Luglio 20, 2019

Alessandro Grandoni

Lutto nel mondo del calcio italiano: è morto Azeglio Vicini. Tecnico di grande spessore, ha guidato la Nazionale Italiana dal 1986 fino al 1991 ed è stato il Ct dei grandi europei del 1988 e soprattutto di Italia 90, quando la squadra azzurra ha mancato per un soffio la finale venendo sconfitta dall'Argentina e cogliendo poi il terzo posto nella finale con l'Inghilterra. A marzo avrebbe compiuto 85 anni. 

Archiviata la fase degli stage territoriali di preselezione, per la Rappresentativa Under 18 è tempo del primo raduno stagionale in vista del torneo “Roma Caput Mundi”. Oggi e domani l’allenatore Fausto Silipo lavorerà sul campo insieme al gruppo dei 26 convocati classe 2000 presso il centro sportivo del Mancini Park Hotel di Roma. Prima sessione di allenamento oggi alle ore 14.30, domani doppia seduta alle 9.00 e alle 14.00.

CONVOCATI

Portieri:  Andrea Loliva (Gravina), Jacopo cecchi (Grassina), Fabio Maria Rossi (Albenga)

Difensori: Alessandro Pinna (Castiadas), Alessio Scognamiglio (Pavia), Alessandro Gargiulo (Aversa Normanna), Giulio Mattei (Troina), Mattia Tessari (Virtusvecomp Verona), Gianluca Marcedula (2000 Calcio AcquaeSapone),  Andrea Piccardo (Busalla), Nicola Cescatti (Mori S.Stefano), Federico Motta (Ciserano), Gioele Zellini (Sestese), Nicolò Ferracane (Dattilo)

Centrocampisti: Francesco Campagna (Romagna Centro), Vincenzo Mustacciolo (Troina), Pietro Messori (Formigine), Domenico Dininno (Gravina), Filippo Albini (Rimini), Paolo Giorgio (Palmese), Christian Notaristefano (Team Altamura)

Attaccanti: Alessandro Segalini (Varesina), Michael Siri (Voltrese Vultur), Nicholas Trentini (Trento), Daniele Bortolameotti (Arco), Nicola Marraghini (Sangiovannese)

STAFF - Capo Delegazione: Saverio Mirarchi; Coordinatore organizzativo/Segretario: Alberto Branchesi; Allenatore: Fausto Silipo; Vice all: Francesco Cittadino; Preparatore dei portieri: Bruno Federici; Preparatore atletico: Gianluca Cirillo; Medico responsabile: Giuseppe Bova; Fisioterapista: Andrea Bonetto; Magazziniere: Walter Ciolli

Politano potrebbe muovere Tripaldelli. La trattativa che potrebbe portare l'esterno d'attacco dal Sassuolo alla Juventus potrebbe avere ripercussioni anche sulla Primavera. Sembra infatti che la società neroverde, come riporta ilbianconero.com, abbia fatto il nome di Tripaldelli, l'esterno difensivo bianconero, come possibile contropartita oltre ai nomi di Lirola e Caldara. Altro nome caldo, nella trattativa, quello di Leandro Fernandes, giocatore d'attacco classe 1999 del Psv. A breve attesi ulteriori sviluppi. 

Impazza il calcio mercato anche per la Primavera. Al Torino di mister Federico Coppitelli, impegnato domani nella semifinali di ritorno di Coppa Italia Primavera, arriva infatti un interessante centrocampista. Si tratta del giocatore classe 2000 Michel Ndary Adopo, preso a titolo definitivo dal Torcy. Il giocatore ha già firmato per la società granata e sarà subito a disposizione di Coppitelli

 

La Lega di Serie A ha comunicato le gare che saranno trasmesse in Diretta televisiva per quanto riguarda il Campionato Primavera, dalla 5° all'8° giornata di ritorno. Ecco il programma nel dettaglio: 

CAMPIONATO PRIMAVERA 1 TIM “TROFEO GIACINTO FACCHETTI”

PROGRAMMAZIONE TELEVISIVA

5ª GIORNATA RITORNO

Venerdì 16 febbraio 2018 ore 14.30 INTER – SAMPDORIA Sportitalia

Sabato 17 febbraio 2018 ore 13.00 TORINO – JUVENTUS Sportitalia

6ª GIORNATA RITORNO

Sabato 24 febbraio 2018 ore 13.00 JUVENTUS – NAPOLI Sportitalia

Sabato 24 febbraio 2018 ore 15.00 ROMA – TORINO Rai Sport + HD

Lunedì 26 febbraio 2018 ore 14.30 MILAN – ATALANTA Sportitalia

7ª GIORNATA RITORNO

Sabato 3 marzo 2018 ore 13.00 INTER – GENOA Sportitalia

Sabato 3 marzo 2018 ore 15.00 ATALANTA – ROMA Rai Sport + HD

8ª GIORNATA RITORNO

Venerdì 9 marzo 2018 ore 14.30 HELLAS VERONA – INTER Sportitalia

Sabato 10 marzo 2018 ore 13.00 MILAN – LAZIO Sportitalia

Sabato 10 marzo 2018 ore 15.00 FIORENTINA – JUVENTUS Rai Sport + HD

Domani tornano in campo Torino e Roma per la gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia Primavera dopo l'uno a uno dell'andata.

Ecco le parole del tecnico granata Federico Coppitelli, ex particolare che sulla panchina giallorossa ha vinto due scudetti con Giovanissimi e Allievi. “Ci siamo allenati bene: prima di partite di questo tipo, che si giocano a stretta distanza da altre gare, conta molto recuperare fisicamente e mentalmente per scendere in campo al meglio. La Roma si presenterà da noi con la rosa quasi al completo, al di là di Cargnelutti squalificato, e con un Antonucci in più, reduce dall’esordio con la prima squadra. Dovremo essere bravi a fare in campo ciò che può metterli in difficoltà. I ragazzi all’andata erano dispiaciuti per il pareggio finale, visto che la partita avrebbe potuto terminare diversamente: spero che quel rammarico ci abbia insegnato qualcosa, facendoci capire che non possiamo proprio speculare sul risultato. Confido nel sostegno del pubblico, che sarà importante per noi. Abbiamo compiuto fin qui un grandissimo cammino, ora ci serve un ultimo fondamentale step per raggiungere la finale". 

Fischio d'inizio previsto per le ore 14 con la gara che sarà trasmessa sia da Torino channel, canale 234 di Sky, sia da Roma Tv, canale 213 di Sky. 

Saranno lo Stadio ‘U.Capone’ di Vigasio (VR) e lo Stadio Comunale di Caldiero (VR) ad ospitare le due amichevoli tra la Nazionale Under 15 e i pari età dell’Olanda in programma rispettivamente giovedì 15 (ore 15) e sabato 17 febbraio (ore 11).
 
La settimana scorsa gli Azzurrini guidati dal tecnico Antonio Rocca hanno sostenuto a Coverciano il primo stage del 2018, un appuntamento che ha fatto seguito ai quattro raduni di selezione territoriale di inizio stagione e al Torneo di Natale che a dicembre aveva visto scendere in campo 88 giovani talenti classe 2003. 

Sta pian piano prendendo forma l’attesissima 26esima della Scopigno Cup, torneo internazionale Under 17 “Città di Rieti” che quest’anno si svolgerà dal 27 al 30 marzo nel capoluogo sabino e non solo.

EDIZIONE 2018

L’edizione 2018 sarà contraddistinta da numerose ed affascinanti novità a dimostrazione della crescita sempre costante della manifestazione reatina. Per la prima volta in assoluto infatti, la Scopigno Cup sbarcherà in Sardegna e più precisamente nel comune di Mandas, piccolo comune in provincia di Cagliari. Grazie alla collaborazione con il Cagliari Calcio e alla disponibilità del sindaco del centro sardo Marco Pisano, uno dei quattro gironi di qualificazione del torneo si svolgerà integralmente sull’isola dei Quattro Mori.

LE SQUADRE

Gli altri tre gironi coinvolgeranno ovviamente il capoluogo reatino e le città di Terni e di Frosinone grazie alla stretta e proficua collaborazione dell’Asd Scopigno Cup con le società calcistiche della Ternana e del Frosinone. Saranno quattro i diversi palcoscenici che ospiteranno quindi i dodici club partecipanti alla 26esima edizione del torneo tra i quali brillano le conferme di società importanti come il Palmeiras, campione uscente, la Ss Lazio, l’As Roma e il Cagliari Calcio.

Nel lotto delle squadre che si contenderanno la Scopigno Cup 2018 figura anche la new entry Dinamo Mosca e l’atteso e prestigioso ritorno dell’Atalanta Calcio, vera e propria fucina italiana di giovani talenti. A conferma che il torneo reatino sia ormai una vetrina pregevole per il calcio under 17, si segnala il debutto in serie A del baby attaccante della Roma Mirko Antonucci, protagonista a Rieti nel 2016.

RAISPORT

Le altre gradite novità della prossima Scopigno Cup riguardano inoltre il ritorno della partnership televisiva con Rai Sport che riprenderà in diretta ed esclusiva sia la partita inaugurale che si svolgerà ad Amatrice il 27 marzo sia la finale della manifestazione in programma il 30 marzo presso lo stadio “Manlio Scopigno” di Rieti. Oltre al calendario delle partite, l’Organizzazione sta completando il programma delle manifestazioni collaterali al torneo giovanile che prevedranno, come tradizione, eventi culturali, solidali e turistici coinvolgendo tutte le città-sede dei quattro gironi di qualificazione.

Ecco le pagelle dell'Udinese Primavera dopo la vittoria in campionato per due a zero sul campo della Lazio

PIZZIGNACCO 7: ha il grande merito di parare la conclusione a colpo sicuro di Pedro Neto nel primo tempo, tenendo il risultato sullo zero a zero. Nella ripresa quasi mai impegnato. 

DONADELLO 7: uno dei migliori dei suoi. Nel primo tempo difende e riparte con grande slancio, nella ripresa deve dedicarsi maggiormente alla fase difensiva con ottimi risultati. 

CAIAZZA 6,5: buona partita, attenta, sia in marcatura che in anticipo. Non lascia spazio ai suoi avversari. Dal 40' st TREVISAN SV

VASKO 6: attento e determinato, nel primo tempo in qualche occasione viene risucchiato fuori dalla linea dalla Lazio ma è bravo a contenere ogni attacco biancoceleste. 

ERMACORA 6: preciso e puntuale nelle chiusure, con Caiazza e Vasko forma un trio davvero difficile da superare per la Lazio. 

PAOLUZZI 6,5: bravo a contenere Bari che nel primo tempo prova in diverse occasioni a saltarlo. Concentrato, riesce sempre a cavarsela egregiamente. 

BRUNETTI 7,5: il migliore dei suoi. Gara di sostanza e di qualità per l'ex centrocampista di Vigor Perconti e Vicenza. Gioca da capitano, sfiora la rete nella ripresa e poi sigla il due a zero al termine di una grande ripartenza. Da applausi. 

SAMOTTI 6,5: detta i tempi del gioco, protegge la difesa e fa ripartire l'azione dei suoi sempre con grande precisione. 

VARESANOVIC 7: ha il grande merito di sbloccare l'incontro con la rete in chiusura di primo tempo. Oltre al gol si fa vedere nella ripresa con un paio di sortite offensive che meriterebbero miglior fortuna. 

PEREZ 6: lotta con Baxevanos e Silva, conquista qualche buon pallone ma si vede poco sotto porta. Dal 25' st DJOULOU 6: entra per dare forza e muscoli all'attacco, conquista un paio di bei palloni e sfiora la rete del tre a zero nel finale. 

GARMENDIA 7: insieme a Brunetti è il migliore dei suoi. Dà qualità alla manovra offensiva dell'Udinese, innescando l'attacco e provando la conclusione in un paio di occasioni. Giocatore da seguire con attenzione. 

Ecco le pagelle della squadra biancoceleste dopo la sconfitta casalinga contro l'Udinese

ALIA 6: non ha particolari colpe sui gol friulani, quando chiamato in causa risponde presente. 

SPIZZICHINO 5,5: solita verve e foga agonistica, ma non sempre preciso nelle giocate e nelle scelte in fase offensiva

BAXEVANOS 6: attento e puntuale in marcatura ed in anticipo, non soffre particolarmente l'attacco friulano. Qualche piccola disattenzione nella ripresa come tutto il reparto. 

SILVA 5: rischia in almeno due occasioni il giallo nel primo tempo con interventi fuori tempo, nella ripresa si destreggia bene in un paio di occasioni ma ha la pecca di essere espulso sul due a zero con delle proteste che non possono portare a nulla, sarà costretto a saltare il prossimo match. 

PETRO 6: cerca di limitare le avanzate dell'Udinese nella sua zona di competenza, diligente in fase difensiva, manca però la spinta in quella di attacco. 

MICELI 6: cerca di mettere ordine nel gioco biancoceleste. Nel primo tempo gioca una buona gara, a volte in affanno nella ripresa. 

REZZI 5,5: parte come centrocampista centrale, con l'uscita di Lukaj viene spostato in avanti ma non riesce quasi mai ad incidere. Dal 26' st Javorcic 5,5: entra a venti minuti dalla fine per cambiare le sorti del match ma non riesce a mettere la sua firma. 

BARI 5: sbaglia spesso la scelta della giocata in fase offensiva, perdendo qualche pallone di troppo. Da rivedere. Dal 10' st Marchesi 5: entra per dare sostanza al centrocampo, ha un paio di occasioni con tiri da fuori, completamente da dimenticare. 

SARAC 5,5: ha il compito di innescare l'attacco e dare qualità ma non riesce nel suo intento, l'Udinese lo imbriglia e lui fa poco per brillare. 

NETO 5,5: ha gli occhi addosso, arrivato in estate nell'affare Keita, ma non riesce ad incidere particolarmente. Sbaglia nel primo tempo la rete del vantaggio facendosi parare la conclusione a tu per tu, nella ripresa prova con un qualche buon cross ma deve ancora crescere. 

LUKAJ sv: dopo un quarto d'ora è costretto ad abbandonare il campo per un colpo alla testa. Dal 15' pt Aliaj 6: nel primo tempo è uno dei più attivi, dinamico, cala nella ripresa perdendo lucidità.

 

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok