Luglio 07, 2020

Alessandro Grandoni

Ecco la scheda tecnica di Flavio Bianchi, attaccante del Genoa Primavera, classe 2000. Di seguito potrete trovare le sue informazioni anagrafiche, le caratteristiche tecniche, alcune informazioni sulla carriera e un video che lo descrive in alcune giocate.

 

DATI ANAGRAFICI

 

Nome: Flavio Bianchi

Nato: 24 Gennaio 2000

Ruolo: attaccante

Squadra: Genoa Primavera

 

La carriera di Flavio Bianchi

 

Flavio Bianchi è un attaccante centrale del Genoa Primavera, ed è da diversi anni un protagonista di questo campionato. Dopo aver fatto la trafila nelle giovanili, nel 2016-17 inizia a prendere confidenza con la Primavera disputando cinque partite e mettendo a segno una rete. 

L'anno dopo passa al Torino e gioca il suo primo torneo da protagonista. Alla fine della stagione gioca 32 gare, segnando 8 gol tra campionato e coppa. Nel 2018-19 torna al Genoa, la sua squadra, dimostrandosi un vero goleador. Sono infatti 16 i gol dell'attaccante rossoblu in 40 gare tra campionato, Coppa e Torneo di Viareggio. Il trend di Bianchi non cambia, nonostante l'infortunio che patisce nell'ultima stagione. La media realizzativa si alza, e Bianchi prima dello stop forzato mette a segno 16 reti in 15 gare. 

 

Le caratteristiche tecnico-tattiche di Flavio Bianchi

 

Dal punto di vista tecnico Bianchi è il classico attaccante centrale, forte fisicamente. Capace di prendersi sulle spalle la squadra, è un centravanti bravo anche a far gioco e far salire i compagni, oltre che finalizzare al meglio le occasioni da gol. Grande senso della porta, dimostra una straordinaria freddezza anche dagli undici metri, ha nel tiro e nella potenza fisica i suoi punti di forza, caratteristiche che lo rendono pronto per provare a misurarsi anche con il calcio dei grandi, dove dal prossimo anno dovrà necessariamente far parte. 

 

Flavio Bianchi, la scheda tecnica (Genoa U19)

 

La stagione 2019-20, almeno per il calcio giovanile, si è conclusa prima del tempo. Abbiamo deciso di andare ad analizzare il cammino, i giocatori più impiegati e i risultati delle varie nazionali giovanili, partendo dall’Under 19.

Nell’estate scorsa la selezione azzurra è stata affidata ad Alberto Bollini, trainer vincente a livello giovanile soprattutto con la Lazio. L’Under 19 è sostanzialmente la nazionale che prende in considerazione le migliori espressioni del campionato Primavera, rientrando i giocatori selezionabili nel range che può giocare in quel torneo. Si tratta quindi della selezione azzurra più importante prima di quelle dove militano giocatori che già si sono affacciati al grande calcio.

Sono state dieci le partite giocate dalla Nazionale Under 19 da agosto 2019 a febbraio 2020, tralasciando le amichevoli con le selezioni locali. Cinque le vittorie portate a casa dal team azzurro, con 3 pareggi e sue sconfitte, entrambe maturate nella doppia amichevole con il Portogallo. Un buon ruolino, considerando che nelle tre gare ufficiali di qualificazione per , l’Italia ha riportato tre vittorie contro Malta, Cipro e Slovacchia che gli sono valse il primo posto nel girone. Parlando invece delle amichevoli, gli azzurri si sono confrontati con Spagna e Olanda, non certo le ultime della classe, pareggiando in entrambi i casi, mentre le uniche debacle sono arrivate con il Portogallo che ha battuto l’Italia 4-1 e 1-0.

Passiamo ora a vedere, nel dettaglio, quali sono stati i giocatori più impiegati da Bollini, andando quindi a vedere la formazione tipo dell’Italia Under 19. In porta il tecnico ha puntato, nella maggior parte dei casi, su Brancolini, con qualche apparizione per Russo e una per Turati.

Anche in difesa le idee del tecnico sono state abbastanza chiare, soprattutto se consideriamo il reparto centrale. Okoli, difensore dell’Atalanta, è stato il perno su cui ha improntato tutte le partite, con Gozzi della Juventus che nella maggior parte dei casi gli ha fatto da spalla. Subito dietro, nelle gerarchie e nelle scelte, viene Ntube dell’Inter con Armini della Lazio che è riuscito spesso e volentieri a ritagliarsi un buono spazio. Hanno preso parte ad alcuni spezzoni di gara anche Carboni del Cagliari, Dalle Mura e Serpe.

Sugli esterni c’è stato maggiore movimento, sia a destra che a sinistra, con il tecnico che ha alternato diversi elementi ma tra cui quello che ha garantito più affidabilità e giocato più gare da titolare, è Ponsi, seguito da Pierozzi. Qualche apparizione anche per Ghislandi, che ha saputo sacrificarsi in un ruolo non proprio suo, e per Bouah, soprattutto ad inizio stagione prima dell'infortunio. Dalla parte opposta, sulla sinistra, c’è stata una grande alternanza, caratterizzata inizialmente dal dualismo tra Brogni e Bonini, con Colombini dell’Inter che si è guadagnato spazio soprattutto nei mesi finali del 2019, mentre nelle ultime apparizioni prima dello stop ai campionati è stato Calafiori il titolare indiscusso di quella fascia.

Scelte abbastanza nette anche a centrocampo, dove c’è un elemento che non è mai mancato negli undici presentati in campo da mister Bollini: parliamo di Rovella, centrale di centrocampo del Genoa e perno centrale del 4-3-1-2 del tecnico (10 partite su 10 da titolare per lui).

Accanto a lui i più continui a livello di inserimento nell’undici iniziale sono Gyabuaa dell’Atalanta e Ricci dell’Empoli, entrambi schierati per sei volte nei titolari e subentrati in altre occasioni.

Sono stati poi spesso presi in considerazione, soprattutto inizialmente, Fagioli della Juventus, adattato ad interno di centrocampo, e Greco del Torino, con Ghislandi che è riuscito ad entrare nelle rotazioni mentre molti pochi minuti sono stati concessi a Chierico, Leone, Tongya, Zuelli e Panada.

Il ruolo del trequartista, quello che agisce alle spalle delle punte, è stato uno di quelli che ha visto più protagonisti alternarsi, anche vista la qualità della formazione azzurra in quella parte del campo. Cortinovis, il dieci dell’Atalanta, è l’elemento che sembra aver convinto di più, ricevendo anche spesso la fiducia del tecnico, che lo ha alternato il più delle volte con Riccardi della Roma. Marigosu del Cagliari, pur partendo solo in un paio di occasioni tra titolari, è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante, anche in virtù del grande campionato di cui si è reso protagonista.

In avanti grande turnover, ed anche qui la scelta a disposizione di Bollini era davvero ampia, vista la qualità degli azzurri. Un elemento imprescindibile per il tecnico è stato Roberto Piccoli, il bomber dell’Atalanta, che ha quasi sempre trovato spazio dal primo minuto con Petrelli, Esposito e Salcedo che si sono spesso alternati a fargli da spalla. Qualche presenza, sempre da subentrante, anche per Cangiano del Bologna, fresco di esordio in A, non favorito dalla sua posizione in campo che mal si sposa con il modulo scelto dal tecnico, e per Vergani, entrato nelle rotazioni soprattutto nelle ultime due sfide amichevoli giocate.

Ecco, di seguito, la tabella completa con tutti i ragazzi impegnati nelle dieci gare, ordinati per Minuti Giocati. 

Alessandro Grandoni

 

GIOCATORE SQUADRA RUOLO CONVOCATO PRES. GOL MINUTI GIOCATI
Nicolò Rovella Genoa Centrocampista 10 10 0 795
Caleb Okoli Atalanta Difensore 10 10 0 757
Roberto Piccoli Atalanta Attaccante 10 10 2 613
Fabio Ponsi Fiorentina Difensore 10 10 0 580
Emmanuel Gyabuaa Atalanta Centrocampista 10 10 0 544
Federico Brancolini Fiorentina Portiere 9 7 0 538
Alessio Riccardi Roma Trequartista 8 8 4 494
Paolo Gozzi Juventus Difensore 9 8 0 430
Samuele Ricci Empoli Centrocampista 7 7 0 421
Michael Ntube Inter Difensore 10 7 1 408
Nicolò Fagioli Juventus Centrocampista 6 6 1 320
Alòessandro Russo Sassuolo Portiere 8 5 0 314
Eddue Salcedo Inter Attaccante 8 8 2 289
Alessandro Cortinovis Atalanta Trequartista 7 7 0 283
Sebastiano Esposito Inter Attaccante 3 3 2 270
Lorenzo Colombini Inter Difensore 3 3   270
Jean Freddi Greco Torino Centrocampista 10 9 0 262
Davide Ghislandi Atalanta Centrocampista 7 7 0 239
Edoardo Pierozzi Fiorentina Difensore 6 4 0 210
Elia Petrelli Juventus Attaccante 8 6 1 195
Federico Marigosu Cagliari Trequartista 4 4 0 169
Federico Bonini Bologna Difensore 4 3 0 156
Nicolò Armini Lazio Difensore 8 5 0 144
Edoardo Vergani Inter Attaccante 4 3 2 138
Riccardo Calafiori Roma Difensore 2 2 0 125
Giorgio Brogni Atalanta Difensore 3 3 0 113
Franco Tongya Juventus Centrocampista 2 2 0 103
Devid Bouah Roma Difensore 2 2 0 100
Daniel Maldini Milan Trequartista 3 2 0 89
Gianmarco Cangiano Bologna Attaccante 8 6 0 63
Pietro Rovaglia Chievo Verona Attaccante 3 2 1 62
Stefano Turati Sassuolo Portiere 1 1 0 45
Francesco Semeraro Roma Difensore 1 1 0 44
Giuseppe Leone Juventus Centrocampista 1 1 0 44
Emanuele Zuelli Chievo Verona Centrocampista 1 1 0 44
Chreistian Dalle Mura Fiorentina Difensore 1 1 0 34
Matteo Ruggeri Atalanta Difensore 1 1 0 28
Lorenzo Colombo Milan Attaccante 1 1 0 28
Destiny Udogie H. Verona Difensore 1 1 0 27
Simone Panada Atalanta Centrocampista 1 1 0 27
Luca Chierico Roma Centrocampista 3 1 0 15
Andrea Carboni Cagliari Difensore 2 1 0 13
Luca Belardinelli Empoli Centrocampista 1 1 0 11
Laurens Serpe Genoa Difensore 1 1 0 9
Matias Fonseca Inter Attaccante 1 1 0 9
Jacopo Gianelli Inter Centrocampista 2 1 0 4
Ludovico Gelmi Atalanta Portiere 0 0 0 0
Lorenzo Pirola Inter Difensore 0 0 0 0

 

Novità importanti per la panchina della Fiorentina Primavera. Il dopo Bigica infatti sembra chiamarsi Alberto Gilardino. L'ex attaccante della nazionale italiana, infatti, sembra aver rifiutato la proposta del Piacenza, pronto a sposare la causa viola e guidare cosi l'Under 19. A breve sono attesa ulteriori novità. 

 

Arrivo per la Juventus nella formazione Under 15. La società bianconera, come riporta giovanibianconeri.it, ha infatti prelevato Riccardo Nobile, difensore classe 2006 dell'Empoli, fratello di Filippo, anche lui nelle giovanili bianconere (classe 2004). Il difensore lascia, dopo sette stagioni, l'Empoli . 

 

Ecco la scheda tecnica di Gianmarco Cangiano, attaccante esterno del Bologna Primavera, classe 2001. Di seguito potrete trovare le sue informazioni anagrafiche, le caratteristiche tecniche, alcune informazioni sulla carriera e un video che lo descrive in alcune giocate.

 

DATI ANAGRAFICI

 

Nome: Gianmarco Cangiano

Nato: 16 Novembre 2001

Ruolo: attaccante esterno

Squadra: Bologna Primavera

 

La carriera di Gianmarco Cangiano

 

Gianmarco Cangiano è un attaccante esterno del Bologna Primavera, di recente entrato a far parte in pianta stabile della prima squadra di Mihajlovic. Nato nel settore giovanile della Roma, fa tutta la trafila con i giallorossi fino al Campionato Primavera, dove inizia a giocare nel 2018-19. Il suo primo anno è strabiliante, gioca da esterno sinistro nell'attacco dei Alberto De Rossi e, in 39 gare ufficiali tra Coppa, Campionato e Youth League, mette a segno la bellezza di 15 reti, fornendo anche 9 assist per i compagni.

La sua è una crescita esponenziale, ma nell'estate del 2019 finisce al Bologna. Anche qui è un protagonista assoluto, ed in 20 partite, giocate fino a febbraio, segna 8 reti con 5 assist, numeri importanti che lo rendono sempre più utile anche in chiave prima squadra. In Serie A mette insieme tre panchina tra novembre 2019 e febbraio 2020, ma alla ripresa del campionato arriva finalmente il suo momento, con Mihajlovic che lo spedisce in campo sia contro la Juventus, quando fa il suo esordio nella massima serie, sia contro la Sampdoria. E' un giocatore importante anche delle Nazionali giovanili, e con l'Under 19 da agosto ad oggi firma sei presenze.  

 

Le caratteristiche tecnico-tattiche di Gianmarco Cangiano

 

Dal punto di vista tecnico Cangiano è il classico attaccante esterno che gioca a piede invertito e che, dalla sinistra, è capace di inventare traiettorie formidabili. Veloce, brevilineo, molto tecnico, ha nel dribbling e nel tiro a giro le sue armi migliori. La sua velocità e la visione di gioco gli permettono, oltre che di risultare decisivo sotto rete, anche di pescare sempre il compagno meglio piazzato per fornire assist vincenti. Si è affacciato ora al grande calcio, il futuro è dalla sua parte. 

 

Gianmarco Cangiano, la scheda tecnica (Bologna U19)

 

E' ufficiale l'organigramma tecnico del Monza per la stagione 2020-21, relativo al settore giovanile. Ecco, di seguito, la lista dei tecnici scelti per la prossima stagione: 

 

 

PRIMAVERA: RICCARDO ALLEGRETTI

UNDER 18: RICCARDO MONGUZZI

UNDER 17: VITO LASALANDRA

UNDER 16: MATTEO ABBATE

UNDER 15: RAFFELE PALLADINO

UNDER 14: LUCA MORIN

Si inizia a muovere qualcosa per quanto riguarda la panchina della Sampdoria Primavera. Dopo l'addio di Cottafava, passato alla panchina del Torino, sempre in Primavera, secondo quanto riportato da tuttoc.com, c'è anche il nome di Alessandro Grandoni tra i papabili. L'ex difensore ha altre proposte anche dalla Serie C, ma l'idea di un ritorno alla Samp potrebbe alla fine prevalere. 

 

Sembra sempre più concreta la possibilità di un ritorno alla Roma per Daniele De Rossi. Dopo le voci di un rifiuto da parte dell'ex centrocampista all'Ascoli, sembra infatti concreta l'idea di un ritorno alla Roma nello staff della Primavera. Daniele, infatti, potrebbe iniziare facendo da secondo ad Alberto De Rossi, suo padre, per iniziare cosi a prendere confidenza con la nuova professione. A giorni se ne dovrebbe sapere di più. 

La Roma pesca nei dilettanti. Dalla Nuova Tor Tre Teste, infatti, la società giallorossa ha prelevato il centrocampista Bruno Verrengia, classe 2003, che farà parte della rosa Under 18 allenata da Aniello Parisi. 

Altro arrivo in casa Lazio proveniente da una formazione dilettante romana. Il club biancoceleste, attraverso il responsabile Bianchessi, si è infatti assicurato le prestazioni di Simone Chimenti, attaccante della N. Tor Tre Teste. L'attaccante, classe 2003, era già stato in prova ai biancocelesti un paio di stagioni fa, senza però riuscire ad ottenere la conferma. Come riportato dal sito lalaziosiamonoi.it, ora l'arrivo è ufficiale, con il giocatore che sarà a disposizione dell'Under 18 di Tommaso Rocchi. 

Pagina 1 di 77

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/D1aq3KXgJ9
#Giovanili #Under16SerieAeB https://t.co/R3BhPDrvI7
#Giovanili #LazioCUP https://t.co/wExfD2GDqk
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok