavera 1, aggiornata dopo la 22° Giornata. 

 

CLASSIFICA MARCATORI PRIMAVERA 1

 

24 RETI: Millico (Torino)

22 RETI: Celar (Roma)

12 RETI: Piccoli (Atalanta), Adorante (Inter), Gaetano (Napoli)

11 RETI:  Montiel (Fiorentina)

10 RETI: Salcedo (Inter), Cangiano (Roma), Raspadori (Sassuolo), Rauti (Torino)

9 RETI: Colpani (Atalanta), Verde (Cagliari), Vlahovic (Fiorentina), Bianchi (Genoa)

8 RETI:  Portanova (Juventus), Tsadjout (Milan)

7 RETI: Bertagnoli (Chievo Verona), Petrelli (Juventus), Maldini (Milan)

6 RETI: Kulusevski, Colley (Atalanta), Jakupovic (Empoli), Szabo (Genoa), Palmieri (Napoli), Cannavò (Palermo), Pezzella (Roma), Kolaj (Sassuolo)

5 RETI: Cambiaghi (Atalanta), Rovaglia, Vignato (Chievo), Meli (Fiorentina), Fagioli (Juventus), Rizzo (Palermo), Bahlouli (Sampdoria), Bocic (Udinese)

4 RETI: Doratiotto (Cagliari), D'Amico (Chievo Verona), Montaperto (Empoli), Merola (Inter), Nicolussi Caviglia, (Juventus), Sgarbi (Napoli),  D’Orazio (Roma)

3 RETI: Del Prato Zortea (Atalanta), Contini, Lombardi (Cagliari), Pavlev, Juwara, Tuzzo (Chievo Verona), Bertolini, Belardinelli, Said (Empoli), Hanuljak (Fiorentina), Micovschi, Ventola, Rovella (Genoa), Esposito, Colidio, Gavioli (Inter), Moreno, Makoun (Juventus), Sala, Capanni (Milan), Riccardi, Bouah (Roma), Farabegoli (Sampdoria), Viero, Manzari (Sassuolo), Belkheir, Petrungaro, Kone (Torino), Oviszach (Udinese)

2 RETI: Peli, Bettella, Traore, e Heidenreich (Atalanta), Lella, Gagliano (Cagliari), Rabbas (Chievo Verona), Matteucci, Bozhanaj (Empoli), Maganjic, Antzoulas (Fiorentina), Karic (Genoa), Persyn, Mulattieri, Schirò (Inter), Markovic, Sene, Morrone (Juventus), Brescianini, Haidara (Milan), Manzi (Napoli), Birligea, Fradella (Palermo), Bucri, Greco, Marcucci (Roma), Benedetti, Yayi Mpie, Ejjaki e Stijepovic (Sampdoria), Onisa, Moreo, De Angelis, Ferigra (Torino), Compagnon (Udinese)

1 RETE: Nivokazi, Okoli, Gyabuaa, Louka, Tumminello (Atalanta), Marigosu, Carboni, Porru (Cagliari), Kaleba, Zuelli, Liberal (Chievo), Asllani, Zelenkovs, Ricchi, Cvancara, Perretta e Ricci (Empoli), Dutu, Koffi, Kukovec, Longo (Fiorentina), Zanoli, Cleonise, Simeoni, Da Cunha (Genoa), Rizzo, Roric, Corrado (Inter), Bandeira, Di Francesco, Gozzi, Francofonte, Frederiksen, Pereira Serrao e Spinazzola (Juventus), Bellanova, Tonin, Brambilla, Vigolo (Milan), Negro, Mamas, Mezzoni, Perini e Senese (Napoli), De Stefano, Gambino, Louka, Lucera, Mendola, Sicuro, Petrucci, Santoro (Palermo), Buso, Coccia, Sdaigui, Darboe, Semeraro, Estrella (Roma), Boutrif, Soomets, Prelec (Sampdoria), Scamacca, Giani, Bartoli, Ahmetaj, Pellegrini, Odgaard, Pilati (Sassuolo), Djoulou, Adopo e Sportelli (Torino), Ballarini, Battistella, Coulibaly, Ndreu, Malle, Parpinel, Lirussi, Pecos Melo (Udinese)

Cardinali 6: non ha colpe particolari sui gol del Sassuolo, riesce a salvare il salvabile.

Bouah 6: uno dei migliori dei suoi, ha il merito di realizzare il terzo gol giallorosso, poi soffre terribilmente le avanzate neroverdi dalla sua parte.

Cargnelutti 5: parte bene ma poi, come il resto della squadra, affonda nella parte finale del primo tempo, complice anche un compagno di reparto che non gli dà certo una mano.

Bianda 4.5: dovrebbe essere il valore aggiunto della Primavera, visto che è stato preso e pagato come un giocatore della prima squadra. Ha sulle spalle la responsabilità del primo e del terzo gol del Sassuolo, decisamente troppo.

Greco 5,5: meglio in fase di possesso palla che in difesa, dove soffre le avanzate neroverdi. Palla al piede si fa vedere anche se non è pericoloso come al solito.

Pezzella 6,5: gioca una partita discreta, parte molto bene, assiste Celar ne primo gol e realizza il secondo su punizione, poi va in difficoltà come il resto della squadra ella ripresa. Uno dei migliori. Dal 69′ Buso SV

Marcucci 6: con Pezzella cerca di reggere a centrocampo, buona gara in fase di impostazione e sui calci piazzati, soffre un po’ le ripartenze ospiti.

Riccardi 5,5: da uno come lui ci si aspetta sempre di più. Si accende a sprazzi, troppo poco.

Besuijen 5,5: pericoloso in qualche rara occasione, specialmente nel primo tempo può fare di più, poi cala come il resto della squadra. Dal 60′ Cangiano SV: entra quando la Roma ormai non ne ha più.

Celar 5: per quanto fatto vedere in campo meriterebbe anche la sufficienza, ma un giocatore cosi non può perdere la testa nel finale, lasciando i suoi in dieci e soprattutto andando incontro a una squalifica in vista delle prossime partite. Deve migliorare.

D’Orazio 6: qualche buona iniziativa nel primo tempo dove impegna il portiere avversario, nella ripresa cala un po’ con De Rossi che gli preferisce Bucri nel finale. Dal 69′ Bucri SV

E' on line il video del Campionato Primavera 1 con la vittoria del Sassuolo in trasferta sul campo della Roma per 5-3. Buona visione. 

Campani 6: incolpevole sui gol, bravo a far restare il Sassuolo in partita.

Agnelli 6non parte benissimo, va in difficoltà ma cresce con il passare dei minuti, nella ripresa prende le contromisure al proprio avversario.

Ferraresi 5,5: qualche sbavatura di troppo all’inizio insieme al suo compagno di reparto, migliora con il passare dei minuti.

Pilati 5,5: anche lui in difficoltà nella prima mezz’ora quando la Roma è sempre pericolosa, come il resto della squadra reagisce e cresce nella ripresa.

Merli 5: gara negativa dell’esterno sinistro, la Roma nella prima mezz’ora è devastante, Morrone lo sacrifica per fare una sterzata alla gara. Dal 33′ Aurelio 7: l’ex giocatore del Tor di Quinto si fa subito vedere, regala a Kolaj la palla del 3-2 ed è una costante spina nel fianco.

Bartoli 6,5: parte male, dopo la prima mezz’ora inizia a prendere confidenza con la gara, cresce nella ripresa dove si fa vedere anche in area avversaria. Dal 73′ Castelluzzo SV

Ghion 6,5: gara opaca, in difficoltà all’inizio, migliora come il resto dei compagni dando una mano sensibile nella ripresa, dove cuce il gioco della squadra. Dall’87′ Articoli SV

Giordano 5: stesso discorso fatto per Merli , è uno dei sacrificati per dare il via alla rimonta del Sassuolo. Fino a quel momento si vede davvero poco. Dal 33’ Viero 6,5: meglio del suo compagno, ha un buon impatto sul match, aiutato anche dalla ripresa generale della squadra.

Kolaj 8: trasforma insieme a Raspadori la squadra. Ha il merito di provarci già nel primo tempo e di trovare la rete del 3-2 con un gran tiro. Nella ripresa sigla il gol del 3-3, sempre nel vivo dell’attacco. Dall’ 87′ Solla SV

Manzari 7: si vede assai poco nel primo tempo, nella ripresa cresce a dismisura mettendo a segno il gol del sorpasso con una tranquillità olimpica. Prezioso.

Raspadori 8: insieme a Kolaj è il valore aggiunto della squadra. Ci prova fin dalle prime battute mettendo in apprensione la retroguardia giallorossa, segna e fa segnare, difficile chiedergli di più.

Clamoroso al Tre Fontane. Dopo l'iniziale svantaggio di 3-0 il Sasssuolo ribalta il punteggio e passa vincendo per 5-3 dopo una grandissima prestazione.

Parte forte la squadra giallorossa che trova la rete già al 9' , cross di Pezzella dalla sinistra, colpo di testa vincente di Celar e uno a zero. Il Sassuolo è in difficoltà ed al 16' va sotto ancora una volta, stavolta è Pezzella, direttamente su calcio piazzato a trovare la rete con una parabola insidiosa dalla sinistra che non trova alcuna deviazione.

Il predominio giallorosso si concretizza ancora al 27' con Bouah che prima anticipa il suo diretto avversario trovando la traversa, poi sulla ribattuta è il più lesto di tutti a mettere in rete per il tre a zero. Sembra finita ma accade quello che non ti aspetti. Morrone cambia tutto, spedisce in campo Aurelio e Viero al 33', cambia assetto della sua squadra ed i risultati non tardano ad arrivare. Al 38', dopo aver già sfiorato la rete, Raspadori supera le resistenze di Bianda e solo davanti a Cardinali non sbaglia accorciando le distanze. Il Sassuolo prende coraggio, la Roma sbanda e prima della chiusura del primo tempo arriva la rete di Kolaj che riceve palla da Aurelio, si accentra e con il destro infila Cardinali per il 3-2.

Nella ripresa non cambia molto il copione, la Roma si fa vedere in apertura ma è il Sassuolo a trovare ancora la rete al 61': Raspadori sfugge ancora a Bianda e mette in mezzo per Kolaj che da pochi passi mette dentro. Sulle ali dell'entusiasmo il Sassuolo preme ancora ed al 64' accade l'incredibile con Manzari che, liberato davanti a Cardinali, mette in rete con grande calma il pallone del sorpasso. La Roma si riversa completamente in avanti ma cosi facendo lascia spazio ai neroverdi che all'83' vanno ancora in rete con Viero che buca centralmente la difesa giallorossa e realizza la rete del definitivo 5-3 (espulso, nel finale, Celar per doppia ammonizione).

 

ROMA – SASSUOLO 3-5

ROMA: Cardinali; Bouah, Bianda, Cargnelutti, Greco; Marcucci, Pezzella (68′ Buso), Riccardi; D’Orazio (68′ Bucri), Celar, Besuijen (60′ Cangiano). A disposizione: Zamarion, Trasciani, Parodi, Santese, Semeraro, Simonetti, Nigro, Calafiori, Silipo. All.: De Rossi.

SASSUOLO: ; Agnelli, Pilati, Ferraresi, Merli (33′ Aurelio); Ghion (87′ Artioli), Bartoli (73′ Castelluzzo), Giordano (33′ Viero); Kolaj (87′ Solla), Raspadori, Manzari. A disposizione: Turati, Dembacaj, Bechini, Bellucci, Artioli, Solla, Pellegrini, Vitiello, Mattioli. All.: Morrone.

ARBITRO: Miele di Nola

MARCATORI: 9′ Celar (R), 16′ Pezzella (R), 27′ Bouah (R), 38′ Raspadori (S), 43′ e 61′ Kolaj (S), 64′ Manzari (S), 84' Viero (S)

AMMONITI: Cargnelutti, Celar, Kolaj

ESPULSO: Celar all'86'

 

 

E' on line il video della vittoria del Napoli sul Milan nel Campionato Primavera 1. Buona visione. 

E' on line la Classifica dei Marcatori del Campionato Under 17 A e B. 

Ecco il quadro aggiornato.

 

GIRONE A

20 RETI: Gaeta (Fiorentina), Lipari (Juventus)

15 RETI: Favale (Torino)

14 RETI: Artistico (Parma)

13 RETI: Diakhatè (Genoa)

11 RETI: Michael (Sassuolo), Bachini (Spezia)

10 RETI: Silvestri (Fiorentina)

9 RETI: Asllani (Empoli), Trimboli (Sampdoria), Oddei (Sassuolo), Tordini (Torino)

8 RETI: Lombardi (Empoli), Franco (Lazio), Di Stefano (Sampdoria)

7 RETI: Martini (Empoli), Conti (Genoa), Sekulov (Juventus), Bertini (Lazio)

6 RETI: Bertazzoli (Cremonese), Milani (Fiorentina), Russo, Zilli (Lazio)

5 RETI: Banchieri, Zuccati (Carpi), Ekong (Empoli), Besaggio (Genoa), Tongya, Ahamada (Juventus), Kammou (Lazio)

4 RETI: Zambrini (Carpi), Ghisolfi (Cremonese), Guerini  (Fiorentina), Maglione (Genoa), Sterrantino, Da Graca, Abou (Juventus), Campo (Livorno), Casarini, Trezza (Parma), Volpe (Sampdoria), Aucelli (Sassuolo), Cocola (Torino)

3 RETI: Gazzara (Carpi), Panina (Cremonese), Frison, Masi,(Fiorentina), Bamba, Colombo (Genoa), Marras (Lazio), Milano (Livorno), Carbone (Parma), Somma, Siatounis, Aquino, Mamona (Sampdoria), Mercati, Sartori (Sassuolo), Ferrante (Torino)

2 RETI: Parmiggiani, Bresciani, Schirone (Cremonese), Pezzola (Empoli), Spedalieri, Sabatini, Marini (Fiorentina), Rancati (Genoa), Dragusin, Fontana, Zanchetta (Juventus), Pesciallo, Moschini, Vignes (Lazio), Stringara, Capriglione (Livorno), Romano, Bocchialini, Stefancic, Farucci, Rumanc (Parma), Yepes, D’Addabbo, Morando, Marrale, Paoletti (Sampdoria), Ferrara (Sassuolo), Barcio, Furno, Ciccarelli (Spezia), Filippone, Peirano (Torino)

1 RETE: Borriello (Carpi), Rizzi, Niang (Cremonese), Arapi, Vannucci, Simone, Riccioni, Fontanarosa, Viti, Pulina (Empoli), Bianco, Pantani, Ferla, Munno, Bayslach, Guedegbe (Fiorentina), Mirabelli, Lipani, Turchet, Fossati, Mora, Zanoli (Genoa), Verduci, De Winter (Juventus), Cesaroni, Cornacchia, Guadagnoli, Orlandi (Lazio), Belli, Bonsignori, Bachini, Pecchia, Durante, Matteoli, Pecci, Mialini (Livorno), Spaccaferro, Napoletano, Ballabio, Hien, Miceli (Parma), Simonetta, Biondelli, Uni, Caniparoli, Poligani, Saielli, Grumo, Battaglia (Sassuolo), Miceli, Cerepkai, Donato, Russotto, Toccafondi (Sampdoria), Romano, Baracchini, Maglione (Spezia), Aita, Banse, Celesia, Morra, Pane, Novelli, Picariello (Torino)

 

GIRONE B

16 RETI: Manca (Cagliari), Esposito (Inter)

14 RETI: Yeboah (Hellas Verona)

13 RETI: Vorlicki (Atalanta)

12 RETI: Sidibe (Atalanta)

11 RETI: Merci (ChievoVerona), Bonfanti (Inter), Colombo (Milan), Campagna (Spal)

9 RETI: Furina (Spal)

8 RETI: Reda (Atalanta), Naddeo (Bologna), Borgo (Cittadella), Ellertsson (Spal)

7 RETI: Traorè  (Atalanta)

6 RETI: Rocchi (Bologna), Lora, Rassega, Canciani (Brescia), Desogus (Cagliari), Nicolau (Hellas Verona)

5 RETI: Priore (ChievoVerona), Calabrese (Hellas Verona), Sakho (Inter), Signorile (Milan)

4 RETI: Grieco, Mattiolo (Bologna), Butturini, Ausanio (Brescia), Sperti (ChievoVerona), Saggionetto, Pontin, Sguotti (Cittadella), Udogie, Zingertas (Hellas Verona), Gnonto, Oristanio, Alcides (Inter), Sacco (Padova), Bertini (Spal), Cum, Ianesi (Udinese), Antinoro, Fazio (Venezia)

3 RETI: Faye, Manfredi, Panada, Meraglia (Atalanta, Baldursson, Moller, Zannoni, Cudini (Bologna), Nuzzo, Iovu (Cagliari), Boscolo Chio (Inter), Turra (Hellas Verona), Capone, Cudjoe, Bassoli (Milan), Laghi (Spal), Agnoletto, Del Fabro (Udinese), Gulotta, Scanferlato (Venezia)

2 RETI: Carrà, Repa, Ruggeri (Atalanta), Conti (Cagliari), Munaretti, Zanazzi, Chesini, Perseu, Toffoli (ChievoVerona), Melaca (Cittadella), Cortese L., Pierobon (Hellas Verona), Cancello, Cester, Simic, Moretti (Inter), Luscietti, Di Gesù (Milan), Vasic, Fornasaro, Bacchin (Padova), Fregnani, Teyou, Horvath, Cusumano (Spal), Vanderveerem (Udinese), Fossati (Venezia)

1 RETE: Roma, Marcaletti, Viviani (Atalanta), Boriani, Zannoni, Fabretti, Casadio, Pagliuca, Ristic (Bologna), Barazzetta, Cappellano, Bui, Diop, Danesi, Lancini, Dalmigno, Papetti (Brescia), Porru, Acella (Cagliari), Bonini, Anymah, Grazioli, Bontempi, Florenzi (ChievoVerona), Grica, Memushi, Nichele, Maronilli (Cittadella), Cortese M., Caia (Hellas Verona), Sottini, Pirola, Cortinovis, Nicolau, Mirarchi, Wieser, Dimarco, Cortese (Inter), Cattaneo, Robotti, Giosuè, Angeli, Palmieri, Stanga, Locurto, Grassi, Nasti (Milan), Frabotte, Vecchiato, Contessa, Ille, Tiepolato (Padova), Yabre, Diagne, Cuomo, Rimpa (Spal), Basha, Fedel, Tassotti, Rigo, Bassi, Palimbo (Udinese), Ameri, Peresin, Cader, Gabrieli (Venezia) 

 

 

GIRONE C

 

22 RETI: Garofalo (Benevento)

18 RETI: Ferraro (Benevento), Cancellieri (Roma)

15 RETI: Tueto Fotso, Bove (Roma)

14 RETI: Persiani (Ascoli)

13 RETI: Bamba (Roma)

12 RETI: Cioffi (Napoli), Milanese (Roma)

11 RETI: Rodio (Frosinone), Piazza (Palermo), Pareggi (Perugia), Agostinelli (Roma)

9 RETI: Luciani (Frosinone), De Marzo (Pescara), Zalewski (Roma)

8 RETI: Ricci (Frosinone), Mancarella (Lecce), Mancino (Napoli)

7 RETI: Maesano (Crotone), Montaperto (Napoli), Chiarella (Pescara), Travaglini (Roma)

6 RETI: Santarpia, Morelli (Frosinone), Napoletano, Kirilov (Pescara), Guida (Salernitana)

5 RETI: Scafetta (Ascoli), Romanelli (Benevento), Selvini (Frosinone), D’Agostino (Napoli), Di Dio (Palermo)

4 RETI: Della Pietra, Solimeno (Benevento), Annone, Azzaro (Cosenza), Yakubiv (Crotone), Lupoli (Foggia), Lamacchia (Lecce), D’Amato (Napoli), Finetti (Perugia), Carlucci, Ciervo (Roma), Arena, Pellino (Salernitana)

3 RETI: Nociaro, Ambanelli, Mancini (Ascoli), Gagliardi, Gaudio (Cosenza), Calvanico, Trotta, Amerise (2 rig.) (Crotone), Carnevali (Foggia), Giordani, Nigro (Frosinone), Pisanello (Lecce), Mangiaratti, Corradini, Corrado (Perugia), Di Stefano, Zinno (Pescara), Tripi, Astrologo, Tomassini (Roma), Manzo (Salernitana)

2 RETI:  Vaccaro, Planamente, Olivi, Cvetkovs, Romanucci, Sciarretta (Ascoli), Ciaravolo, Autiero,, Pietroluongo, Menichino, De Rosa (Benevento), Santoro, Belcastro, Passaro (1 rig.), Aceto (Cosenza), Strancia (Crotone), Mininno, Sardo, Stasi (Foggia), Linciano, Vizzino, Medico (Lecce), Virgilio, Cavallo, Cifarelli (Napoli), Bongiovanni, Sinatra, Gueli, Piscopo (Palermo), Izzo, Tozzuolo (Perugia), Agbonifo (Pescara), Bonaiuto, De Mase (Salernitana)

1 RETE: Sciarretta, Cifani, Donzelli, Gurini (Ascoli), Maione, Delli Curti, Esposito, Alfieri (Benevento), Gagliardi, Dipinto, Mangialardi (Cosenza), Ranieri, Miraka, Lucanto, Vrenna, Markovic, Cataldi, Manica (Crotone), Stasi, Monaco, Garau, Lucido, Venuti, Fucci (1 rig.), Samele, Polichetta, Di Stasi (Foggia), Perlingieri, Luciani, Medico, Coccia, Santi (Frosinone), Cioffi (1 rig.), Da Costa, Cassano, Colella, Stella, Marinò, Taveri (Lecce), Costanzo, Altomare, Marrazzo (Napoli), Spataro, Prestianni, Mustacciolo, Bisconti (Palermo), Vincenzi (1 rig.), Calosci, Giustini (Perugia), Blasioli, Tamboriello, Chiacchia, Ciafardini, Masella, Moscianese, Mandolesi, Lombardi (Pescara), Scandurra, Buttaro, Evangelisti, Satriano, Cassano, Muteba (Roma), Fois, Mastrogiovanni, Tortora, Magno, Di Micco, Porcaro, Ramazzotti, Onda, Cannavale, Magliozzi, Guzzo (Salernitana)

 

Nona finale del torneo Nardino Previdi, una boutique del calcio giovanile che mostra una chiara anteprima del calcio italiano che verrà. Sono questi i campioni di domani, oggi impegnati in questa competizione dal sapore emiliano, una coppa nata per ricordare una delle figure più carismatiche e rivoluzionaria del calcio nazionale: Nardino Previdi. Il primo a scommettere sui giovani in una penisola che, ancora oggi, fatica a dare fiducia alle nuove generazioni.

Passiamo alla cronaca. In campo due squadre dal valore simile, a fare la differenza saranno le giocate dei singoli, solisti di qualità presenti in entrambe le compagini. A sbloccare il risultato, a metà del primo tempo è l’Atalanta che, proprio in una fase calante, trova la zampata utile a portare i nerazzurri in vantaggio. Palla al centro, incertezza della linea difensiva, la palla carambola sui piedi di Derbali che, in scivolata, insacca alle spalle di Rossi. La Roma avanza il suo baricentro, offrendo però spazio ai contropiedi dei bergamaschi, nel frattempo si scalda l’attaccante Tueto Fotso, centravanti della Roma che ha mostrato grande qualità in questo torneo. Fine primo tempo con l’Atalanta in vantaggio, gara in bilico e ancora tutta da decidere. Nella ripresa la Roma tenta di raddrizzare la gara, ma l’Atalanta è ben messa in campo e, nelle ripartenze, i giallorossi rischiano.

Cambia tutto con l’ingresso di Tueto Fotso, bomber di grande temperamento che si mette subito in luce con due conclusioni pericolose che svegliano i giallorossi. Dopo dieci minuti Fotso trova una conclusione importante che impegna Visoni in una parata spettacolare. Sulla rimbattuta il più lesto è Muteba che risponde presente all’appuntamento col gol.

Nemmeno il tempo di pareggiare e l’Atalanta, tempo tre giri d’orologio, trova il gol del 2-1 con la rete del capitano, Panada. Tutto da rifare per la Roma. Gara avvincente che scalda il pubblico dello Zanti di San Michele.

Una Roma mai arrendevole, come piace a mister Piccareta: tempo cinque minuti e, dal cielo, cade il gol del 2-2. Lungo traversone di Zalewski e gol di Bamba che segna insaccando sul secondo palo. Atalanta sorpresa dalla soluzione scelta da Zalewski, autore di uno degli assist più belli di questa edizione. Cross da trequarti col contagiri.

Partita incredibile, giocata a viso aperto, uno spettacolo che non smette di stupire. Fallo in area, l’arbitro comanda il rigore a favore dei nerazzurri. Si incarica della battuta il solito Traore che non sbaglia e riporta l’Atalanta in vantaggio. Siamo 3-2 per i campioni in carica a 5 minuti dal fischio finale.

Ma, come dicevamo, questa Roma Allievi non molla mai. Due minuti e la curva giallorossa esulta per la terza volta: azione personale di Tueto Fotso, tiro potente che termina sul palo ma sulla ribattuta arriva Bove, centrocampista col vizio del gol, che riporta la Roma in parità. Incredibile: 3-3.

Due minuti al termine: l’Atalanta insiste, palla al centro, mischia con diversi giocatori in area, il portiere della Roma esce, ma l’arbitro fischia, tra le proteste della Roma, per presunto fallo sul capitano Panada. Secondo rigore per l’Atalanta. Panada si porta sul dischetto e segna il 4-3. Fischio finale: l’Atalanta difende il trono. I campioni del Torneo Previdi sono ancora loro.

FONTE: Ufficio Stampa Memorial Nardino Previdi

 

ATALANTA - ROMA 4-3

Marcatori: Derbali 14 pt (At.), Muteba 11 st (R.), Panada 15 st (At.), Bamba (R.) 21 st, Traore (At., rigore) 25 st, Bove 26 st (R.), Panada 28 st (At. Rig)

ATALANTA: Visoni, Viviani, Marcaletti, Panada, Ruggeri, Derbali, Renault, Sibide, Manfredi, Traore, Beugre. A disposizione: Rodegari, Polloni, Roma, Perego, Meraglia, Lozza, Mallamo, Carrà. Allenatore: Bosi

ROMA: Rossi, Muteba, Suffer, Ciucci, Tripi, Astrologo, Travaglini, Bove, Milanese, Carlucci, Ciervo. A disposizione: Trovato, Moricelli, Buttaro, Calafiori, Agostinelli, Zalewski, Bamba, Tueto Fotso, Tomassini. Allenatore: Piccareta

ARBITRO: Lurato, collaboratori Oussidi e Piccolo della sezione di Modena

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok