Settembre 16, 2019

Alessandro Grandoni

E' on line il video con gli highlights della gara degli Ottavi di Finale della Viareggio Cup 2019 con la vittoria del Genoa sull'Empoli per uno a zero. Buona visione. 

 

Ecco la Top 11 relativa alla 22° Giornata del Campionato Under 16 A e B.

In porta premiamo Carotenuto, estremo difensore del Venezia, mentre in difesa, da destra a sinistra, troviamo Fornari del Verona, Scalvini dell'Atalanta e Di Corato della Roma e Turicchia della Juventus. A centrocampo tanta qualità e gol d'autore con Omic della Juventus, Oliveri dell'Atalanta e Panina della Cremoense. In avanti giornata di bomber, El Hilali del Milan (doppietta), Rufino dell'Udinese (tripletta) e Cassano della Roma, autore di due reti.

 

Alla vigilia del match di apertura contro il Belgio all’Euganeo di Padova (ore 15.00, diretta streaming sul sito federale www.figc.it), il tecnico della Nazionale Under 19 Federico Guidi ha ufficializzato i nomi dei 20 giocatori che dal 20 al 26 marzo affronteranno la fase élite del campionato europeo di categoria. 
Il tecnico azzurro ha dovuto rinunciare al prezioso contributo del difensore genoano Antonio Candela, uno dei veterani di questa Nazionale che lo scorso luglio sfiorò il titolo continentale in Finlandia: a causa dell’aggravarsi di un piccolo infortunio alla mano occorsogli qualche tempo fa con la società di appartenenza, il giocatore ha fatto ritorno alla propria sede ed è stato rimpiazzato dal difensore interista Nicolò Corrado. Per rimanere nel numero massimo di 20 convocati, l’allenatore ha dovuto rinunciare anche al centrocampista veneziano Mattia Zennaro.


Domani quindi l’esordio contro le piccole furie rosse, una squadra che fa del trio d’attacco la sua arma vincente, giocatori rapidi, capaci di andare in profondità a cui la difesa Azzurra dovrà stare molto attenta: “Ci è capitato un girone ostico – avverte Guidi – e avremmo avuto bisogno dell’apporto di tutti: affronteremo avversari di grande livello, ma, al di là delle difficoltà che potremo incontrare, tutto dipenderà da noi. Il gruppo è giovane, però ricco di talenti che hanno già ha dimostrato di poter essere protagonisti sui palcoscenici internazionali”. Una rosa, quella degli Azzurrini, formata da 9 ragazzi del 2001, molti dei quali protagonisti della finale europea Under 17 lo scorso maggio in Inghilterra, persa ai tempi supplementari contro l’Olanda.


L’Italia si presenta a questo appuntamento nelle vesti di vice campione europeo e dopo aver superato a punteggio pieno la prima fase di qualificazione Dopo il Belgio, gli Azzurrini affronteranno l’Ucraina (23 marzo, Comunale di Abano Terme)) e la Serbia (26 marzo, stadio Euganeo) con l’intento di conquistare l’unico posto a disposizione nel gruppo 7 per accedere alla fase finale del campionato continentale in Armenia dal 14 al 27 luglio.


L’elenco dei convocati

Portieri: Marco Carnesecchi (Atalanta), Alessandro Russo (Genoa);

Difensori: Raoul Bellanova (Milan), Gabriele Bellodi (Olbia), Davide Bettella (Delfino Pescara), Nicolò Corrado (Inter), Gabriele Corbo (Bologna), Paolo Gozzi Iweru (Juventus), Jean Freddi Greco (Roma);

Centrocampisti: Salvatore Esposito (Ravenna), Nicolò Fagioli (Juventus), Lorenzo Gavioli (Inter), Manolo Portanova (Juventus), Samuele Ricci (Empoli);

Attaccanti: Davide Merola (Inter), Elia Petrelli (Juventus), Roberto Piccoli (Atalanta), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Alessio Riccardi (Roma), Eddie Anthony Salcedo Mora (Inter).

Staff - Capo Delegazione: Evaristo Beccalossi; Coordinatore: Maurizio Viscidi; Allenatore: Federico Guidi; Assistente allenatore: Bernardo Corradi; Segretario: Aldo Blessich; Preparatore atletico: Luca Coppari; Preparatore dei portieri: Graziano Vinti; Match analyst: Marco Mannucci; Medici: Vincenzo Santoriello e Lorenzo Ticca; Fisioterapista: Giuseppe Galli; Tutor scolastici: Stefano Presciutti e Giorgio Orlando; Addetto stampa: Giuseppe Ingrati.

IL CALENDARIO DEL GRUPPO 7 (ITALIA, SERBIA, UCRAINA, BELGIO) 

Mercoledì 20 marzo

Ore 11.30: Ucraina-Serbia (Caldiero, stadio Comunale)

Ore 15: ITALIA-Belgio (Padova, stadio Euganeo) 

Sabato 23 marzo

Ore 11.30: Serbia-Belgio (Oderzo, stadio Opitergium)

Ore 15: ITALIA-Ucraina (Abano terme, stadio di Monteortone) 

Martedì 26 marzo

Ore 15: Belgio-Ucraina (Caldiero, stadio Comunale)

Ore 15: ITALIA-Serbia (Padova, stadio Euganeo)

Ecco la Top 11 relativa alla 22° Giornata del Campionato Under 15 A e B. In porta c'è Piga, estremo difensore del Parma, decisivo nella gara contro la Juventus terminata uno a uno, battuto solo alla rovesciata di Orlando. In difesa, da destra a sinistra ci sono Abdalla della Spal, Sirci del Perugia e Ventura della Cremonese, e Rigo dell'Hellas Verona. A centrocampo c'è Bonavita, capitano e punto di riferimento dell'Inter, con De Fatta, autore di una doppietta nel tre a zero del Palermo sulla Salernitana, e Ndour dell'Atalanta. In attacco Orlando, autore di uno splendido gol in acrobazia contro il Parma, Panicucci dell'Empoli (due gol contro lo Spezia) e Bonelli del Torino (doppietta nella gara persa contro la Cremonese. 

Con l’ultimo allenamento tenuto al ‘Toni Franceschini’ di Padova, ieri sera si è sciolto il pre raduno della Nazionale Under 19 che mercoledì 20 marzo, all’Euganeo, affronterà il Belgio nella partita di esordio della fase élite di qualificazione agli europei di categoria.

Il tecnico Federico Guidi oggi ha ufficializzato la prima cernita dei giocatori che faranno parte della manifestazione: dei 28 giocatori convocati il tecnico Azzurro ne ha scelti 21, che domani raggiungeranno nuovamente il capoluogo veneto per prendere parte al torneo. Lunedì, al termine dell’allenamento pomeridiano, l’allenatore ufficializzerà la lista dei 20 Azzurrini che parteciperanno al Torneo di qualificazione.

L’Italia è inserita nel Gruppo 7 insieme a Belgio, Ucraina e Serbia e solo la squadra che conquisterà il primo posto nel girone, le cui partite termineranno il 26 marzo (di seguito è riportato il calendario), otterrà l’accesso alla fase finale del Campionato Europeo che si terrà dal 14 al 27 luglio in Armenia.

L’evento sarà presentato alla stampa lunedì alle 11 a Palazzo Moroni, sede del Comune di Padova, alla presenza del sindaco, degli enti locali e della squadra accompagnata dallo staff.

L’elenco dei convocati

Portieri: Marco Carnesecchi (Atalanta), Alessandro Russo (Genoa);

Difensori: Raoul Bellanova (Milan), Gabriele Bellodi (Olbia), Davide Bettella (Delfino Pescara), Antonio Candela (Genoa), Gabriele Corbo (Bologna), Paolo Gozzi Iweru (Juventus), Jean Freddi Greco (Roma);

Centrocampisti: Salvatore Esposito (Ravenna), Nicolò Fagioli (Juventus), Lorenzo Gavioli (Inter), Manolo Portanova (Juventus), Samuele Ricci (Empoli), Mattia Zennaro (Venezia);

Attaccanti: Davide Merola (Inter), Elia Petrelli (Juventus), Roberto Piccoli (Atalanta), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Alessio Riccardi (Roma), Eddie Anthony Salcedo Mora (Inter).

Staff - Capo Delegazione: Evaristo Beccalossi; Coordinatore: Maurizio Viscidi; Allenatore: Federico Guidi; Assistente allenatore: Bernardo Corradi; Segretario: Aldo Blessich; Preparatore atletico: Luca Coppari; Preparatore dei portieri: Graziano Vinti; Match analyst: Marco Mannucci; Medici: Vincenzo Santoriello e Lorenzo Ticca; Fisioterapista: Giuseppe Galli; Tutor scolastici: Stefano Presciutti e Giorgio Orlando; Addetto stampa: Giuseppe Ingrati.

 

IL CALENDARIO DEL GRUPPO 7 (ITALIA, SERBIA, UCRAINA, BELGIO)


Mercoledì 20 marzo

Ore 11.30: Ucraina-Serbia (Caldiero, stadio Comunale)

Ore 15: ITALIA-Belgio (Padova, stadio Euganeo) 

Sabato 23 marzo

Ore 11.30: Serbia-Belgio (Oderzo, stadio Opitergium)

Ore 15: ITALIA-Ucraina (Abano terme, stadio di Monteortone) 

Martedì 26 marzo

Ore 15: Belgio-Ucraina (Caldiero, stadio Comunale)

Ore 15: ITALIA-Serbia (Padova, stadio Euganeo)

Al termine dell’ultimo test contro gli Allievi del Padova, il tecnico della Nazionale Under 17 Carmine Nunziata oggi ha ufficializzato la lista dei 20 giocatori che prenderanno parte alla fase élite del campionato Europeo di categoria.

Il match contro i pari età del Padova giocato a Sala di Cesenatico si è concluso con la vittoria per gli Azzurrini con i gol del centrocampista della Juventus, Nikola  Sekulov e dei due interisti Sebastiano Esposito, nel primo tempo, e Lorenzo Pirola che sigla il definitivo 3-1, dopo che i padovani avevano accorciato con Vecchiato. Al di là del risultato, Nunziata con questa amichevole ha potuto sciogliere gli ultimi dubbi e fare le sue scelte tra i 24 giocatori a disposizione.

L’Italia tra due giorni partirà alla volta della Turchia per cercare di conquistare il pass per la fase finale e ripetere la splendida cavalcata della passata stagione, quando l’Italia arrivò sino alla finalissima per arrendersi all’Olanda solo ai calci di rigore. Gli Azzurrini faranno il loro esordio nel torneo mercoledì 20 (ore 13 italiane) a Manavgat contro la nazionale padrona di casa. La cittadina della provincia di Antalya ospiterà anche le altre due sfide dell’Under 17 con Romania e Austria, in programma rispettivamente sabato 23 (ore 10 italiane) e martedì 26 marzo (ore 12 italiane). Le vincitrici degli otto gruppi e le sette migliori seconde classificate si qualificheranno per la fase finale che si disputerà dal 3 al 19 maggio in Irlanda.

 

L’elenco dei convocati

 

Portieri: Manuel Gasparini (Udinese), Marco Molla (Bologna);

Difensori: Christian Dalle Mura (Fiorentina), Francesco Lamanna (Juventus), Lorenzo Moretti (Inter), Lorenzo Pirola (Inter), Matteo Ruggeri (Atalanta), Alessandro Riccio (Juventus), Iyenoma Destiny Udogie (Hellas Verona);

Centrocampisti: Alessandro Arlotti (Monaco), Michael Brentan (Juventus), Simone Trimboli (Sampdoria), Samuel Giovane (Atalanta), Simone Panada (Atalanta), Niccolò Squizzato (Inter), Franco Tongya Heubang (Juventus);

Attaccanti: Nicholas Bonfanti (Inter), Lorenzo Colombo (Milan), Nicolò Cudrig (Brugge KSV), Sebastiano Esposito (Inter).

Staff – Capo Delegazione: Gianfranco Serioli;Allenatore: Carmine Nunziata; Vice allenatore: Emanuele Filippini; Segretario: Manfredi Martino; Preparatore atletico: Marco Montini; Preparatore dei portieri: Fabrizio Ferron; Match Analyst: Simone Contran; Osservatore: Claudio Coppi; Medici: Piergiorgio Drogo ed Emanuele Fabrizi; Fisioterapista: Giuliano Gepponi; Nutrizionista: Maria Luisa Cravana.

 

IL CALENDARIO DEL GRUPPO 1 (ITALIA, AUSTRIA, ROMANIA, TURCHIA)

 

Mercoledì 20 marzo

Ore 12 (10 italiane):Romania-Austria (Arslan Zeki Demirci Sport Kompleksi Hemir H.2, Manavgat)

Ore 15 (13 italiane): ITALIA-Turchia (Arslan Zeki Demirci Sport Kompleksi Hemir H.1, Manavgat)

Sabato 23 marzo

Ore 12 (10 italiane):ITALIA-Romania (Arslan Zeki Demirci Sport Kompleksi Hemir H.2, Manavgat)

Ore 15 (13 italiane): Turchia-Austria (Arslan Zeki Demirci Sport Kompleksi Hemir H.1, Manavgat)

Martedì 26 marzo

Ore 14 (12 italiane):ITALIA-Austria (Arslan Zeki Demirci Sport Kompleksi Hemir H.2, Manavgat)

Ore 14 (12 italiane):Turchia-Romania (Arslan Zeki Demirci Sport Kompleksi Hemir H.2, Manavgat)

Oggi al Comune di Padova si è svolta la conferenza stampa di presentazione della fase élite del Campionato Europeo Under 19, che dal 20 al 26 marzo si svolgerà in Veneto. Presente il Sindaco della città, Sergio Giordani, il presidente della LND Veneto, Giuseppe Ruzza, il capo delegazione della Nazionale, Evaristo Beccalossi, il tecnico, Federico Guidi, il capitano Davide Bettella e la squadra al completo.

Gli Azzurrini, dopo aver superato a punteggio pieno la prima fase di qualificazione, affronteranno nei prossimi giorni Belgio (20 marzo, stadio Euganeo), Ucraina (23 marzo, stadio Comunale di Abano Terme)) e Serbia (26 marzo, stadio Euganeo), con l’obiettivo di conquistare l’unico posto a disposizione nel gruppo 3 per accedere alla fase finale del campionato continentale in Armenia dal 14 al 27 luglio.

Ad aprire gli interventi è stato il sindaco Giordani dando il benvenuto agli atleti e allo staff della Nazionale: “Per noi è un grande onore potervi ospitare nella nostra città: la speranza è che ci porteremo fortuna reciprocamente. L’UEFA Elite Round è un torneo importantissimo, le avversarie sono toste, ma sono sicuro che gli Azzurrini raggiungeranno l’obiettivo”.

Ha proseguito il presidente della LND veneta, Ruzza: “Abbiamo ospitato tante volte le Nazionali giovanili in Veneto, questo perché mettiamo a disposizione le nostre migliori strutture e i nostri migliori impianti. Mi sento di consigliare a questi ragazzi di non sentirsi arrivati, di lottare sempre, di dare tutto perché rappresentano una maglia gloriosa come quella azzurra”.

Presente anche l’assessore allo Sport, Diego Bonavina, ex calciatore del Padova Calcio: “Per Padova è una grande soddisfazione rivivere i fasti del grande calcio grazie alla Nazionale. Speriamo di portare fortuna non solo alla squadra, ma anche ai singoli atleti, che hanno davanti a sé un lungo percorso di crescita. A loro suggerisco di impegnarsi, ma soprattutto di divertirsi, che resta sempre la cosa più importante”.

E’ stata poi la volta del capo delegazione Azzurro, Beccalossi: “Ringrazio Padova e tutto il Veneto per l’accoglienza, questa terra ci porta bene. Abbiamo un ottimo gruppo di giocatori e siamo molto carichi per questo torneo, ma come detto da chi mi ha preceduto è fondamentale che i ragazzi si divertano, perché solo divertendosi possono raggiungere grandi risultati”.

Il tecnico Azzurro, Guidi ha sottolineato quanto il destino di questo torneo sia nelle mani della squadra e del suo staff: “Ringrazio la città di Padova, il Calcio Padova e il Comune di Abano Terme per l’ospitalità, ci stanno mettendo nelle condizioni ideali per preparare al meglio queste tre partite. Affronteremo avversari di grande livello, ma al di là delle difficoltà che potremo incontrare tutto dipenderà da noi. Il gruppo è giovane ma ricco di talenti che hanno già ha dimostrato di poter essere protagonisti sui palcoscenici internazionali”.

Il capitano Davide Bettella, vicecampione europeo con il secondo posto raggiunto lo scorso luglio in Finlandia, originario di Padova, non nasconde il suo orgoglio: “E’ la prima volta che torno a Padova con la maglia della Nazionale, sarà sicuramente un’emozione bellissima. Da piccolo, quando ero nelle giovanili del Padova, sognavo di giocare all’Euganeo, e ora questo sogno si sta realizzando. Io e i miei compagni daremo tutto quello che abbiamo per raggiungere l’obiettivo”. La presentazione si è conclusa con il saluto dell’assessore allo Sport di Abano Terme, Francesco Pozza: “Benvenuti da parte dell’Amministrazione Comunale di Abano Terme. Nel 2018 abbiamo già ospitato la Nazionale per alcune amichevoli, siamo onorati ed entusiasti: sabato saremo tutti allo Stadio delle Terme per tifare Azzurri”.

Dopo la foto di rito, la squadra è tornata in albergo e oggi pomeriggio sosterrà un allenamento al termine del quale il tecnico Azzurro scioglierà l’ultimo dubbio sulla rosa dei 20 giocatori che parteciperanno all’Elite Round.

 

IL CALENDARIO DEL GRUPPO 7 (ITALIA, SERBIA, UCRAINA, BELGIO)


Mercoledì 20 marzo

Ore 11.30: Ucraina-Serbia (Caldiero, stadio Comunale)

Ore 15: ITALIA-Belgio (Padova, stadio Euganeo) 

Sabato 23 marzo

Ore 11.30: Serbia-Belgio (Oderzo, stadio Opitergium)

Ore 15: ITALIA-Ucraina (Abano terme, stadio di Monteortone) 

Martedì 26 marzo

Ore 15: Belgio-Ucraina (Caldiero, stadio Comunale)

Ore 15: ITALIA-Serbia (Padova, stadio Euganeo)

Saranno due le gare trasmesse in diretta oggi pomeriggio da RaiSport per gli Ottavi di Finale della Viareggio Cup 2019.

Alle 15.45 sarà la volta di Genoa - Empoli, poi alle 18 scenderà in campo il Bologna contro il Dukla Praga.

Ecco il programma: 

 

OTTAVO DI FINALE

Genoa - Empoli

“Ferdeghini”

Mar 19/03

15.45

DIRETTA

OTTAVO DI FINALE

Bologna - Dukla Praga

“Ferdeghini”

Mar 19/03

18.00

DIRETTA

A neppure 24 ore dal caso del flusso anomalo di scommesse su alcune partite della fase eliminatoria della 71ª edizione della Viareggio Cup in cui era impegnata una formazione dell’Est Europa (già eliminata), il presidente del Cgc Viareggio (la società organizzatrice) Alessandro Palagi ha scritto una lettera ai Monopoli di Stato per chiedere un intervento drastico.

«Ammesso che sia possibile a questo punto della manifestazione – ha detto il massimo dirigente del Cgc – abbiamo chiesto ai Monopoli di sospendere l’autorizzazione a far comparire sui palinsesti giornalieri delle società concessionarie, le puntate sulle partite sia della Viareggio Cup maschile, giunta agli ottavi di finale, che sul torneo femminile al via domani (19 marzo, ndr)». Palagi è fiducioso che la richiesta possa essere presa in considerazione.

«Noi vogliamo che il torneo – ha concluso – sia schermato dalle scommesse: se non sarà possibile per la parte finale della manifestazione, sarà nostra cura rilanciare la proposta per l’edizione del 2020. D’altronde è una battaglia a difesa e tutela del calcio giovanile che portiamo avanti da tempo».

Comincia oggi (martedì 19 marzo), con le partite a eliminazione diretta, la seconda fase della Viareggio Cup. Fra le curiosità c'è innanzitutto il confronto fra Torino e Fiorentina, due formazioni che fra poche settimane si ritroveranno di fronte per contendersi la Coppa Italia Primavera. Insomma, potenzialmente una finale anticipata. Ma vediamo nel dettaglio qualche spigolatura e particolarità delle otto partite in calendario.

 

Athletico Paranaense-Berekum Chelsea - Ovviamente è una sfida inedita per la Viareggio Cup visto che sia i brasiliani che i ghanesi sono alla loro prima partecipazione.

 

Rappresentativa Serie D-Inter - Negli ottavi di finale le due formazioni si erano già affrontate nel 2015: in quella occasione, i nerazzurri (che poi avrebbero vinto il Torneo) si imposero per 1-0 grazie ad una rete di Bonazzoli. La Rappresentativa Serie D era già approdata agli ottavi un anno fa, venendo però sconfitta per 3-1 dalla Juventus. L’ultimo successo dei "Dilettanti" agli ottavi di finale nel 2012 (5-4 dopo i calci di rigore ai messicani del Pumas). Per l’Inter, l’ultimo hurrà agli ottavi nel 2018 (3-1 dopo i calci di rigore alla Pro Vercelli); viceversa l’ultima sconfitta nel 2014, 4-3 contro i belgi dell’Anderlecht.

 

Parma-Fk Rfs - Confronto inedito. Per il Parma, l’ultima apparizione agli ottavi, nel 2018 con successo ai rigori sul Milan; l’ultima sconfitta nel 2002, contro il Torino (3-2). Il Rigas, alla seconda partecipazione alla Viareggio Cup, già al debutto nel 2018 aveva centrato la qualificazione agli ottavi venendo poi sconfitto dal Venezia per 3-0.

 

Braga-Sassuolo - Altro confronto inedito perché i portoghesi sono al debutto alla Viareggio Cup. Gli emiliani avevano conquistato gli ottavi anche nel 2018 vincendo per 1-0 con il Cagliari. L’ultima sconfitta agli ottavi nel 2016, ai calci di rigore contro il Bologna.

 

Milan-Bruges - Confronto inedito. Nel 2018, agli ottavi il Milan aveva finito la sua corsa perdendo ai rigori con il Parma. L’ultimo successo – sempre con riferimento agli ottavi – nel 2014 (2-1 agli argentini dell’All Boys). Il Bruges era arrivato agli ottavi nel 2015 (sconfitta per 2-0 con il Napoli) e anche nel 2017 (successo di prestigio ai rigori, dopo un pirotecnico 2-2, con la Juventus).

 

Genoa-Empoli - Il "faccia a faccia" fra liguri e toscani si ritrova nella semifinale del 2007, quando il Genoa riuscì ad avere la meglio ai calci di rigore, approdando in finale dove ebbe la meglio sulla Roma. Le due formazioni anche un anno fa erano arrivate ai quarti: il Genoa superò lo Spezia per 3-0 mentre l’Empoli dovette fermarsi (3-2) con la Fiorentina. L’ultima eliminazione del Genoa agli ottavi nel 2016 (2-1 con il Palermo); l’ultimo successo dell’Empoli agli ottavi nel 2017 (1-0 alla Spal).

 

Bologna-Dukla Praga - Questa sfida è stata la finalissima nell’edizione del 1964: si imposero i ragazzi cechi per 2-0; un anno prima il Bologna aveva vinto la semifinale contro il Dukla per 1-0 con gol decisivo di Veronesi. In altre due occasioni, le formazioni si erano affrontate nel turno eliminatorio: nel 1961 (una vittoria a testa) e nel 1969 (un successo dei cechi e un pareggio). Il Bologna ha ottenuto l’ultimo successo agli ottavi di finale nel 2016 superando ai rigori il Sassuolo mentre l’ultima sconfitta nel 2017 (2-1 con il Napoli). Il Dukla torna al secondo turno a distanza di 31 anni: l’ultima volta nel 1988.

 

Fiorentina-Torino - Questo confronto per tre volte è stato la finale della Coppa Carnevale: la prima nel 1987 con successo del Torino per 4-1 (era la squadra di Lentini, Bresciani, Fuser e Venturin); l’anno dopo affermazione viola sempre in finale (1-0, gol di Clementi). Si passa al 1995: serve una doppia finale con l’appendice dei calci di rigore, la prima conclusa 1-1, la seconda 2-2 per consegnare il titolo ai granata sulla cui panchina c’era Claudio Sala (su quella viola Luciano Chiarugi). Da ricordare anche la semifinale del 1984, vinta dal Torino per 2-1: sulla panchina granata il plurivittorioso del Torneo, Sergio Vatta; su quella viola l’emergente Arrigo Sacchi. Anche lo scorso anno la Fiorentina aveva centrato il traguardo degli ottavi vincendo 3-2 contro l’Empoli; l’anno prima era arrivata l’ultima sconfitta, ai rigori (dopo l’1-1) con il Sassuolo. Per il Torino, nel 2018 l’amarezza dell’eliminazione agli ottavi (sconfitta ai rigori con i croati del Rijeka) mentre l’anno prima l’ultimo successo – sempre prendendo in considerazione gli ottavi – ancora ai calci di rigore contro i brasiliani dell’Osasco.

 

FONTE: Ufficio Stampa Viareggio Cup

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok