Giugno 27, 2019

Alessandro Grandoni

Derby a ritmi bassi a trigoria.

La Lazio già retrocessa in primavera 2, cerca una vittoria d’orgoglio sul campo dell’eterna rivale. La Roma già certa del posto nei play off cerca una soddisfazione in questo finale di stagione.

Subito pericolosi i giallorossi con il destro da fuori di Marcucci, facile però la parata del portiere biancoceleste.

La Roma pressa alto e la Lazio non riesce ad uscire dalla propria metà campo.

Al 15’ arriva il vantaggio giallorosso: Antonucci premia il taglio di Celar che di tacco serve involontariamente Besuijen, bravo a depositare in rete da pochi passi.

L a Roma fa la partita ma le occasioni faticano ad arrivare, Lazio totalmente in bambola in questo primo tempo.

 

Non cambia il copione della gara nella seconda frazione, con la Roma che sembra in totale controllo della partita. Al 57’ improvvisa occasione per gli ospiti,; Maloku servito da rimessa laterale si trova a tu per tu con il portiere Romagnoli che è bravo a respingere la conclusione.

Roma meno brillante in questa ripresa, i giallorossi sembrano voler gestire il vantaggio di misura maturato nella prima frazione.

Al 69’ arriva il raddoppio della Roma: Spizzichino serve involontariamente Sdaigui che dal dischetto del rigore controlla e con l’esterno deposita in rete per il doppio vantaggio casalingo.

Squadre un po’ stanche nel finale, la Roma gestisce il possesso di palla rischiando pochissimo, Lazio totalmente fuori partitra oggi.

A 5’ dalla fine arriva il 3-0 giallorosso, Antonucci sfrutta il rimpallo e incrocia con il destro spedendo il pallone all’angolino.

Vittoria schiacciante della Roma che approfitta della situazione di sbando totale dei rivali per prendere 3 punti importanti ma soprattutto per vincere una partita di cartello .

Dario De Fenu

 

ROMA (4-3-3): Romagnoli; Boauh, Valeau, Cargnelutti, Ciavattini; Marcucci( 68’ Pezzella), Meadows, Sdaigui; Celar( 83’ Ganea), Antonucci, Besuijen ( 75’ D’Orazio)

All:De Rossi

LAZIO (4-4-2): Alia; Kalaj, Falbo, Miceli( 56’ Bari) , Soares Silva; Baxevanos, Spizzichino(83’ Battistoni), Aliaj, Lukaj( 63’ Rezzi); Cavacojordao, Maloku

All.: Bonacina

MARCATORI: 15’ Besuijen, 69’ Sdaigui, 85’ Antonucci

NOTE: Ammonioti: Bari (L)

Grande bagarre anche nel Girone B per determinare le formazioni che potranno disputare i play-off e chi invece sabato prossimo potrà festeggiare la promozione diretta nel Campionato Primavera 1. 

La classifica, ad una giornata dal termine, recita: 

1. PALERMO   44  (promossa in Primavera 1)

2. CAGLIARI   43 (play-off)

3. ASCOLI   41 (play-off)

4. BARI   41 (play-off)

5. CROTONE  38 (fuori dai play-off)

Per il primo posto, di fatto, tutto in bilico. Il Palermo, primo della classe, giocherà in trasferta sul campo del Cagliari, secondo ad una sola lunghezza di distanza. Una sorta di vero e proprio spareggio con due risultati su tre a favore dei rosanero. Il Cagliari, però, oltre a lottare per il primo posto dovrà anche cercare di difendersi dall'attacco di Ascoli e Bari per la seconda piazza, con entrambe le compagini distanti due punti. L'Ascoli riceverà la visita della Salernitana mentre il Bari sarà di scena a Benevento. Il difficile incastro prenderà sempre in considerazione, in caso di arrivo a pari punti, nell'ordine di: punti negli scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti generale, gol fatti generale, sorteggio. 

L'ultima compagine a poter sperare è il Crotone. I siciliani son a tre lunghezze da Bari e Ascoli, devono vincere in casa contro il Pescara e sperare di raggiungere il Bari, con cui sono in vantaggio negli scontri diretti, o l'Ascoli, con cui vanta una migliore differenza reti generale (entrambe ora sono a +16 ma in caso di arrivo a pari punti, chiaramente, quella del Crotone migliorerà e quella dell'Ascoli peggiorerà). 

Novanta minuti quindi da vivere al cardiopalma, ecco di seguito il quadro della giornata

ULTIMA GIORNATA - SABATO 5 MAGGIO

BENEVENTO - BARI

AVELLINO - FOGGIA

CAGLIARI - PALERMO

FROSINONE - PERUGIA

CROTONE - PESCARA

ASCOLI - SALERNITANA

Ultima giornata della Regular Season nel Campionato Primavera 2. Nel girone A ancora calda la lotta per la zona play-off, determinante ai fini della promozione nel torneo Primavera 1. 

Procediamo con ordine. Il primo posto non è in discussione, il Novara si è guadagnato infatti il diritto di disputare il prossimo campionato Primavera 1 con una giornata di anticipo. I punti di vantaggio sull'Empoli a novanta minuti dal termine sono tre, ma la regola parla chiaro. Nel caso di arrivo di due squadre a pari punti contano nell'ordine: scontri diretti, differenza reti negli scontri diretti, differenza reti generale, gol fatti e infine sorteggio. Il Novara, in vantaggio con l'Empoli negli scontri diretti, ha di fatto il primo posto in tasca.

Tutto da decidere, invece, il secondo posto. Al momento l'Empoli è in vantaggio, a quota 45 punti, contro il 43 del Cesena, unica formazione in grado di insidiarla. Nell'ultimo turno l'Empoli riceverà la visita dello Spezia, quinto ed ancora in lotta per il quarto posto, mentre il Cesena andrà a far visita al Parma, penultimo. I toscani possono essere certi del secondo posto solo in caso di vittoria. Nel caso in cui, infatti, l'Empoli pareggiasse ed il Cesena vincesse, entrambe si ritroverebbero a quota 46 essendo in parità perfetta negli scontri diretti (1-1 sia all'andata che al ritorno), a quel punto entrerebbe in gioco la differenza reti totale con il Cesena in vantaggio (+19) sull' Empoli (+17), con la possibilità chiaramente di allungare ancora.

L'ultimo posto da assegnare è la quarta piazza (la prima infatti va in Primavera 1 e seconda, terza e quarta disputano i play-off). La Spal è in vantaggio, quarta, con 37 punti, ma dietro c'è lo Spezia, quinto a quota 35. La Spal andrà a far visita alla Virtus Entella che non ha più nulla da chiedere al campionato, mentre lo Spezia, come già detto, se la vedrà sul campo dell'Empoli in una sorta di dentro o fuori. In questo caso, però, se le due compagini arrivassero a pari punti (pareggio della Spal con l'Entella e vittoria dello Spezia a Empoli), la qualificata sarebbe la Spal in virtù degli scontri diretti (vittoria per 2-1 all'andata e 1-1 al ritorno). 

Ecco, di seguito, la situazione di classifica ed il calendario dell'ultimo turno: 

1. NOVARA   48 (già promossa)

2. EMPOLI   45

3. CESENA  43

4. SPAL   37 (ultima posizione valida per i play-off)

5. SPEZIA  35

 

ULTIMA GIORNATA

EMPOLI - SPEZIA

PARMA - CESENA

VIRTUS ENTELLA - SPAL

Si rimette in moto l’attività della Rappresentativa Under 17 dopo la partecipazione al "Torneo Beppe Viola-Città di Arco". Oggi, mercoledì 2 maggio, la selezione di Francesco Statuto chiuderà col test amichevole contro il Chievo Verona Under 17, in programma alle ore 15 presso il Bottagisio Sport Center (Via Perloso 14/a – Verona), poi sarà la volta della Lazio Cup, che prenderà il via il prossimo 8 maggio. 

CONVOCATI

Portieri: Salvatore Di Mauro (Virtus Volla), Davide Trapani (Ebolitana)

Difensori: Luca Sandre (Cimiano), Aramis Facchinetti (Virtusvecomp Verona), Lorenzo Giovane (Arconatese), Gerardo Pio Lavano (Avigliano), Omar Khailoti (Sangiustese), Alessio Ricchioni (Giulianova), Pietro Leggio (Versilia), Denis Stipa (Calcio Lama)

Centrocampisti: Francesco Suraci (C.S.P.R. 94), Lorenzo Sabattini (Vis Pesaro), Danilo Terranova (Cantera Ribolla), Simone Buffa (Calcio Sicilia), Tommaso Fazzini (Tau Calcio Altopascio), Alberto Bechis (Chieri), Alessandro Finucci (Vigor Perconti), Alessandro Rossi (Trento), Mattia Felici (Nuova Tor Tre Teste), Matteo Martinelli (S.Nicolo Calcio)

Attaccanti: Manuel Melaccio (S.Michele C Virtus), Lorenzo Di Giovacchino (Curi)

STAFF - Capo delegazione: Arcangelo Pezzella; Allenatore: Francesco Statuto; Vice: Gianfranco Tosoni; Preparatore dei portieri: Marco Fanciulli; Medico Responsabile: Giuseppe Bova; Fisioterapista: Andrea Bandini; Segreteria: Fabio Ferrari; Magazziniere: Walter Ciolli

Dopo aver terminato la fase di preselezione sul territorio, la nuova Rappresentativa Under 15 di Augusto Gentilini si prepara al giorno di chiusura del raduno presso il Centro Sportivo della ASD Nuova Florida (Via Taormina snc – Ardea). In totale sono 24 i calciatori classe 2003 convocati dal tecnico romano, oggi allenamento in mattinata e partitella a ranghi contrapposti nel pomeriggio (ore 14.30). 

CONVOCATI


Portieri: Giuseppe Fares (Audace Cerignola), Elia Summa (Virtus Avigliano), Matteo Gandini (Voluntas Montichiari)

Difensori: Matteo Piochi (Scandicci), Raven Martinelli (Capezzano P.1905), Andrea Mereu (Simba), Carmine Vivolo (Real Casarea), Davide Caracò (New Eagles 2010), Lorenzo Bernasconi (Trevigliese), Anxhelo Kojdheli (Trento), Giovanni Frizzi (Pro Settimo e Eureka), Salvatore Romano (Juve Domitia)

Centrocampisti: Emanuele Belloni (Bastia 1924), Alessandro Galli (Montebelluna), Francesco Damiano (Virtus Avigliano), Manuel Vessella (Academy Civitanovese), Thomas Cossalter (Union Feltre), Dennis Castorina (Katane Soccer), Francesco Zambruno (Pol.Carso), Nicholas Liguori (Curi Pescara)

Attaccanti: Marco Emmanuello (Pro Settimo e Eureka), Andrea Randazzo (Monreale), Niccolò Cassai (Sestese), Simone Chimenti (Urbetevere)

STAFF – Capo delegazione: Arcangelo Pezzella; Allenatore: Augusto Gentilini; Vice: Alessandro Ciampoli; Preparatori dei portieri: Francesco Ripa; Medico responsabile: Giuseppe Barbati; Fisioterapista: Fabio Bernasconi; Preparatore atletico: Gianluca Cirillo; Segreteria: Barbara Coscarella; Magazziniere: Sandro Della Pelle

Ecco la SuperClassifica delle società di Settore Giovanile Professionistiche che prende in considerazione i punti conquistati nei Campionati Primavera (1 e 2), Under 17, Under 16 e Under 15 relativamente alle formazioni di Serie A e B. 

Primo posto per l'Atalanta che supera di poco l'Inter, distante solo cinque lunghezze. Decisamente più indietro la Roma, che paga il rendimento della Primavera non eccelso, mentre al quarto posto c'è la Juventus, ad un solo punto dai giallorossi. Exploit del Napoli che si prende la quinta posizione precedendo il Milan. Bene, per quanto riguarda le formazioni di Serie B, Novara e Bari che entrano nella Top Ten. 

La graduatoria è aggiornata alle partite disputate nello scorso week-end (28-29 Aprile)

 

  SOCIETA' PRIMAVERA UNDER 17 UNDER 16 UNDER 15 TOTALE
             
1 ATALANTA 59 67 54 68 248
2 INTER 53 58 64 68 243
3 ROMA 46 61 59 53 219
4 JUVENTUS 37 60 61 60 218
5 NAPOLI 29 50 63 54 196
6 MILAN 39 57 44 53 193
7 GENOA 37 54 47 45 183
8 NOVARA 48 47 49 39 183
9 TORINO 40 60 35 40 175
10 BARI 41 37 43 50 171
11 CAGLIARI 43 46 41 39 169
12 FIORENTINA 50 42 39 38 169
13 PALERMO 44 30 45 43 162
14 FROSINONE 31 47 44 38 160
15 CESENA 43 41 32 40 156
16 SASSUOLO 33 32 42 48 155
17 BENEVENTO 26 52 36 39 153
18 EMPOLI 45 28 42 30 145
19 BOLOGNA 25 40 39 38 142
20 CHIEVO VERONA 40 42 32 27 141
21 LAZIO 19 33 56 31 139
22 SAMPDORIA 30 44 42 23 139
23 PERUGIA 37 32 43 25 137
24 UDINESE 29 35 33 40 137
25 PESCARA 34 31 37 31 133
26 ASCOLI 41 53 22 16 132
27 VIRTUS ENTELLA 27 32 36 36 131
28 CREMONESE 31 35 27 35 128
29 SALERNITANA 25 27 31 44 127
30 TERNANA 32 29 25 34 120
31 SPEZIA 35 18 27 38 118
32 SPAL 37 25 28 26 116
33 CROTONE 38 30 28 17 113
34 HELLAS VERONA 25 25 25 31 106
35 PRO VERCELLI 33 16 19 35 103
36 AVELLINO 0 18 24 44 86
37 BRESCIA 26 15 22 21 84
38 CITTADELLA 29 19 12 22 82
39 PARMA 16 14 22 27 79
40 VENEZIA 32 6 23 12 73
41 FOGGIA 25 15 8 22 70
42 CARPI 9 21 11 9 50

 

 

Una ricchissima edizione del Torneo mondiale “Manlio Selis”, un nuovo capitolo di una storia di calcio e amicizia iniziata 22 anni fa.

Dal 30 maggio al 2 giugno 2018 le formazioni under 13 delle più importanti società professionistiche italiane ed estere e le realtà dilettantistiche di tutto il territorio italiano faranno tappa nell’isola per partecipare ad un evento che richiama ogni anno migliaia di visitatori e addetti ai lavori.

Da semplice Torneo di calcio giovanile organizzato nel 1997 in memoria di “Manlio Selis”, conosciutissimo sportivo non solo in Gallura, con il passare degli anni la manifestazione, cresciuta per quantità e qualità delle squadre partecipanti, è divenuta la più importante rassegna in Italia e tra le prime tre in Europa per la categoria Esordienti  ottenendo l’egida di Coni, Figc, Uefa e Fifa.

LA CONFERENZA STAMPA

La 22esima edizione del “Manlio Selis” – Le Coq Sportif Cup sarà presentata lunedì 7 maggio 2018, alle 10:30, a Golfo Aranci, sul rinnovato e suggestivo lungomare, lì dove ogni giorno affiora dalle acque la statua bronzea raffigurante una sirena, opera dello sculture Pietro Longu di Bortigali. Una location da sogno per un momento molto atteso. 

Durante la conferenza, a cui parteciperanno le delegazioni di tutte le squadre, saranno svelati  i 12 gironi che comporranno la griglia di partenza della competizione.  La Conferenza sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina facebook del Torneo Selis.

LE PREMIAZIONI

Tratto distintivo della Conferenza stampa che ogni anno apre il Torneo Selis sono le premiazioni a personalità del mondo dello sport che si sono distinte nella scorsa stagione.

Il premio" Dott. Giuseppe Pinna" andrà al responsabile del settore giovanile dell'Atalanta  Stefano Bonaccorso.

Tra gli operatori dell’ambito comunicazione sarà premiato il giornalista Alberto Brandi, attuale direttore di Sport Mediaset e Mediaset Premium , conduttore di tantissime trasmissioni di successo, come Controcampo e Guida al Campionato.

Top secret il nome del destinatario del Premio alla carriera  che ogni anno è riservato a personalità illustri del calcio italiano e internazionale.

LE SQUADRE

Le novità rispetto alla scorsa edizione è rappresentata dalla presenza di due tra le realtà calcistiche più importanti del calcio europeo: Paris Saint Germain e Real Madrid, squadre che si sono affrontate recentemente in una spettacolare sfida di Champions League.  Il ricco parterre sarà arricchito dalle società italiane di serie A che anno dopo anno confermano la propria presenza (Juventus, Torino, Genoa, Atalanta, Cagliari,  i campioni uscenti della Fiorentina) a cui si aggiungono in questa straordinaria edizione anche le due società della capitale: Lazio e Roma. Tra le formazioni in lizza per entrare nell’albo d’oro ci sarà, per la seconda volta, il Kashima Antlers, squadra proveniente dal Giappone.

Ecco l’elenco completo:

Tra le 48 squadre partecipanti al Torneo sono 18 le squadre professionistiche partecipanti:

7 straniere – Real Madrid ( Spagna ), Kashima Antlers (Giappone), F.C. Malmoe (Svezia), F.C. Chelsea (Inghilterra), Paris Saint Germain ( Francia ), Team Ticino (Svizzera), F.C. Chertanovo Mosca (Russia).

11 italiane - Atalanta, Cagliari, Fiorentina, Frosinone, Genoa, Juventus, Roma, Torino, Olbia, Lazio, Reggina 1914.

Sono 30 le dilettantistiche provenienti da 7 regioni italiane:

Liguria (Albissola 2010), Sicilia (Città di Trapani Calcio), Campania (F6 Salerno)Lazio (Grifone Monteverde, Nuova Tor Tre Teste), Piemonte (Lucento Torino, Città di Cossato Biella) Toscana (Tau Calcio Altopascio, Jolly Montemurlo e Maliseti Prato), Sardegna (Catalunya Mercede Alghero, Ferrini Cagliari, S.C. Gigi Riva Cagliari, Santos Cagliari, G.S.D. Assemini, S.C.  San Francesco Quartu, G.S.  San Paolo Cagliari, G.S.  La Palma Monte Urpinu, Accademia Ogliastra, Academy Latte Dolce  Sassari, Marzio Lepri Sassari, SG Nuorese, G.S.  San Paolo Sassari, Cus Sassari, Progetto Siniscola, Sant'Elena QuartuPorto Rotondo, Sigma Cagliari, Pol. Don Bosco Nulvi, San Teodoro ).

GLI STADI

Il Comune di Olbia sarà il primo punto di riferimento del Torneo, grazie alle sue tre strutture: lo stadio Bruno Nespoli, lo stadio Angelo Caocci e il campo sportivo Geovillage. Le altre gare dei 12 gironi si svolgeranno al Comunale di San Teodoro, al Comunale di Golfo Aranci, al Comunale di Posada e in quello di Siniscola.

L’OSPITALITÀ

Anche in questa 22^ edizione il “Torneo Selis” offre l’opportunità di mettere in moto  una grandiosa macchina dell’ospitalità, nel periodo di bassa stagione, grazie ai professionisti che operano in tutti i settori, al servizio di questa vetrina del calcio e dello sport giovanile.  Centinaia di ragazzi, migliaia di fruitori di calcio, semplicemente curiosi. Ognuno di loro porterà nel cuore il ricordo dei luoghi in cui si svolge la manifestazione. Le strutture ricettive convenzionate che ospitano il Torneo Selis: Geo Village e Hotel Alessandro (Olbia) Hotel Castello (Golfo Aranci) – Hotel Sandalyon, Hotel Esagono, Hotel Onda Marina  (San Teodoro) Hotel Donatella  e  Hotel Village Fior di Sardegna (Posada) Hotel Ristorante L'Aragosta e  Hotel Cala della Torre  (Siniscola).  A questi si aggiungono i numerosi B&B e le tantissime seconde case interessate dall’evento pronti ad accogliere le centinaia di famiglie degli atleti.

PATROCINIO

Anche per questa edizione sono stati tanti gli enti istituzionali che hanno voluto affiancare la manifestazione. Primo fra tutti la Regione Sardegna, che ha riconosciuto l’importanza del Torneo Selis non solo in funzione prettamente sportiva ma anche di ricaduta in termine di immagine e di promozione del territorio,  vista la consolidata grande visibilità in Italia e all’estero. Come sempre il Torneo è supportato dalla FIGC Sardegna che con il presidente Gianni Cadoni da sempre affianca l’evento ritenuto terreno di confronto straordinario per i giovani calciatori delle realtà calcistiche isolane.

MEDIA PARTNER

Questa edizione già  ricca di novità si impreziosisce grazie alla partnership avviata con La Nuova Sardegna il più diffuso quotidiano del nord  dell’isola, fondato a Sassari nel 1891 e oggi diretto da Antonio La Rosa (Secolo XIX e Gazzetta dello Sport). Il giornale (dal 1980  parte del Gruppo Editoriale L'Espresso e dal 1° dicembre 2016 gestito dalla DBInformation Spa) sarà il punto di riferimento giornaliero per il racconto del Torneo Selis grazie alla cura costante della redazione sportiva diretta da Antonio Ledà D’Ittiri e agli inviati che ci faranno visita per parlare con i ragazzi e raccontare le loro storie. 

 

 

DIRETTA STREAMING E RADIO

Ogni sera saremo in onda live dal GEO VILLAGE di Olbia con una puntata del nostro talk show con allenatori, dirigenti e ragazzi delle squadre partecipanti per fare il punto della manifestazione.

La finalissima sarà trasmessa in diretta con la telecronaca di Vittorio Sanna, noto volto sportivo della tv regionale Videolina.

Tutto il giorno e tutti i giorni i giovani protagonisti della 22esima edizione si si potranno raccontare anche sulla web radio ufficiale “Torneo Manlio Selis”. Tutti i contenuti saranno condivisibili sui social.

LA GIOVANE ITALIA

Tra le novità di questa edizione c’è anche la collaborazione con La Giovane Italia,  il progetto del giornalista di Sky Sport Paolo Ghisoni e del suo gruppo di lavoro che fotografa la situazione dei nuovi talenti del nostro calcio. Non solo un almanacco ma tutta una serie di iniziative che hanno come motore propulsore i settori giovanili italiani maschili e femminili. Quale migliore occasione se non il Selis? Le migliori società del panorama italiano che si confrontano con le stelle del firmamento mondiale sono il palcoscenico ideale per avviare una collaborazione fruttuosa con chi di calcio under di casa nostra se ne intende davvero.

LE COQ SPORTIF MAIN SPONSOR

Anche per questa edizione il Torneo Selis potrà contare sulla collaborazione con la prestigiosa azienda francese Le Coq Sportif, marchio storico dell’abbigliamento sportivo conosciuto in tutto il mondo che, ormai da anni, si è legato alla rassegna calcistica riconoscendone i valori in termini di correttezza, lealtà, fair play sottolineati anche dalla campagna promossa dalla Uefa e sostenuta al Selis: “Say no to racism”

 

QUALCHE NUMERO

4 giorni di gare, circa 1000 atleti di 12 e 13 anni, 250 persone di staff, tra allenatori, dirigenti, fisioterapisti, medici, 90 gare, 40 direttori di gara, di cui uno Can A designato a dirigere la finalissima del 2 Giugno, 7 stadi, 30 tra Resort, Hotel e B/B. 15 voli aerei e 10 passaggi navali, 20 bus, 7 responsabili di campo, 8 interpreti, 3 responsabili dei trasporti, 18 tutor riservati alle società professioniste, 2 supervisor della manifestazione, 2 collaboratori della sala stampa, grafici e tecnici informatici coordinati da un addetto stampa responsabile della comunicazione, web e social, 6 testate della carta stampata accreditate,  TV Internazionale (Real Madrid TV), Nazionali,  Regionali, 2 Web TV, diretta streaming della conferenza stampa e della finalissima sul sito della manifestazione e sui social network dedicati. Un main Sponsor di caratura mondiale, un'azienda leader dell'abbigliamento sportivo e dello sportwear che vestirà le 100 persone che a vario titolo collaboreranno all'evento. Un pranzo di gala, rigorosamente "sardo", a far da preludio alla gara che assegnerà l’ambito trofeo, realizzato a mano, per l'occasione, da Cerasarda, azienda sarda leader mondiale del settore della ceramica.

IL SELIS SI FA SOCIAL. Anno dopo anno il Torneo cresce e si amplia il numero di spettatori che partecipano alle ricchissime giornate di gare ma non dimentichiamo anche la grande opportunità offerta dai mezzi di comunicazione. Il sito internet torneoselis.it è divenuto punto di riferimento per lo straordinario numero di accessi  e da questa edizione sono state avviate nuove piattaforme come la Web radio Torneo Manlio Selis che consentirà di ascoltare le voci dei protagonisti, con interviste in tempo reale, e la pagina YouTube che accoglie già i video realizzati per questa edizione.

Facebook, Twitter e Instagram saranno le piattaforme utilizzate per dialogare con chi seguirà l’evento e potrà partecipare alle tante iniziative in programma tra cui il contest fotografico #Im@theSelis che premierà i migliori scatti relativi a sport,  relax, divertimento e voglia di stare insieme durante le giornate del Torneo.

LA FINALE

Top Secret! Dopo il successo della scorsa edizione a Luras il Torneo Selis cambia location e si prepara a vivere un’altra giornata di emozioni come solo la finalissima riesce a regalare, con tutte le 48 squadre presenti a far tifo e le premiazioni finali a rendere merito ai migliori giocatori di tutto il torneo, suddivisi per reparto, al miglior goleador  e alle squadre che hanno raggiunto l’ultimo atto, vincitori e vinti.

Venerdì 27 Aprile potrebbe essere ricordato come il giorno in cui la Lazio Primavera abbandona il campionato di Elite. Una stagione partita male e che potrebbe terminare già oggi, con l'anticipo della 27° Giornata del Campionato Primavera 1 che vedrà i biancocelesti ospiti dell'Inter. Ultima in classifica, distante otto punti dalla penultima (Bologna) e nove dalla terzultima (Hellas Verona), l'ultima piazza utile per la disputa dei play-out, pensare ad una rincorsa è in pratica utopia. 

Il cambio da Bonatti, tecnico che lo scorso anno, tra lo scetticismo generale, aveva portato la Lazio al primo posto del suo girone, e Bonacina, non ha portato i frutti sperati, segno evidente che il problema, in fondo, non era nel manico. La formazione biancoceleste, orfana di Alessandro Rossi che ha finalmente iniziato la sua carriera da professionista, non ha mai dato la sensazione di poter lottare con tutte le altre.

Un punto dopo le prime 4 giornate aveva fatto capire che non poteva essere la stagione giusta, l'exploit con il Napoli (5-0 in casa) aveva illuso ma il trend non è poi cambiato di molto. Troppi stranieri, oltretutto non di altissima qualità, non hanno aiutato ed i gol di Rossi lo scorso anno avevano probabilmente annebbiato il giudizio su una squadra che andava profondamente rinnovata. 

Alle 14.30 oggi ci sarà la sfida all'Inter di Vecchi, ad una squadra protagonista, seconda in campionato, che dovrà vincere per continuare la sua rincorsa alla fase finale (in caso di sconfitta della Lazio sarebbe ufficiale la retrocessione, essendo la formazione biancoceleste anche in svantaggio negli scontri diretti con Bologna e Verona). 

Si ripartirà, probabilmente, dalla Primavera 2 ma con la possibilità, clamorosa, di disputare la Youth League qualora la prima squadra di mister Inzaghi riuscisse a centrare la qualificazione alla Champions League, una pillola leggermente meno amara ma che dovrà servire per ripartire di slancio per rientrare nel calcio Primavera che conta, dove la Lazio negli anni passati ha dimostrato di poterci stare, e alla grande.  

La redazione di CalcioNazionale, con i suoi operatori, è disponibile per effettuare riprese video nelle gare dei Campionati Nazionali.

La lunga esperienza sul campo ci permette di confezionare un buon prodotto con la ripresa dell’intera gara, la realizzazione del servizio (highlights) con pubblicazione sul nostro canale, con la possibilità poi di avere l’intero girato o in formato elettronico (file da poter scaricare) o in Dvd.

Per poter richiedere il preventivo e la disponibilità per la ripresa di un evento (una gara o una manifestazione), basta inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. specificando la gara in questione, la data e tutte le informazioni necessarie al fine di poterVi rispondere con il preventivo esatto.

Le gare o i singoli tornei saranno ripresi sempre in FULL HD, in modo tale da essere pronti per qualsiasi uso.

E' on line il video della gara del Campionato Primavera 1 tra Milan e Roma con la vittoria dei rossoneri per 5-2. Buona visione. 

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok