Aprile 19, 2019

Alessandro Grandoni

E' on line il video della gara del Campionato Primavera 1 tra Milan e Roma con la vittoria dei rossoneri per 5-2. Buona visione. 

Cosa è la Football Service? Una moderna agenzia di professionisti che gestisce il mondo del calcio a 360 gradi; è un interlocutore valido, affidabile, moderno ed efficace all’interno del mondo del calcio e in rapporto a tutto ciò che sono gli eventi sportivi e la loro organizzazione.

Quale è la storia della Football Service ? La Football Service parte da lontano, Stefano Antonelli la creò una ventina di anni fa e da poco ha pensato di rigenerarla amplificandone obiettivi e orizzonti. Ha gestito grandi calciatori come Roberto Di Matteo, Roberto Baronio, Massimo Oddo, Fabio Grosso, David Di Michele, Traianos Dellas,  Sulley Muntari, Fabio Quagliarella, Samir Handanovic, Maurizio Domizzi, Giampiero Pinzi, e... fermiamoci qui ….la lista sarebbe lunga.

Qual è la squadra che compone la Football Service? Stefano Antonelli ne è il fondatore: ieri manager di importanti calciatori e direttore sportivo di club di primo livello, oggi intermediario di profilo internazionale. Con Stefano lavorano Danilo Caravello, Roberto Montenero, Maurizio Tonicchi, Davide Palombo, Manuele Iorio, Paolo Giannetti, Emanuele Di Cicco, Ferdinando Guarino: ognuno con la propria professionalità da mettere al servizio del singolo, del gruppo e dell'agenzia.

E per chiudere ci giochiamo la carta del grande campione: Luca Antonini.

Luca riparte da manager e ha scelto di farlo con noi. Nei cinque anni al Milan dal 2008, è stata una star tra le star di quel periodo : da Ibrahimovic a David Beckham, da Ronaldinho a Shevchenko, Thiago Silva, Inzaghi, Nesta, Pirlo, Gattuso, Kakà, Ronaldinho ... Un’altra affascinante lista.

Il pensiero della Football Service? Oggi la nostra agenzia è calciomercato, consulenza, gestione e intermediazione insieme. Professionalità ed esperienza caratterizzano la nostra struttura posizionata in un network specializzato in procure sportive, trasferimenti, scoperta di giovani talenti, rapporto con i club, rapporto con gli sponsor, assistenza legale, relazioni con i media ed i social, e tanti altri servizi per i nostri assistiti.

Sentiamo di voler portare una forte innovazione all’interno di un sistema che sta finalmente offrendo segnali importanti da cogliere per andare verso un modo nuovo di intendere il calcio e di viverlo: al centro del progetto i giovani calciatori, da cui ripartiamo e di cui vogliamo sentirci forte riferimento; ma vogliamo anche stadi sempre più fruibili con FanZone dedicate alle famiglie. Ci piace una visione sinergica del calcio e delle sue componenti.

Gli obiettivi della Football Service? Come tutti gli sportivi, amiamo essere ambiziosi, guardiamo sempre al top ed è lì che vogliamo portare tutti i nostri assistiti, mettendoci passione, determinazione e competenza. Il nostro mondo ideale è il vostro, sul rettangolo di gioco spesso si inseguono sogni ai quali la Football Service vuole dare i contenuti: giochiamo insieme questa partita.

Per tutte le altre informazioni, inviare una email ed entrare in contatto con Football Service clicca qui

Saranno i padroni di casa dell’Inghilterra, la Svizzera e Israele le avversarie dell’Italia nella Fase finale del Campionato Europeo Under 17 in programma dal 4 al 20 maggio. Questo l’esito del sorteggio effettuato al St. George’S Park Football Centre di Burton upon Trent alla presenza del tecnico dell’Under 17 Carmine Nunziata e con Wayne Rooney nel ruolo di ambasciatore.

“Poteva andare un po’ meglio – sottolinea Nunziata - ma anche peggio, basti pensare che nel Gruppo D si affronteranno Germania, Olanda e Spagna. Inghilterra e Israele le conosciamo bene avendoci giocato l’anno scorso, la Svizzera un po’ meno, ma sappiamo che è un’altra buona squadra. L’importante è dare come sempre il massimo, poi il campo emetterà i verdetti”.

L’Italia, qualificata come una delle sette migliori seconde classificate nella Fase élite, esordirà venerdì 4 maggio con la Svizzera, lunedì 7 affronterà l’Inghilterra e giovedì 10 se la vedrà con Israele: gli Azzurrini vantano un bilancio favorevole con Israele (7 successi, 2 pareggi e 3 sconfitte), mentre sono in svantaggio negli scontri diretti con Inghilterra (5 successi, 3 pareggi e 8 sconfitte) e Svizzera (2 vittorie e 4 sconfitte). Le prime due classificate di ogni raggruppamento si qualificheranno per i quarti di finale.

Domani mattina (ore 9) a Kaunas sarà la volta del sorteggio della Fase finale del Campionato Europeo Under 17 Femminile, con l’Italia che conoscerà le avversarie con cui dal 9 al 21 maggio in Lituania si contenderà il trofeo continentale.

I gruppi della Fase finale del Campionato Europeo Under 17

Gruppo A: Inghilterra, Svizzera, ITALIA, Israele
Gruppo B: Slovenia, Norvegia, Portogallo, Svezia
Gruppo C: Repubblica d’Irlanda, Bosnia Erzegovina, Danimarca, Belgio
Gruppo D: Serbia, Olanda, Germania, Spagna

Il calendario dell’Italia
4 maggio ITALIA-Svizzera (ore 13, ‘St. George’s Park’ - Burton upon Trent)
7 maggio ITALIA-Inghilterra (ore 15, Walsall)
10 maggio ITALIA-Israele (ore 19, ‘St. George’s Park – Burton upon Trent)

Fonte: FIGC.it

Fase finale del campionato per la Primavera 1, con la lotta per non retrocedere che arriva al momento decisivo. Il regolamento, per il Campionato Primavera 1, parla chiaro: ultime due formazioni (15° e 16°) retrocesse direttamente in Primavera 2, play-out tra le formazioni che si classificheranno 13° e 14° per decretare la terza retrocessione. 

Chi rischia di più, al momento, è senza dubbio la Lazio, protagonista in questo campionato negli ultimi anni. La formazione biancoceleste, di recente affidata a Bonacina subentrato a Bonatti, staziona all'ultimo posto con soli 15 punti in graduatoria in 22 giornate. La scossa, nelle ultime giornate, non c'è stata con 4 sconfitte e un solo pareggio nelle ultime cinque gare e la prospettiva di affrontare, nelle ultime giornate, alcune big come Atalanta, Inter e Roma anche se, ad onor del vero ci sarà da recuperare la sfida con il Bologna non giocata lo scorso 24 febbraio.

I punti da recuperare, per sperare quanto meno nel play-out, sono però 6 sul Verona. Il Bologna, penultimo, di certo non può sorridere con 17 punti in 22 giornate, ed anche qui servirà una grande impresa per guadagnare quanto meno la possibilità di giocare i play-out. Risalendo la china, dall'Hellas Verona in su (terzultima, al momento) sembrano tutte ancora invischiate in questo discorso almeno fino al Torino, nono in classifica a quota 30 con otto punti di vantaggio a sette giornate dalla fine sulla quart'ultima, al momento la Sampdoria.

Ecco, nel dettaglio, il calendario delle formazioni coinvolte. 

LEGENDA

IN MAIUSCOLO LE GARE IN TRASFERTA

In minuscolo le gare in casa

REGOLAMENTO: retrocedono direttamente le ultime due, la terzultima e la quartultima disputeranno il play-out. 

TORINO, SAMPDORIA, BOLOGNA e LAZIO una partita in meno

SASSUOLO due partite in meno

SQUADRA 24° Giornata 25° Giornata 26° Giornata 27° Giornata 28° Giornata 29° Giornata 30° Giornata
TORINO (30p.) UDINESE Inter BOLOGNA Milan GENOA Napoli LAZIO
NAPOLI (28p.)  Fiorentina ATALANTA H. Verona ROMA Inter TORINO Sampdoria
UDINESE (28p.) Torino FIORENTINA Atalanta Bologna JUVENTUS Milan CHIEVO
SASSUOLO (23p.) BOLOGNA Juventus LAZIO ATALANTA H. Verona INTER Fiorentina
SAMPDORIA (22p.) H. Verona ROMA Genoa Chievo Verona LAZIO Juventus NAPOLI
HELLAS VERONA (21p.) SAMPDORIA Lazio NAPOLI Juventus SASSUOLO Genoa MILAN
BOLOGNA (17p.) Sassuolo GENOA Torino UDINESE Atalanta FIORENTINA Inter
LAZIO (15p.) Atalanta H. VERONA Sassuolo INTER Sampdoria ROMA Torino

 

Lotta promozione serrata nel Girone B del Campionato Primavera 2 dove occorrerà seguire con attenzione le ultime giornate per scoprire chi guadagnerà il diritto di giocare il prossimo torneo Primavera 1.

Il regolamento promuove direttamente la prima classifica, mentre la seconda, terza e quarta saranno qualificate per i play-off dove si sfideranno con le formazioni del Girone A. Il Cagliari al momento è la capolista con 39 lunghezze, tre in più di Palermo e Ascoli, seconde a parimerito a quota 36. Quarto il Crotone, che a questo punto sarebbe l’ultima formazione qualificata. Dal Frosinone, quinto a 31 ad una sola lunghezza dal Crotone, fino al trio composto da Bari, Ternana e Pescara (29 punti) sono tutte in corsa con il Perugia, a quota 25, staccato e quasi fuori dalla corsa.

Molto importante, in quest’ottica, già il prossimo turno con il derby tra Ternana e Perugia e la sfida tra Crotone (quarto) e Palermo (secondo), con Frosinone e Cagliari, opposte a Salernitana e Foggia, pronte ad approfittarne.  

LEGENDA

IN MAIUSCOLO - GARA IN TRASFERTA

In minuscolo - Gara in casa

-   Riposo

SQUADRA 22° Giornata 23° Giornata 24° Giornata 25° Giornata 26° Giornata
CAGLIARI (39 p.) FOGGIA Benevento ASCOLI - Palermo
PALERMO (36 p.) CROTONE Pescara FOGGIA Avellino CAGLIARI
ASCOLI (36 p.) PESCARA Ternana Cagliari PERUGIA Salernitana
CROTONE (32 p.) Palermo FROSINONE Salernitana BARI Pescara
FROSINONE (31 p.) SALERNITANA Crotone - FOGGIA Perugia
BARI (29 p.) - Salernitana TERNANA Crotone BENEVENTO
TERNANA (29 p.) Perugia ASCOLI Bari PESCARA -
PESCARA (29 p.) Ascoli PALERMO BENEVENTO Ternana CROTONE
PERUGIA (25 p.) TERNANA Foggia AVELLINO Ascoli FROSINONE

 

SQUADRA 22° Giornata 23° Giornata 24° Giornata 25° Giornata 26° Giornata
CAGLIARI (39 p.) FOGGIA Benevento ASCOLI - Palermo
PALERMO (36 p.) CROTONE Pescara FOGGIA Avellino CAGLIARI
ASCOLI (36 p.) PESCARA Ternana Cagliari PERUGIA Salernitana
CROTONE (32 p.) Palermo FROSINONE Salernitana BARI Pescara
FROSINONE (31 p.) SALERNITANA Crotone - FOGGIA Perugia
BARI (29 p.) - Salernitana TERNANA Crotone BENEVENTO
TERNANA (29 p.) Perugia ASCOLI Bari PESCARA -
PESCARA (29 p.) Ascoli PALERMO BENEVENTO Ternana CROTONE
PERUGIA (25 p.) TERNANA Foggia AVELLINO Ascoli FROSINONE

Si avvicina la parte finale del campionato ed impazza la corsa play-off nel Campionato Primavera 2. Il regolamento parla chiaro, la prima classifica sale direttamente nel Torneo Primavera 1, mentre le formazioni che si qualificheranno al 2°, 3° o 4° posto disputeranno i play-off con il seguente schema di accoppiamento tra i due gironi:

TURNO PRELIMINARE

Q1) 3 a GIRONE A VS 4 a GIRONE B

Q2) 3 a GIRONE B VS 4 a GIRONE A

SEMIFINALI

S1) 2 a GIRONE A VS VINCENTE Q2

S2) 2 a GIRONE B VS VINCENTE Q1

FINALE

VINCENTE S1 VS VINCENTE S2

Nel girone A la situazione è davvero intricata con molte squadre ancora in corsa per il sogno Primavera 1. Il Novara, con una gara in meno delle altre (ha già riposato), ha due punti di vantaggio sul Cesena e sull’Empoli. La corsa ai primi tre posti sembra limitata a queste tre formazioni, mentre è bagarre per la quarta piazza. Dai 30 punti della Spal, attualmente quarta, fino ai 26 di Venezia e Brescia, ottava e nona in graduatoria, è tutto aperto. Decisiva sarà già la prossima giornata dove la sfida in vetta tra Cesena e Novara potrà dire qualcosa di più con i bianconeri che proveranno il tutto per tutto per scavalcare la capoclassifica e guardare tutti dall’alto in basso anche se non sarà certo facile, con il Novara che non perde dal lontano 4 novembre 2017. Importanti anche Venezia – Brescia e Cittadella – Empoli, altri due scontri diretti, con lo Spezia, sesto, che farà visita al Parma, penultimo.

Tra tutte le formazioni coinvolte, da notare che quattro formazioni avranno ancora a disposizione cinque gare, avendo già osservato il loro turno di riposo, e parliamo quindi di Novara, Spezia, Venezia e Brescia con queste ultime due che avranno, in cinque partite, ben 4 scontri diretti. 

Ecco, di seguito, il calendario delle formazioni impegnate nella lotta promozione:

IN MAIUSCOLO - GARA IN TRASFERTA

In minuscolo - Gara in casa

-  Riposo

SQUADRA 22° Giornata 23° Giornata 24° Giornata 25° Giornata 26° Giornata
NOVARA (38 p.) CESENA Parma CARPI Cittadella BRESCIA
CESENA (36 p.) Novara - VENEZIA Carpi  PARMA
EMPOLI (36 p.) CITTADELLA Venezia PARMA - Spezia
SPAL (30 p.) Cremonese BRESCIA - Parma V. ENTELLA
CITTADELLA (29 p.) Empoli CREMONESE Spezia NOVARA -
SPEZIA (27 p.) PARMA V. Entella CITTADELLA Brescia EMPOLI
P. VERCELLI (27 p.) - CARPI Brescia CREMONESE Venezia
VENEZIA (26 p.) Brescia EMPOLI Cesena V. Entella P. VERCELLI
BRESCIA (26 p.) VENEZIA Spal P. VERCELLI SPEZIA Novara

 

 

SQUADRA 22° Giornata 23° Giornata 24° Giornata 25° Giornata 26° Giornata
NOVARA (38 p.) CESENA Parma CARPI Cittadella BRESCIA
CESENA (36 p.) Novara - VENEZIA Carpi  PARMA
EMPOLI (36 p.) CITTADELLA Venezia PARMA - Spezia
SPAL (30 p.) Cremonese BRESCIA - Parma V. ENTELLA
CITTADELLA (29 p.) Empoli CREMONESE Spezia NOVARA -
SPEZIA (27 p.) PARMA V. Entella CITTADELLA Brescia EMPOLI
P. VERCELLI (27 p.) - CARPI Brescia CREMONESE Venezia
VENEZIA (26 p.) Brescia EMPOLI Cesena V. Entella P. VERCELLI
BRESCIA (26 p.) VENEZIA Spal P. VERCELLI SPEZIA Novara

Colpo esterno dell’Inter di Bonacina che espugna il “Melli” e si prende la vetta in solitaria del Girone B dell’Under 16. La Lazio, a dir la verità, parte meglio e trova la rete già al 9’ con il colpo di testa di Bertini che spedisce la sfera all’incrocio dei pali sugli sviluppi di un calcio piazzato. L’Inter, scossa, prova subito a reagire affidandosi a Cancello che impegna severamente Moretti che si rifugia in calcio d’angolo. Da qui in avanti i biancocelesti controllano bene il campo e provano qualche sortita offensiva ma l’Inter in difesa tiene.

Alla mezz’ora i nerazzurri tornano a farsi vedere in avanti con Oristanio con Moretti bravo a bloccare a terra. Passano due minuti ed arriva il pareggio ospite: Oristanio imbecca alla perfezione Sakho a centro area, il numero nove interista stoppa e di destro supera Moretti con un bel tocco per l’uno a uno.

Nella ripresa la Lazio prova a tornare padrona del campo, all’8’ Marras impegna Stankovic con un tiro da fuori ma dopo due minuti è ancora l’Inter a trovare la rete, indecisione difensiva dei biancocelesti, Cancello si inserisce prima dell’arrivo di Moretti e supera il portiere locale con un pallonetto. Da qui in avanti la Lazio prova il tutto per tutto ma la squadra di Bonacina non rischia quasi mai, se non su un calcio di punizione da posizione laterale di Francia che non trova la deviazione vincente di nessuno in area.

Al 33’ classica azione di contropiede con Mirarchi che serve Sakho in profondità, il numero nove interista davanti a Moretti preferisce servire Bonfanti, meglio piazzato, che non deve far altro che appoggiare comodamente in rete per il tre a uno finale. Con questo risultato l’Inter supera la Lazio nel big-match di giornata e si guadagna la prima posizione con tre punti di vantaggio in attesa di recuperare una partita e poter allungare ancora di più il passo. La Lazio, a quota 49, si deve ora guardare dall’attacco dell’Atalanta, distante solo tre lunghezze con una partita in meno.

Alessandro Grandoni

LAZIO – INTER     1-3

LAZIO: Moretti, Battistelli, Vecchi, Darini, Franco, Bertini, Marras (21’ st Moschini), Pesciallo (35’ st Tempestili), Zilli, Orlandi (17’ st Francia), Broso. A disp.: Caruso, Ronci, Pingitore, Cornacchia, Porcaro, Picchi. All. Fratini

INTER: Stankovic, Alcides, Tinazzi, Boscolo, Sottini, Airoldi, Barazzetta, Weiser, Sakho (37’ st Verzeni), Cancello (23’ st Bonfanti), Oristanio (23’ st Mirarchi). A disp.: Priori, Feltrin, Petito, Sangalli, Goffi. All. Bonacina

ARBITRO: Di Marco di Ciampino

MARCATORI: 9’ pt Bertini (L), 32’ pt Sakho (I), 10’ st Cancello (I), 33’ st Bonfanti (I)

Vittoria sofferta per l’Ascoli nell’esordio nel Torneo di Viareggio 2018 contro il Pontedera, battuto per due a uno.

Gara vivace fin dalle prime battute con i bianconeri che sfiorano la rete prima con Ricciardi, di testa, e poi con Ventola. Al 35’ arriva la rete del vantaggio dell’Ascoli, i bianconeri approfittano di un errore in disimpegno degli avversari, il pallone arriva a Tassi che controlla e sigla l’uno a zero. Passano quattro minuti ed arriva il raddoppio, sempre ad opera di Tassi, che con il sinistro centra il palo, la sfera batte su Piccheri e finisce in rete per il due a zero. Nella ripresa i toscani provano a rientrare in partita e trovano la rete del due a uno al 76’ con Benericetti che sfrutta una indecisione della difesa bianconera e davanti al portiere non sbaglia. La rete, però, non basta al Pontedera con l’Ascoli che alla fine la spunta per due a uno.

ASCOLI – PONTEDERA   2-1

Ascoli: Colantonio: Ricciardi, Diop, Vignati, Perri; Clerici (89′ Capponi), Tassi, Ventola (82′ Zimbardi), Invernizzi (46′ Mataloni), Perpepaj, Scorza. A disp.: Novi, Ranalli, Tarquini, Buonavoglia, D’Agostino, Baraboglia, Zizzania, Modesta, Facchini, Ubaldi, Marsili, Rossi, Itinacelli. All.  Innocenti

Pontedera: Piccheri, Prete, Bussone (92′ Riccio), Bardini (92′ Orlandini), Cavalli, Capatina (48′ Marseglia), Borgioli (74′ Scardigli), De Stefano (46′ Malih), Petova (De Carlo), Manetti, Benericetti. A disp.: Li Volsi, Bini, Tassi, Melone, Picarella, Esperto, Martelli, Ecca, Giuliani, Filippi, Cirigliano. All.: Costa

Marcatori: 35′ Tassi (A), 39′ aut. Piccheri(A), 76′ Benericetti (P)

Goleada per il Genoa nella sfida del Torneo di Viareggio 2018 contro la formazione Berretti della Lucchese. Vantaggio rossoblù al 2’ con Tazzer che dall’interno dell’area di rigore batte il portiere avversario.

Al 26’ arriva il raddoppio, firmato da Salcedo che riprende una ribattuta del palo dopo una punizione di Micovschi. Al 31’ il terzo gol, firmato da Romairone che sfrutta alla perfezione un assist di Odasso per stoppare e mettere in rete. Il primo tempo si chiude sul 4-0 grazie alla rete, al 36’, di Micovschi che raccoglie il suggerimento di Romairone e deposita in rete da pochi passi.

Nella ripresa i rossoblù allentano il ritmo con il risultati ormai raggiunto e trovano la quinta marcatura con Zvekanov che di testa realizza su corner di Gibilterrra mentre al 72’ è Zito a mettere la parola fine all’incontro risolvendo da pochi passi per il 6-0 finale.

GENOA – LUCCHESE    6-0

Genoa: Rollandi, Tazzer (dal 73′ Zola), Oprut (dal 61′ Calcagno), Karic, Salcedo (dal 46′ Gibilterra), Micovschi (dal 46′ Pedersen), Plamese, Seno, Silvestri (dal 46′ Zvekanov) , Odasso, Romairone (dal 61′ Zito) A disp.: Altare, Zanoli, Sibilia, Bruzzo, Zanimacchia, Bulgarelli, Piccardo, Trabacca, Russo, Costa, Raggio.

Lucchese: Nardi, Santi Amantini (dal 71′ Raffaelli), Dell’Orfanello (dal 57′ Mancini), Ferretti (dal 57′ Giachi), Della Morte, Lucchesi, Fazzi (dal 57′ Grossi), Mistretta (dal 71′ Guzzo), Falivene, Magrini (dal 46′ Aufiero), Chiriaco (dal 46′ Manfroni) A disp.: Bacci, Sturba, Amelio, Del Carlo, Benattaleb, Nieri, Berrettini, Zapparata, Tonarelli.

Marcatori: 2′ Tazzer (G), 25′ Salcedo (G), 31′ Romairone (G), 35′ Micovschi (G), 60′ Zvekanov (G), 72′ Zito (G)

Vittoria di misura per due a uno della Spal sull’Az Alkmar nel Torneo di Viareggio 2018. La gara è subito in discesa per la formazione di Ferrara che trova la rete del vantaggio al 6’ con un gran tiro di Tompte che si insacca sotto la traversa.

Dopo aver sfiorato il raddoppio al 15’ la squadra italiana controlla il vantaggio fino al termine del primo tempo. Ancora due occasioni importanti per la Spal ad inizio ripresa prima con il colpo di testa di Clement e poi con Tompte, ma in entrambi i casi l’Az si salva. Ancora Spal pericolosa al 62’ con Artioli, poi al 78’ è Parolin a non trovare la rete per poco.

All’84’, a sorpresa, arriva il pareggio degli olandesi con Baas che trasforma un calcio di rigore. La gioia dura poco perché al 87’ è sempre la Spal a realizzare la rete decisiva, stavolta con Petrovic, che raccoglie un suggerimento di Parolin e mette dentro all’angolino. Poi poco o nulla fino al fischio finale.

 

SPAL – AZ ALKMAR   2-1

SPAL: Seri, Barbosa, Scarparo, Esposito (63′ Di Pierri), Russo (89′ Lydkowski), Maranzino, Tompte (72′ Barbosa Gabriel), Martina (63′ Romero), Artioli (63′ Parolin), Boccafoglia, Clement (72′ Petrovic). A disp.: Balboni, Palermo, Aguiari, De Angelis, Coulange, Ljubic, Cuomo, Cuellar, Vitale, Cantelli. All.: Cottafava.

AZ Alkmaar: Schendelaar, Jacobs, De Haas, Oosting, Ogulcan (52′ Biberoglu), Baas, Kurst (79′ Duin K.), Duin J. (79′ Springer), Beck (66′ De Bruijn), Helmer, Allouch (66′ Koopmeiners). All.: Stam.

Marcatori: 6′  Tompte (S), 85′ Baas (A, rig.), 87′ Petrovic (S).

Espulsi: Duin Kevin (A)

Ultimi Tweets

#Giovanili #Under17SerieAeB Scopigno CUP Rieti World Football Tournament https://t.co/Zgx4ashE9w
#Giovanili #Under16SerieAeB #ItaliaUnder16 #VivoAzzurro ⚽🇧🇶🇮🇹 4-2... https://t.co/WjztrHBnVn
#Giovanili #Under17SerieAeB Scopigno CUP Rieti World Football Tournament https://t.co/YQici1W1vw
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok