Febbraio 17, 2019

Alessandro Grandoni

Ecco gli spunti della gara tra Roma e Napoli nel Campionato Primavera. 

CAPOLAVORO GIALLOROSSO: fin dai primi minuti la Roma dimostra di essere in partita, non concede nulla al Napoli, accorcia su ogni pallone non permettendo ai partenopei di salire e costruire gioco. Il gioco è tornato quello corale, D'Orazio e Cangiano sono sempre pronti a creare la superiorità numerica e con un'attenzione così nulla è precluso. 

CANGIANO: ancora un gol d'autore, stavolta di testa. Il numero undici giallorosso continua a stupire e a segnare. La settimana scorsa era arrivata una perla con un tiro all'incrocio dei pali, stavolta una girata in tuffo di testa per lui che un gigante non è. Un altro piccolo passo verso il calcio che conta. 

CELAR: il bomber giallorosso si conferma ancora una volta, due reti e tanta presenza in area di rigore dove lui domina su ogni pallone. Decisivo. 

D'ANDREA: citare il portiere di una squadra che perde 5-1 fa impressione ma il passivo resta limitato solo grazie ad alcuni dei suoi grandi interventi. Spettacolare sia nel primo che nel secondo tempo, il Napoli deve ringraziarlo che il punteggio non diventa tennistico. 

Vittoria in goleada per la Roma di De Rossi che annienta il Napoli grazie ad una grandissima prestazione dei giallorossi. Pronti via e subito Roma in avanti con Celar che di testa supera D'Andrea su cross di Greco. Passano dieci minuti ed arriva il raddoppio con Cangiano che di testa gira in rete splendidamente un cross dalla destra. Il Napoli tiene vivo il match con lo stupendo calcio di punizione di Gaetano, telecomandato all'incrocio dei pali, ma nel finale del primo tempo è ancora la Roma ad andare in rete con Coccia sugli sviluppi di un calcio piazzato.

Nella ripresa i giallorossi aumentano il loro vantaggio prima con Celar, che mette dentro sotto misura, poi con Greco che in scivolata mette dentro un cross dalla destra per il definitivo 5-1.

 

ROMA – NAPOLI 5-1

ROMA: Cerantola, Parodi, Trasciani, Coccia, Semeraro, Riccardi (84′ Sdaigui), Pezzella, Greco, D’Orazio, Celar (84′ Bucri), Cangiano (77′ Santese). A disp.: Zamarion, Cardinali, Nigro, Chierico, Bseuijen, Silipo, Estrella. All. De Rossi

NAPOLI: D’Andrea, Zanoli, Zanon (84′ Casella), D’Alessandro, Esposito, Senese, Mazzoni (75′ Bertoli), Mamas (66′ Lovisa), Palmieri (71′ Negro), Gaetano, Sgarbi (66′ Labriola). A disp.: Piai, Perini, Manzi, Vrakas, Bertoli. All. Baronio.

MARCATORI: 8′ Celar (R), 18′ Cangiano (R), 27′ Gaetano (N), 45′ Coccia (R), 57′ Celar (R), 82' Greco (R)

Under 15 A e B: ecco i 6 Punti di CalcioNazionale

FIORENTINA, SUPERATA LA PROVA DEL NOVE

E’ la squadra del momento. La formazione toscana centra un’altra vittoria in campionato in uno scontro diretto che potrà dire molto sulla conquista del primo posto. Il Genoa ha venduto cara la pelle mala Fiorentina è riuscita ad avere la meglio al termine di una gara davvero emozionante. E’ il terzo successo consecutivo in campionato, determinante, perché consente ai viola di stazionare tre punti sopra il Parma, seconda della classe. Gori e Senè sono stati gli artefici materiali ma la Fiorentina sta dimostrando, giornata dopo giornata, di valere quella posizione.

LAZIO, COSA ACCADE?

La crisi c’è. Inutile negarlo. Da formazione rivelazione delle prime giornate la squadra biancoceleste sta diventando un enigma difficile da sciogliere. Contro la Juventus è arrivata la settima sconfitta consecutiva in campionato, più di un campanello d’allarme per una squadra che nelle prime dieci giornate aveva messo insieme sei vittorie, tre pareggi ed un solo k.o.. Qualcosa è andato storto, probabilmente non era la gara di Torino quella nella quale cercare il riscatto, ma da qualche parte si deve pur partire per invertire la rotta e tornare a conseguire i risultati che una squadra come la Lazio deve ottenere.

MILAN, VITTORIA E PRIMATO

Era atteso dalla classica prova del nove e non ha fallito. Il Milan di Polistina ha battuto l’Atalanta, non certo l’ultima arrivata, per 4-2 trovando anche il primo posto in classifica grazie alla concomitante vittoria del Cittadella sul Bologna, inaspettata. Nella vittoria brilla la stella del bomber Rossi, autore di una tripletta, ma è tutta la squadra da elogiare, ormai decisamente in ripresa dopo una fase di calo coincisa con la sconfitta con il Venezia.

AAA CERCASI DISPERATAMENTE CAGLIARI

I sardi sono la dolente nota del girone in questo momento. Con il Brescia è arrivato l’ennesimo k.o. con un passivo pesante, 4-1. Si tratta della quinta sconfitta nelle ultime sei giornate, decisamente troppo per una formazione che non aveva affatto deluso nelle prime giornate di campionato. Da migliorare, oltre alla fase difensiva, c’è anche quella offensiva perché nelle stesse sei giornate il team rososblù è riuscito ad andare in gol in sole 3 occasioni, decisamente poco per sperare di cogliere risultati migliori.

NAPOLI, LA PERFEZIONE ESISTE

Una cavalcata impressionante. Il Napoli continua la sua straordinaria marcia in campionato fatta di 13 vittorie e 4 pareggi, non conoscendo ancora l’onta della sconfitta. A Pescara è arrivato l’ennesimo acuto, la decima vittoria nelle ultime undici giornate, difficile poter fare di più. La Roma, che sta comunque facendo un grande campionato, è ancora sotto e questo testimonia ancora di più l’impresa dei partenopei.

PALERMO, SERVE UN CAMBIO DI ROTTA

Sul fronte crisi si apre il capitolo Palermo. Con il Benevento, in casa, è arrivata una sconfitta che ha stoppato i sogni di gloria rosanero. Al Palermo, quinta forza del campionato, manca la vittoria da ormai quattro turni, un digiuno fin troppo lungo per una formazione che poteva avere tutte le carte in regola per battagliare per la zona play-off, visto il buon inizio di campionato. Il tempo per recuperare ancora c’è, a patto però di riprendere subito la marcia.

Termina 3-0 in favore dell'Italia l'amichevole con la Serbia valida per la categoria Under 17. Vantaggio nella prima frazione grazie alla rete di Cudrig al 28'  grazie ad un tiro che ha sorpreso Stankovic, numero uno serbo. Nella ripresa al 9', su calcio di rigore, arriva il raddoppio firmato da Esposito mentre nel finale, al 42' della ripresa, la terza rete porta la firma di Lamanna che di testa ha sorpreso la difesa ospite. Tra due giorni, alle ore 11 a Pordenone, si replica. 

 

UNDER 17: ITALIA - SERBIA 3-0

ITALIA: 1 Molla, 2 Lamanna, 6 Pirola, 7 Tongya, 9 Esposito, 10 Cudrig (21’ st Capone), 13 Ruggeri, 14 Squizzato (40’ st Panada), 16 Riccio (23’ st Moretti), 18 Brentan (1’ st Giovane) , 21 Arlotti. A disp.: In panchina:12 Garofani (Juventus), 3 Odugie, 5 Spina, 8 Sekulov, 11 Colombo, 15 Dalle Mura, 20 Cester. All. : Carmine Nunziata

SERBIA: 12 Stankovic 12’ st Slavkovic); 2 Despotsky, 4 Drezgic , 5 Kemerovic (11’ st Simic), 13 Kljajic, 6 Lukovic , 8 Blagojevic (12’ st Rasovic), 7 Ergelas (12’ st Durasovic), 9 Baic (33’ st Mladenovic), 10 Colic , 20 Milidinovc (12’ st Smiljkovic). A disp.: A disp.: 3 Rogan, 14 Kuzmanovic; 16 Smiljcovic, 19 Raskovic. All.: Milan Kiljic

ARBITRO: Matteo Della Piccola sez. di Trento

MARCATORI: 28’ pt Cudrig, 9’ st Esposito (rig.), 42’ st Lamanna

Termina uno a uno l'amichevole tra Italia e Turchia nella categoria Under 15. Turchi pericolosi nel primo tempo, all'11', con la traversa colpita da Bostan su assist di Ince, l'Italia nella ripresa risponde con il legno di Ndour, servito in area da Sette, la cui conclusione si stampa sulla traversa. Al 63' arriva il gol della Turchia: cross di Tintis per Ince che calcia e trafigge Bonucci. L'Italia no ci sta e, in pieno recupero, pareggia i conti con Accornero che con un gran destro dai 25 metri fissa il punteggio sull'uno a uno finale. 

 

ITALIA - TURCHIA 1-1 (Fonte Tabellino: www.tuttonazionali.com)

ITALIA U15 (4-3-1-2) : Bonucci; Missori (65' Marocco), Prati (56' Pellegrini), Cagia (41' Biagetti {C}), Pelamatti (C) (56' Regonesi); Maressa (41' Bonavita), Faticanti (56' Palella), Ndour (65' Mele); Alesi (56' Accornero); Turco (65' Stabile), Sette. A disp.: Scaglia, Stabile, Vignato. All.: Panico.

TURCHIA U15 (4-2-3-1) : Nasuh; Tutar (65' Tunalı), Yiğit, Kök (59' Kaburga), Tintiş; Çağlıan, Kabasakal (65' Sebetci); Demir, İnce [C], Birinci; Bostan (65' Erdilman). A disp.: Kılıç, Karıksız, Türkay. All.: Hacıoğlu.

Arbitro: Samuele Andreano

Marcatori: 23' İnce (T), 80'+3 Accornero (I).

 

E' appena stato reso noto il programma delle partite in programma , con orari e campi ufficiali della 19° Giornata del Campionato di Primavera 1, terza di ritorno. Ecco, nel dettaglio, le sfide, gli orari e i campi e la copertura televisiva. 

 

SABATO 16 FEBBRAIO

ORE 11: EMPOLI - CAGLIARI (C.S. MONTEBORO DI EMPOLI)  - DIRETTA STREAMING  www.sportitalia.com

ORE 11: ROMA - NAPOLI (STADIO TRE FONTANE DI ROMA) - DIRETTA TV SPORTITALIA 60 DTT 

ORE 11: UDINESE - INTER  (COMUNALE DI MANZANO)  - DIRETTA TV SPORTITALIA 225 SKY

ORE 13: JUVENTUS - TORINO (JUVENTUS TRAINING CENTER DI VINOVO) - DIRETTA TV SPORTITALIA 60 DTT e 225 SKY

ORE 14.30: PALERMO - CHIEVOVERONA (PASQUALINO STADIUM DI CARINI) - DIRETTA STREAMING www.sportitalia.com

ORE 14.30: SAMPDORIA - SASSUOLO (C.S. GARRONE DI BOGLIASCO) - DIRETTA STREAMING www.sportitalia.com

DOMENICA 17 FEBBRAIO

ORE 10: FIORENTINA - ATALANTA  (STADIO BOZZI DI FIRENZE) - DIRETTA TV SPORTITALIA 60 DTT e 225 SKY

ORE 15: MILAN - GENOA  (C.S. VISMARA DI MILANO) - DIRETTA TV SPORTITALIA 60 DTT e 225 SKY

 

Ecco in sequenza tutti i video della scorsa giornata del Campionato Primavera (18° Giornata), partendo dall'anticipo con la vittoria del Chievo sulla Roma fino Torino - Fiorentina. In attesa del posticipo tra Cagliari e Sampdoria. Buona visione. 

 

CHIEVO VERONA - ROMA

 

 

SASSUOLO - INTER

 

 

MILAN - JUVENTUS

 

 

GENOA - EMPOLI

 

 

NAPOLI - PALERMO

 

 

ATALANTA - UDINESE

 

 

TORINO - FIORENTINA

 

CAGLIARI - SAMPDORIA 

 

La gara vinta dall'Atalanta contro l'Udinese, 4-1, ha evidenziato ancora di più la bontà della rosa a disposizione di Brambilla

CORTINOVIS: il talento atalantino, a volte relegato in panchina, quando gioca dimostra di poter essere un valore aggiunto anche in Primavera. La rete messa a segno lo testimonia, un mix di forza e talento che potrà rivelarsi fondamentale nel proseguo della stagione. Se i nerazzurri, dalla panchina, possono attingere a giocatori così, allora le altre devono davvero iniziare ad avere paura. 

TRAORE: è da qualche anno l'oggetto di desiderio di tutte le big del calcio italiano. Da quando l'Atalanta lo strappò alla concorrenza ha sempre dimostrato la sua forza. Sulla tecnica poco da discutere, il fantasista vede anche la porta con continuità, si è affacciato alla Primavera, sta prendendo dimestichezza e sarà probabilmente uno dei prossimi a sbocciare anche in prima squadra. Predestinato. 

CERTEZZE: l'Atalanta, però, non è solo una squadra con due giovanissimi talenti. Accanto a loro, se mai ce ne fosse bisogno, spiccano elementi come Colpani e Piccoli, prossimi all'approdo nel calcio dei grandi, come Colley e Zortea. Un roster invidiabile per Brambilla, una Ferrari che aspetta solo di liberare tutti i suoi cavalli. 

Vittoria casalinga per tre a uno del Perugia sul Crotone nel Campionato Under 15 A e B. Partenza difficile con gli ospiti che trovano il vantaggio nel finale del primo tempo con Palermo. Il Perugia torna in campo con il dente avvelenato e nel giro di tre minuti, dal 9' al 12' della ripresa, ribalta la situazione con le reti di Buzzi e Mollichella. Al 19' arriva la rete di Lolli che chiude il risultato sul definitivo 3-1.

 

PERUGIA - CROTONE  3-1

PERUGIA: Del Bello, Pomerano (21’st Tortoioli), Grassi, Paladino (27’st Cicioni), Sirci, Puglie (1’st Dottori), Lazzoni (1’st Passaquieti), Parolisi, Buzzi (24’st Aronni), Lorenzini (1’st Lolli), Mollichella (21’st Della Vedova). A disposizione: Moro, Dottori, Tempesta. All. M. Basilico.

CROTONE: Tucci, Macrì (24’st Sorbara), D’Aprile, Zimballati, Moschella, Filosa, De Paola (19’st Pasqua), Nisticò, Palermo (23’st Toziano), Canino, Lavigna (19’st De Fazio). A disposizione: Falbo, Scarcelli, Lupinacci. All. G. Giancotti.

Arbitro: Galati della sezione di Perugia (Fiordi-Manci).

Reti: 29’pt Palermo, 9’st Buzzi, 12’st Mollichella, 19’st Lolli.

Note: ammonito Tucci al 9’st.

Importante vittoria del Milan nel big-match di giornata contro l'Atalanta. I rossoneri vincono per 4-2 con la grande tripletta di bomber Rossi. Parte bene la formazione rossonera che trova la rete proprio con Rossi in apertura. Nella ripresa è lo stesso Rossi, in avvio , a portare i suoi sul due a zero. La gara sembra in discesa ma l'Atalanta vende cara la pelle e nel giro di cinque minuti trova il pareggio con le reti di Biral e Stabile. Il Milan, passato il momento di paura, riprende a macinare gioco trovando la rete del sorpasso con Alesi prima del definitivo 4-2 messo a segno da Rossi. Con questa vittoria il Milan prende la testa della classifica in coabitazione con il Bologna. Per l'Atalanta una sconfitta dopo tre risultati utili consecutivi. 

 

MILAN - ATALANTA  4-2

MILAN: Di Chiara, Cellamare, Bozzolan, Di Palma, Incorvaia, Marrone, Sette, Luscietti, Rossi, Alesi, Foglio. A disp.: Nava, Previtali, Perego, Anut, Ivan, Galli, Gala, Cifuentes. All. Polistina

ATALANTA: Bertini, Piovanelli, Regonesi, Colombo, De Palma, Olivieri, Biral, Guerini, Stabile, Ndour, Muhameti. A disp.: Maglieri, Ardenghi, Pedrini, Monterosso, Tieri, Vitucci, Lo Giudice, Truosolo, Agliardi. All. Di Cintio

Marcatori: 13' pt Rossi (M), 5' st Rossi (M), 13' st Biral (A), 18' st Stabile (A), 22' st Alesi (M), 30' st Rossi (M)

Pagina 1 di 39

Ultimi Tweets

#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/WDdGWnW1AP
#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/7KBAUrChUR
#CampionatoPrimavera #Primavera1TIM #LegaSerieATIM https://t.co/Z0nWqen9GS
Follow Calcio Nazionale on Twitter
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok